domenica 8 giugno 2008

Trentino : Trekking delle leggende

Il Trekking delle leggende è il primo anello escursionistico in grado di unire tra di loro tre delle incantevoli Valli delle Dolomiti, caratterizzate da una natura incontaminata. Sono le Valli di Fiemme, Fassa e San Martino di Castrozza–Primiero-Vanoi. Quello del trekking è una delle attività di turismo all'aria aperta tra le più belle che ti permette di stare a contatto della natura e sopratutto di godere di panorami incredibili. Per fare questa attività c'è bisogno di percorsi ben segnalati, sicuri e periodicamente controllati. Il percorso trekking delle leggende che permette di ammirare Lagorai, Pale di San Martino, Marmolada, Sass Pordoi, Torri del Sella, Catinaccio, Latemar, la regione Trentino prevede un programma di viaggio, con sistemazione in strutture ricettive selezionate, che offrono servizi “su misura” adatti ai trekkers, come l’anticipo della colazione. L’escursionista trova così un’accoglienza utile alle sue esigenze, come per esempio il materiale e le informazioni necessarie per affrontare le camminate. Tutti elementi che sono a dire poco essenziali per un trekking, sono predisposti in anticipo questi tipi di servizio come : guida alpina, packet lunch, transfer e trasporto bagagli. Così il turista può godersi un agevole accesso ai percorsi. Tra i servizi anche la possibilità di scaricare sul proprio palmare le cartine digitali per i più esigenti.
Informazioni: Trekking Trentino, Trekking delle leggende, Scarica la brochure

13 commenti:

  1. zone bellissime che conosco buona domenica

    RispondiElimina
  2. interessante! sono stata in Trentino la prima volta l'anno scorso ma non mi sono goduta le passaeggiate come credevo...questo percorso mi sembra, invece, che possa fare per me!
    coplimenti per i tuoi blog!

    RispondiElimina
  3. grazie per essere passato da me... fallo quando vuioi. che bei blog i tuoi, complimenti... hai qualche consiglio sui paesi bassi? pensavo ad amsterdam, rotterdam, utrecht, l'aja per questa estate.. che dici?

    RispondiElimina
  4. grazie per la visita anche da me!
    un saluto da un mondo lento per necessità, quello delle pecore, che però necessariamente il XXI secolo vuole trasformare in frenesia come tutto il resto...

    RispondiElimina
  5. cosima.vicari@hotmail.it10 giugno 2008 08:53

    un po di buono e sano moto per la vacanza in un posto così, è la vacanza più bella che si possa fare

    RispondiElimina
  6. per il momento faccio trekking (o meglio hiking!) qui in irlanda ma al trentino ho pensato spesso! grazie delle info!

    RispondiElimina
  7. quante vacanze passate in quei luoghi...e quanti buoni dolci che ho mangiato lì ;)

    RispondiElimina
  8. Ciao Carmine,
    trovo bello ed interessante questo tuo blog. E rilassante anche.
    Alcuni punti in comune me lo rendono oltremodo piacevole.
    A presto....

    RispondiElimina
  9. Grszie di essere passato da me.Il tuo post è molto interessante.
    Il Trentino mi piace molto.
    A presto.

    RispondiElimina
  10. Posti bellissimi anche e soprattutto quando la parola "trekking" non esisteva e, invece, ... si andava per rifugi!

    RispondiElimina
  11. "C'è un legame stretto tra lentezza e memoria, tra velocità e oblio. [...] Nella matematica esistenziale questa esperienza assume la forma di due equazioni elementari: il grado di lentezza è direttamente proporzionale all'intensità della memoria, il grado di velocità è direttamente proporzionale all'intensità dell'oblio." [La lentezza, M. Kundera]

    RispondiElimina
  12. leggendo alcuni post del tuo bellissimo blog mi sono resa conto che nella vita, pur non sapendolo, ho sempre fatto quello che tu chiami "turismo lento"! sono una "turismo-lento-addicted"!
    complimenti per il blog, a presto

    RispondiElimina
  13. Interessantissimo, piacevole e riflessivo, ottimo blog per far capire che la lentezza è sinonimo di piacere, consapevolezza, riflessione, imparare e gioire.

    RispondiElimina