venerdì 14 gennaio 2011

Un antico borgo toscano: San Giovanni Valdarno "Il palio dello stufato sangiovannese"


Tra le morbide colline del Chianti e i rilievi del Pratomagno c'è il Valdarno, al centro San Giovanni il comune più rappresentativo noto per dato i natali il 21 dicembre 1401 a Masaccio, l'artista innovatore della pittura rinascimentale Cuore del centro storico è piazza Masaccio con il Palazzo Pretorio, la Basilica di Santa Maria delle Grazie ed il Museo che conserva una bellissima Annunciazione del Beato Angelico.


Quest'anno domenica 16 Gennaio 2011 si terrà il II Palio dello Stufato Sangiovvannese una ricetta tipica della cucina povera che nel "drogo", un mix di spezie e aromi la sua particolarietà per ottenere uno stufato fatto con la carne della zampa anteriore del vitello, un sapore che ricorda un po il gulash ma meno piccante e più aromatico.
Un modo diverso per non fare perdere un antica tradizione gastronomica e scoprire una delle località più incantevoli della Toscana a metà strada tra Firenze e Arezzo.
Il programma prevede l'esibizione degli Sbandieratori del calcio storico di Firenze, alle 13,00 il Palio dello stufato nei saloni della Basilica di Santa Maria delle Grazie e nel pomeriggio la "La via delle spezie" uno tour enogastronomico per il corso Italia , all 17,00 si chiude con la Sfilata dei paggetti e tamburini con i costumi utilizzati dall’inizio del '900 per gli Uffizi di Carnevale, accompagnati dagli Sbandieratori del calcio storico di Firenze.


Come Arrivare : IN TRENO: stazione ferroviaria “San Giovanni Valdarno” lungo la tratta Firenze-Roma, raggiungibile in 30 minuti dalla stazione di Firenze ed in 25 da quella di Arezzo

Ps a tutti i blogger amici scusa a tutti dall'assenza la riabilitazione richiede tempo ed energia la notizia bella è che ho due anche nuove per fare tanti chilometri, non vedo l'ora di riprendere a camminare senza sostegno, questa è la proposta che mi è arrivata più interessante per questo weekend per ovvie ragioni non sarò presente quest'anno ma buon divertimento a tutti sia agli amici della Toscana, di San Giovanni Valdarno e a tutti gli altri.

10 commenti:

  1. questo tipo di manifestazioni sono davvero coinvolgenti e fanno cultura divertendosi! buon anno

    RispondiElimina
  2. Sono stata a San Gioovanni Valdarno, ma non sapevo di questo palio. E' per domani. Lo dirò a mia figlia che abita abbastanza nelle vicinanze, sulle colline pisane.

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti scrivi per il quadro, io l'ho visto dal vivo ed è stupendo l'originale infatti stà al museo diocesano di Cortona, paese dove vivo, ti consiglio se capiti di nuovo da queste parti di visistare anche Crtona, un piccolo paese etrusco, è bellissima ^_^

    RispondiElimina
  4. Beh, la riabilitazione adesso ha la precedenza, è fondamentale, tanto quanto l'intervento, per una buona ripresa fisica, te lo dice una che lavora in un reparto con un primario grandioso che tratta anche e ginocchi principalmente!
    Anche noi ad averlo saputo prima ci saremmo organizzati per esserci, perchè le colline toscane e tutti quei paesini che sono dei borghi antichi, per noi hanno un fascino unico, aggiungi che proprio la zona del Valdarno è una di quelle che amiamo visceralmente e poi questo stufato ci incuriosisce non poco, infatti andremo a cercare di saperne di più! In breve non riusciremo ad esserci, ma l'anno prossimo chissà che non ci incontreremo là!
    Bacioni
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. erica scusa permettimi sono due opere diverse dello stesso artista il Beato Angelico dipinte a distanza di pochi anni, sembrano simili in realtà ce ne sarebbe anche una terza che è esposta al Museo del Prado a Madrid. Bisognerebbe vederle tutte sono daccordo, spero di parlare presto anche di cortona perchè è magnifica, anzi spero di venirci personalmente con le mie stesse gambe

    RispondiElimina
  6. Ci sono stata in gita scolastica, un bel po' di anni fa, non sapevo di questo palio, bello che le tradizioni continuino. Ciao!

    RispondiElimina
  7. Bellissimo il Val d'Arno, però non conoscevo questo palio.
    Grazie

    RispondiElimina
  8. intanto auguri per una buona ripresa e poi sicuramente avrai altre occasioni di visitare quei bei posti !!

    RispondiElimina
  9. Carissimo, conosco molto bene questo luogo, ricco di storia e tradizione, complimenti per il post!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Sono stato a San Giovanni Valdarno alcuni anni fa in occasione della grande mostra dedicata a Masaccio.
    Ricordo benissimo anche il dipinto del Beato Angelico.

    RispondiElimina