lunedì 16 marzo 2015

Villa dei Papiri a Ercolano apre al pubblico dal 20 Marzo 2015



Una buona notizia che arriva dopo anni di chiusura e restauro, ritorna la possibilità di visitare la Villa dei Papiri a Ercolano, considerata per ordine d'importanza come una delle Biblioteche antiche alla pari della Biblioteca di Pergamo e la Biblioteca d'Alessandria d'Egitto e delle Biblioteche dell'epoca romana come la Biblioteca di Celso e la Biblioteca di Costantinopoli.
La Villa dei Papiri è una villa d'epoca romana giunta fino a noi, grazie probabilmente l'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., che coprendola di materiale vulcanico o meglio lava e fango, ha formato uno strato di tufo, che ha protetto la villa e ci ha dato la possibilità d'avere una testimonianza "reale" del passato. Il suo nome Villa dei Papiri è dovuto alla ricca Biblioteca composta da circa 1.800 papiri, una volta non c'erano i libri ma i papiri scritti manualmente e arrotolati.

Il ritrovamento della Villa dei Papiri avvenne casualmente nel 1750 durante dei lavori di scavo, ma il lavoro di disegno e di ispezione della villa furono fatto in modo accurato da Karl Jacob Weber, ingegnere militare del Regno di Napoli, tutt'ora oggi i suoi disegni sono da guida per i restauri della Villa.
Furono portati alla luce pavimenti , affreschi e statue, ma i lavori vennero chiusi nel 1765 a causa dei forti esazioni di gas, bisognerà aspettare il 1980 per la ripresa dei lavori. Parte dei reperti sono stati portati nei Musei di Napoli.
La nuova riapertura testimonia ancora l'attività che si fa nell'area archeologica per riportare alla luce le ricche testimonianze del passato, uno dei punti fermi d'attrattiva del turismo in Italia.
La ricostruzione virtuale è opera del Mav Museo Archeologico Virtuale, mentre per l'apertura degli scavi d'Ercolano di cui il sito villa dei Papiri fa parte consultare il sito Pompeiisites, le prossime visite alla Villa dei Papiri potrebbero avere luogo solo su prenotazione, pertanto consiglio d'informarsi prima delle visita.

7 commenti:

  1. Caro Carmine, io mi sono abituata a viaggiare con te.
    Tutti questi post che non ho mai visitato ora grazie a te li posso vedere dalle foto e dai video.
    Ciao e buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Oh Carmine, che bella notizia! Quanto ho studiato la Villa dei Papiri per i miei esami di archeologia.. e quanto è bella....! Grazie per questa segnalazione, un bacio gigante!

    RispondiElimina
  3. Grazie caro Carmine, che nostalgia, come ci tornerei volentieri! Pensa che ci sono stata niente meno che 30 anni fà!
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  4. Grazie caro Carmine, che nostalgia, come ci tornerei volentieri! Pensa che ci sono stata niente meno che 30 anni fà!
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  5. Questa è una splendida notizia, caro Carmine. Il sapere, la conoscenza e la sua traslazione alle generazioni future ci danno il senso della civiltà.

    RispondiElimina
  6. Sono stata la settimana scorsa agli scavi di Ercolano........ma con mio rammarico Villa dei Papiri non è neanche segnata sulla mappa.....ma è visitabile?.....Come posso fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha dimenticato d'inserire il nome

      Le ultime notizie perchè purtroppo cambiano con una certa frequenza è che le visitare la villa di Papiri su richiesta all'Ufficio Scavi di Ercolano le metto il link al sito Beni Culturali Campania

      Beni Culturali Campania Visite Villa dei Papiri 

      Strano che nella visita non le hanno dato questa informazione

      Elimina