lunedì 1 giugno 2009

Alla scoperta delle cinqueterre : il sentiero alto n.1

Non è la prima volta che vi porto nelle Cinque terre, una delle destinazioni italiane che secondo me ha più fascino, l'intera zona è stata isolata dai grandi collegamenti fino al 1874 con l'arrivo delle ferrovia, ed è proprio il treno uno dei mezzi ideali per arrivare alle Cinque terre. Già stavate pensando a fare il bagno in mare o andare in barca, invece questa volta voglio invitarvi a fare trekking, anche se io preferisco dire una bella camminata.

Il Sentiero Alto (n. 1) è un’antica mulattiera, risalente all’epoca romana, che corre lungo una vecchia strada, dove da una parte c'è il mare e dall'altra si vede l’entroterra. Il percorso completo che per il maggior tratto passa al'interno delle Cinque Terre, parte da Levanto e termina a Portovenere per oltre 40 chilometri e toccando quote di 800 metri con un dislivello complessivo di circa 1.300 metri. Un percorso con una sentiero primario e altri sentieri secondari che scendono sia verso il mare, il Sentiero Alto è molto lineare, mediamente impegnativo ma accessibile a tutti, a patto che sia affrontato con un minimo di allenamento.

Percorrerlo tutto richiede almeno dieci ore ma non è necessario è invece consigliabile farlo a tappe sostando nei punti di ristoro e di relax che si incontrano lungo il cammino. Una delle tappe mie preferite è Monterosso-Vernazza, non sono cosi allenato per le 10 ore, solo qualche ora. Un modo per unire una vacanza di mare e una vacanza più attiva vicino alla natura. Diverse tappe sono disponibile per una preview anche on line: Cinqueterrevirtuali, ma vi assicuro che la bellezza e le sorprese lungo il percorso non mancheranno.

Arrivare in treno : sulla linea Pisa - Genova intercity fermano a Riomaggiore e Monterosso. I treni locali che partono dalla stazione della Spezia e fermano in tutti e cinque i paesi.
Arrivare dal mare: Navigazione golfo dei poeti
Dormire a Monterosso: Locanda del Maestrale nel centro del paese, Locanda il Gigante in località Gigante, Villa Pietro Fiore immersa nel verde un B&B colazione con prodotti biologici.

8 commenti:

  1. ...ecco , anche a me manca l'allenamento ma questi luoghi sono bellissimi!!

    RispondiElimina
  2. hai sempre dei gran buoni consigli

    RispondiElimina
  3. eccolo! evvai Carmine! questo credo sia più consono all'Ale! quanto mi piacerebbe fare una vacanza così. Non ho molte mete in Italia che mi affascinano come questa e ... (logicamente!) le Dolomiti. ... ora clicco sui tuoi links e mi faccio prendere dall'invidia! eheheh!
    grazie!
    un abbraccio
    Ale

    RispondiElimina
  4. voglio fare la via dell'amore alle cinque terre, non è questa vero?

    RispondiElimina
  5. una vacanza alle cinque terre rigenera sempre

    RispondiElimina
  6. Salve a tutti,
    volevo invitarvi al nostro sito sulle cinque terre ( nella mia firma )
    e al suo blog dove potrete, fra l'altro, votare la più bella delle 5 terre:

    Anche online una sezione di video delle Cinque Terre

    RispondiElimina
  7. Un tragitto in bicicletta che parte da La Spezia e arriva a Sestri Levante attraversando il paesaggio più selvaggio della Liguria, ma anche la sua Storia.
    Da fare!!
    Ciao

    RispondiElimina