sabato 13 aprile 2013

Venezia, il Vaporetto dell'Arte

Ci sono tanti modi di vedere Venezia, in genere io la percorro a piedi, mi piace perdermi tra le calle e i campielli, tanto che spesso perdo la direzione di San Marco, è un metodo che consiglio di fare solo se sapete almeno un po' orizzontarvi a Venezia, invece un modo nuovo lento e sicuro di conoscere Venezia la offre il Vaporetto dell’Arte che si offre come collegmento con 46 luoghi del patrimonio storici di Venezia da conoscere.
Si può comodamente scendere e salire, ogni fermata offre una serie di luoghi e siti di valore storico e culturale, com monitor e auricolari che spiegano il percorso e le cose importanti da vedere, un comodo aiuto per seguire il percorso e orientarsi lungo il Canal Grande e le sue meraviglie.
Il Vaporetto dell'Arte rappresenta anche un tentativo di differenziare la mobilità a Venezia, mentre i vaporetti normali sono sia frequentati dai cittadini che dai turisti, il vaporetto dell'arte solo dai turisti con poche fermate, quello più d'interesse turistico, si può prendere il biglietto open che permette di scendere e salire in qualsiasi momento più volte al giorno.

Il percorso lungo il Canal Grande prevede otto fermate in corrispondenza delle quali sono raggiungibili le Istituzioni partner del progetto:

Piazzale Roma capolinea
Ferrovia S. Lucia, da dove si raggiunge il Museo Ebraico, la Chiesa di San Giobbe e la Chiesa di S.Alvise;
S. Stae (Museo di Storia Naturale, Palazzo Mocenigo, Museo d’Arte Orientale, Ca’ Pesaro, Fondazione Prada, Casa di Carlo Goldoni, Palazzetto Bru Zane e le Chiese di: S. Stae, San Giacomo dall'Orio, San Polo, S. Maria Glorosa dei Frari, S. Giovanni Elemosinario);
Ca’ d’Oro (Galleria G. Franchetti alla Ca’ d’Oro e Chiesa Santa Maria dei Miracoli);
S. Samuele (Palazzo Grassi, Palazzo Fortuny, Chiesa di Santo Stefano,Chiesa di Santa Maria del Giglio);
Accademia (Ca’ Rezzonico, Gallerie dell’Accademia, Collezione Peggy Guggenheim, Fondazione Bevilacqua La Masa Palazzetto Tito, Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, Chiesa San Sebastiano, Chiesa dei Gesuati, Scuola Grande dei Carmini);
Salute (Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, Punta della Dogana);
S. Marco Giardinetti (Palazzo Ducale, Museo Correr, Teatro La Fenice, Museo Archeologico Nazionale, Fondazione Bevilacqua la Masa-Galleria di Piazza San Marco, Museo di Palazzo Grimani, Fondazione Querini Stampalia, La Biennale di Venezia - Ca’ Giustinian, Chiesa di Santa Mara Formosa, Scala Contarini del Bovolo);
S. Giorgio (Fondazione Giorgio Cini, Abbazia San Giorgio Maggiore).

Dal 1 giugno al 3 novembre (nei giorni di apertura della 55. Esposizione Internazionale d'Arte) si aggiungeranno:
Arsenale: (55. Mostra Internazionale d'Arte, la Biennale di Venezia, Museo Storico Navale)
Giardini:  (55. Mostra Internazionale d'Arte, la Biennale di Venezia, Chiesa di San Pietro di Castello) 

Arrivare a Venezia in treno: Italo, Trenitalia
Alloggiare a Venezia : Bed and Breakfast a Venezia

16 commenti:

  1. Spero di poter presto aggiungere anche Venezia al novero delle città visitate! Ciao, Arianna

    RispondiElimina
  2. Anch'io amo girare a Venezia per calli e campielli, i luoghi meno frequentati dai turisti che ti danno il respiro della città. Però la prossima volta voglio provare il Vaporetto dell'Arte. Mi entusiasma l'itinerario previsto.

    RispondiElimina
  3. Anche'io faccio come te, Carmine. Cmq. questa è una bella iniziativa. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  4. Grazie Carmine, non lo sapevo, e non posso certo perdere il vaporetto!!!!!!

    RispondiElimina
  5. adoro camminare per venezia perchè si scoprono angoli di una bellezza unica!!!comunque la prossima volta che andrò a venezia prenderò senz'altro il vaporetto dell'arte...grazie e buon fine settimana...

    RispondiElimina
  6. Molto entusiasmante questa iniziativa e complimenti per le bellissime immagini!!! Buona serata

    RispondiElimina
  7. Una bella iniziativa...che suscita l'invidia dei pendolari veneziani, alle prese con altri mezzi! ciao Carmine buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. fin da bambina Venezia è sempre stata il mio sogno,spero un giorno di andarci...queste immagini mi hanno fatto sognare...grazie e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  9. venezia vale sempre la pena di un viaggio anche se non sempre è una città a buon mercato

    RispondiElimina
  10. Il tuo blog offre una serie di preziose informazioni, ti faccio i miei complimenti.

    RispondiElimina
  11. sono almeno dieci anni che non torno più a Venezia, da quando mia figlia si diplomò all'Industriale... allora ci ero andato almeno una vcolta all'anno e c'era sempre qualcosa di nuovo da vedere!

    RispondiElimina
  12. Adoro Venezia e non vedo l'ora di tornarci dopo che ho riletto il tuo splendido post :-) Un caro saluto!!

    RispondiElimina
  13. appena avrò 2 soldi in tasca Venezia è la prima delle mie mete

    RispondiElimina
  14. Interessante, perché mi pare consenta una selezione ragionata dei tesori d'arte di Venezia!

    RispondiElimina
  15. Io giro sempre a piedi. Però è una bella idea per chi vuole spostarsi un po' più in fretta e visitare più cose.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Per noi veneti, e non solo, Venezia rappresnta sempre una grande meraviglia!

    RispondiElimina