sabato 13 marzo 2010

Finale Ligure: Salone dell'Agroalimentare Ligure 12-14 Marzo 2010

Questo weekend per tutti gli amici liguri di turismo lento e per i golosi di ogni dove, si svolge nella splendida cornice di Finalborgo, il Salone dell' Agroalimentare Ligure. Un appuntamento ormai fisso della Riviera di Ponente. Un evento che permette di scoprire quanto c'è di meglio nel settore alimentare regionale in particolare artigiani, contadini, mielicoltori, olivicoltori, pasticceri, viticoltori, vivaisti, una regione che piano piano sta facendo delle risorse della propria terra un volano per l'economia.

Uno spazio dedicato a slow food, turismo lento dall'altro è turismo slow food, ha visto protagonisti sopratutto il Chinotto, ne parlava qualche tempo fa' il mitico Gunther, olio d'oliva extravergine, le castagne, il formaggio in particoalre la Toma di pecora Brignasca.

Nei tre chioschi adibiti per l'evento, c'era un profumo incredibile di formaggi, dolci sopratutto amaretti famosi quelli di Sassello, i chifferi biscotti pasta di mandorle e pinoli della Pasticceria Ferro tipici di Finale Ligure, baci di Alassio, pane allo zafferano, funghi di Bardineto, biscotti all'anice e al finocchietto, molti i stands delle birre artigianali, degli agriturismi con produzione proprie es. la realidad a Finale Ligure sulle Manie, tutti i vini delle doc e delle Igt ligure sono presenti per le degustazioni.

Un modo interessante per fare acquisti di qualità ma sopratutto per conoscere i produttori che ti spiegano tutto il procedimento e la lavorazione del prodotto artiginale alimentare, tante le novità elencarle tutte è difficile,ma questa forse è la più golosa: Tortelli di baccalà e patate.

Finale Ligure è servita molto bene dai treni sia da Genova, Torino, Milano e Imperia, la stazione dista 5 minuti fa Finalborgo gli organizzatori mettono al servizio anche una navetta.
Alloggiare a Finale Ligure l'accoglienza gentile e professionale dell' Hotel e Residence Noris, si raccomanda il servizio ristorante dello stesso Hotel, gestito direttamente dal chef -proprietario.

9 commenti:

  1. beh è un ottima idea magari porta gente fuori stagione in liguria

    RispondiElimina
  2. Volevo ringraziarti per essere passato da me e, se ne hai l'occasione, ti invito anche a dare il tuo contributo per salvare la cascata Vallategna, che non è in Liguria ma credo sia comunque di interesse umano e turistico.
    Grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  3. Sempre belli questi eventi che portano alla ribalta i prodotti del territorio e le vecchie tradizioni alimentari.

    Un saluto e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Conosco molto bene ovviamente questi luoghi e li consiglio anch'io ovviamente :-)))

    RispondiElimina
  5. deve essere stato davvero un evento molto bello , comunque cercheremo il segreto dei ravioli al baccalà!

    RispondiElimina
  6. Una bellissima manifestazione, utile a far conoscere i migliori prodotti della terra in cui viviamo.

    RispondiElimina
  7. peccato che me lo sono perso, ma non lo promozionano un evento così?

    RispondiElimina