martedì 20 maggio 2008

Slow boat, viaggi in cargo: farsi dare un passaggio in mare

Un nuovo modo di viaggiare, dedicato a chi piace il mare i suoi silenzi e i suoi ritmi, è il modo più glamour per viaggiare, sulle rotte dei cargo che toccano i porti da leggenda come Alessandria, Shangai, Singapore, Macao, Rio de Janeiro, fino a non molto tempo fa ci si poteva imbarcare come mozzi e fare viaggi straordinari, oggi le norme lo vietano, però ogni nave cargo può trasportare sei passeggeri. Non è come fare una crociera, non c'è piscina, nè sala da ballo, ma vi assicuro che è un viaggio indimenticabile, farete conoscenza con un equipaggio da cargo con persone di diversa nazionalità, cultura e provenienza e avrete modo di fermarvi in città dove non arrivereste mai. Deve piacere la lettura, guardare il telescopio le cabine sono semplici ma dotate di frigorifero, televisore, dvd il personale è cortese e contento di potere parlare con gente diversa.
Dall'Italia la Grimaldi per scaricare opuscolo navi cargo qui, organizza dei viaggi sulle rotte in partenza da Monfalcone per Izmir, Haifà, Pireo oppure per Setubal e Regno Unito. Uno dei più affascianati è quello con partenza da LeHavre verso Bilbao, Casablanca, Dakar, Freetown, Salvator de Bahia, Rio de Janeiro, Montevideo, Buones aires, Tillbury, Amburgo in 50 giorni.

Altri operatori:
Freighter Voyage , Velanet, per chiedere un passaggio sulla barca a vela, Cargo Ship Voyage, rotte in tutto il mondo verso il Sudamerica, Cina, Canale di Suez , The Cruise people viaggiare intorno al mondo in cargo

2 commenti:

  1. non ci avevo mai pensato ad un viaggio cosi

    RispondiElimina
  2. Che bella idea| Ma chi ce li ha 50 giorni?

    RispondiElimina