sabato 17 agosto 2013

Ortisei, Val Gardena i costumi tradizionali il 15 Agosto

Costumi tradizionali nell'epoca della globalizzazione dell'abito sembra una contraddizione, c'è chi vuole cercare di conservare gli abiti della tradizione a dispetto della modernità, non è solo una visione nostalgica o un modo per attirare i turisti, i vestiti tradizionali conservano un arte che rimane unica, diversa da paese a paese, non solo i colori e le stoffe ma anche un artigianalità, un sapere che si trasforma in una ricchezza per una comunità.


I costumi gardenesi sono considerati tra i più ricchi e interessanti dell'arco alpino, per la varietà e la raffinatezza dei dettagli, ogni famiglia, ogni piccola comunità ha elaborato una propria identità nell'abito, c'è la storia della famiglia e della comunità in ogni singolo dettaglio, ogni merletto, ogni colore, ogni stoffa, ogni fascia colorata. Un arte appresa dalle diverse conoscenze del girovagare nel mondo dei gardenesi che hanno portato all'elaborazione e all'adattabilità dei diversi costumi locali (non si può non notare una certa familiarità di alcuni dettagli negli abiti portoghesi, spagnoli ma anche ungheresi), un abito che in valle Gardena crea l'identità della comunità.



Quale migliore occasione per conoscerli da vicino, invece delle sfilate direttamente il giorno delle festa, il 15 Agosto all'uscita della Messa. 
Un invito ad osservare i dettagli come il luccicante copricapo a punta delle ragazze giovani chiamato in ladino “gherlanda spiza”. Una volta quando non c'erano i media, l'abito era una indicazione della storia della famiglia di chi lo indossava, la sua provenienza, il suo status sociale nella comunità, il suo mestiere, di fronte agli abiti oggi tutti uguali che esprimono la propria personalità questi abiti esprimono lo spirito della collettività, la storia e la tradizione della cultura ladina della Val Gardena.




 Non potevano mancare in una giornata di festa i suonatori




Post Correlati:

23 commenti:

  1. Che meraviglia Carmine, conosco bene questi luoghi e la bellezza, la tradizione e la cultura attorno alla quale nascono questi abiti, senza dimenticare l'orgoglio con cui vengono indossati! Un abbraccio!
    Alice

    RispondiElimina
  2. Ci ero stata da piccina.. quanti ricordi e che malinconia.. <3 Grazie come sempre, Carmine. Puntualissimo e preciso! Il folklore lo adoro.. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Sono fascinosi.....Ciao Carmine, buon fine settimana!!!!

    RispondiElimina
  4. Caro Carmine, sono arrivato in tempo per commentare questo bellissimo post! Sono belle queste foto i costumi affascinano incredibilmente!!!
    Graie caro amico, buon fine settimana.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Che belli questi costumi, sempre interessanti e ben curati i tuoi post
    A Presto

    RispondiElimina
  6. Bellissime immagini, non sospettavo queste tradizioni. Nuon ponte di Ferragosto!

    RispondiElimina
  7. Questa volta mi hai fatto piangere. Sapessi quante volte sono andato in Val Gardena per sciare e poi, dopo l'incidente al ginocchio sinistro, ho dovuto smettere, io che mi vedevo sugli sci sino a, diciamo, 90 anni (lol). Complimenti per le foto e per le descrizioni.

    RispondiElimina
  8. Conosco molto bene la Val Gardena e Ortisei mia figlia vi è stata in inverno a sciare. Ciaoooo e dimenticavo belle le foto e tutte le immagini.

    RispondiElimina
  9. le feste di paese hanno sempre il loro fascino specie poi con i costumi tradizionali, fortuna che in alcuni posti continuano a tramandasi! molto belli tra l'altro, i costumi :) ciaooo

    RispondiElimina
  10. bellissime le nostre tradizioni... grazie Carmine!!!!

    RispondiElimina
  11. Ho assistito parecchie volte alla sfilata di ferragosto in valgardena (purtroppo non quest'anno perchè parto tra una settimana...) e devo dire che hai ragione sulla bellezza e la raffinatezza dei costumi! Per me le tradizioni sono molto importanti! Ciao!!

    RispondiElimina
  12. Tutto quello che è Trentino Alto Adige , sai caro Carmine che mi affascina non poco...
    Semplicemente stupendo!!!!!
    :::)))

    RispondiElimina
  13. Bellissimi questi costumi tradizionali!!!! Grazie per il post e lo splendido reportage!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Bellissimo reportage, adoro questi posti ... e non solo per il panorama, la gente è speciale! bravissimo!

    RispondiElimina
  15. La foto della bambina con il vestito tradizionale e' stupenda e si nota l'orgoglio e la soddisfazione di cui va fiera proprio dallo sguardo!!
    Che foto meravigliose!
    Grazie di rendersi partecipi di tutto questo :-)

    RispondiElimina
  16. Ciao Carmine come va?
    Bellissime le foto che ci hai mostrato.
    Le tradizioni restano sempre nel mio cuore.
    Buon inizio settimana.
    Inco

    RispondiElimina
  17. Che vestiti fantastici :-) Le tradizioni sono talvolta stupefacenti! Grazie per il reportage :-) A presto

    RispondiElimina
  18. a Scabbo in Abruzzo le donne anziane che indossano gli abiti tradizionali vengono addirittura pagate dal comune... cosa non si fa per i turisti ?

    RispondiElimina
  19. Costumi e tradizioni che rafforzano un'identità, una appartenza al territorio ... grazie di questo post ! Un abbraccione !

    RispondiElimina
  20. Fantastiche le tradizioni locali, un applauso a chi porta avanti queste belle iniziative!

    RispondiElimina
  21. ciao
    troppo belli questi costumi. Ortisei bellissimo paese. Io quest'anno sono stata sulla Rasciesa

    RispondiElimina