mercoledì 9 aprile 2014

Terlano, un tour natura, cultura e Asparago Bianco

Ci sono alcuni territori che sono più vocati per la produzione di alcune colture, in questo caso l'asparago bianco che da più di un secolo ha trovato la zona tra Terlano, Vilpiano e Settequerce in Alto Adige la sua area pregiata di coltivazione.
Asparago bianco di Terlano, grazie a un terreno sabbioso e ricco di humus, dotato di un valore pH neutro è ideale per la coltura dell'asparago e che è in grado di conferire un aroma unico e delicato.
Oggi la superficie coltivata è di circa 100 mila metri quadri, vede impegnate 15 aziende agricole della zona ed è un prodotto noto e riconosciuto a livello internazionale.
© www.terlaner-spargel.com

Asparago bianco da sempre è stato un asparago (asparagus officinalis) più noto nel Nord Europa e nel Nord Italia, mentre nel Sud e Centro Italia oltre che preferire asparago verde, durante la primavera si va a caccia nei boschi dell'asparago selvaggio (asparagus acutifolius).
Forse pochi sanno che l'asparago è una coltura antica gia i Romani nel 200 a.C. conoscevano le tecniche di coltivazione, erano solo un po' più piccoli degli asparagi che siamo abituati a vedere oggi, che deriva da una selezione di varietà denominata asparago olandese del XVI° molto simile a quello che oggi noi chiamiamo Asparago d'Albenga.
Asparago di Terlano ha una grande tradizione nell'Alto Adige, da alcuni ha un marchio di qualità Margarete che ne certifica l'origine e la qualità In particolare al fine di conservarne l'aroma e il gusto ogni coltivatore di asparagi consegna più volte al giorno alla Cantina, qui hanno sviluppato una tecnica per la conservazione per rimanere intatte le proprietà organolettiche che arriva a casa come se fosse appena raccolto.
L’asparago cresce tra le zone del Monte Macaion (Gantkofel) e del Montezoccolo (Tschögglberg) in mezzo ai meleti.
© H.M. Gasser

Passeggiata culinaria per scoprire il mondo dell' Asparago Bianco di Terlano
Un' opportunita per conoscere l'affascianante mondo degli Asparago Bianco di Terlano, è offerta dall'Ufficio Turistico di Terlano, offre la possibilità nei giorni :19, 21, 25 e 26 aprile, 3 e 10 maggio 2014, un tour per vedere e conoscere con i propri occhi come si coltivano gli asparagi in compagnia di un produttore, ricordo inoltre che questo è il periodo dei meli in fiore, per cui di uno spettacolo naturale incredibile vi aspetta nei prossimi giorni in Alto Adige che quest'anno coincide con la Pasqua.
Il percorso a piedi sul territorio si completa con la visita culturale della chiesa parrocchiale di Terlano con affreschi della "Scuola di Bolzano", un pranzo a base d'Asparago Bianco di Terlano unito alle specialità della cucina locale del sudtirolo e si chiude con una vista con una piccola degustazione di vini locale Terlaner nell'amonima Cantina di Terlano.
Prenotazioni presso l’Associazione Turistica Terlano, tel. 0471 25 71 65
Quota di partecipazione: € 65,00 ore 9.30 raduno il programma si conclude verso le ore 16.30.
Da non dimenticare: 18 maggio, è in programma l’evento “Wine & Bike Day“. Lungo la pista ciclabile Andriano-Terlano-Vilpiano.
Ricordo che Terlano può essere raggiunto in treno da Bolzano ogni mezz'ora oppure con le linee di autobus Sii.bz, 


I ristoranti aderenti all’iniziativa “Tempo degli asparagi“ di Terlano, Vilpiano e Settequerce dal 3 Aprile al 31 Maggio 2014:
- Ristorante “Kuhn“, Settequerce, tel. 0471 181 12 14
- Ristorante “Patauner“, Settequerce, tel. 0471 918 502
- Ristorante “Oberspeiser“, Terlano, tel. 0471 257 150
- Maso “Oberlegar“, Terlano, tel. 0471 678 126
- Ristorante “Oberhauser“, Terlano, tel. 0471 257 121
- Ristorante “Schützenwirt“, Terlano, tel. 0471 257 146
- Hotel Ristorante “Weingarten“, Terlano, tel. 0471 257 174
- Ristorante “Waldinger“, Vilpiano, tel. 0471 678 956
- Hotel Ristorante “Sparerhof“, Vilpiano, tel. 0471 678 671

Ricette Asparago Bianco di Terlano:
Ricetta Asparagi BIanchi di Terlano alla Bolzanina
Asparago Bianco di Terlano in salsa vegetale



16 commenti:

  1. Buoni gli asparagi, quelli bianchi poi sono speciali!!!!
    Mi piacerebbe partecipare alla passeggiata culinaria, in questo periodo con i meli in fiore, sarà un sogno!!!
    Mi sono fratturata una caviglia per ora quindi sono a riposo :)
    Un abbraccio e grazie di cuore!!

    RispondiElimina
  2. Grazie di queste preziose informazioni.... Mi organizzo per una giornata!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Uno splendido tour all'insegna dell'ottimo asparago bianco!!!

    RispondiElimina
  4. Caro Carmine, veramente incantato da questi bellissimi asparagi.
    Ciao e buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. So di essere molto ignorante ma non sapevo che gli asparagi crescano sotto terra, una coltivazione strana rispetto alle altre verdure, non si finisce mai di imparare

    RispondiElimina
  6. grazie Carmine!!
    interessantissime info! adoro quei luoghi, l'evento lungo la pista ciclabile immagino sia molto bello, spero di riuscire ad organizzare un bel giro ;)

    RispondiElimina
  7. Buoni gli asparagi. Sono posti per me sconosciuti, grazie per il post.

    RispondiElimina
  8. Questo asparago d'eccellenza merita una visita a Terlano!

    RispondiElimina
  9. Ottimo e di grande qualità :)
    Buona serata

    RispondiElimina
  10. tornerei subito in Alto Adige ,e adesso che so di trovare degli ottimi asparagi la voglia è maggiore, grazie per le tue info !

    RispondiElimina
  11. buoni gli asparagi. Ho mangiato i bianchi in Alto Adige buonissimi. Buona anche la pizza agli asparagi.

    RispondiElimina
  12. BUONI GLI ASPARAGI BIANCHI, si trovano anche in Val di Non dalle parti di Mezzocorona e sono prelibatissimi

    RispondiElimina
  13. Modestamente l'asparago bianco di Terlano è un vanto della mia splendida terra! Complimenti per quest'articolo esaustivo e competente!!!

    RispondiElimina
  14. amo tantissimo gli asparagi ma trovare quello bianco in sicilia è quasi impossibili...con quello verde selvatico faccio sempre la frittata ed è buonissima....p.s.hai notizie su maastricht ? grazie e un saluto..

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. Sarebbe d'andarci, caspita. L'asparago mi piace un sacco, così come la cucina alto-atesina. Certo non leggerissima, ma squisita.

    RispondiElimina