lunedì 6 luglio 2015

Anghiò, il festival del pesce azzurro a San Benedetto del Tronto dal 3 al 12 Luglio

Per tutti  coloro che abitano tra le Marche e l' Abruzzo, segnalo l'interessante iniziativa Anghiò, il Festival dedicato al pesce azzurro dal 3 al 12 Luglio due settimane dedicate alla valorizzazione del pesce azzurro chiamato erroneamente pesce povero.
Il mare italiano in particolare il mare adriatico è ricco di pesce azzurro, un pesce a km zero, con un ottimo rapporto qualità prezzo.
San Benedetto del Tronto ospita uno dei mercati ittici pià interessanti dell'adriatico,  costruito nei primi decenni del secolo; scorso, negli anni si è attrezzato di spazi per gestire le attività collegate alla pesca che hanno permesso a questa zona costiera di raggiungere un elevato livello di integrazione fra le attività legate alla pesca.
L'evento vuole stimolare la conoscenza e la scelta del pesce azzurro, non solo per le sue qualità salutari ma dimostrare che il pesce azzurro può fare parte della grande cucina italiana, lo chef  Enrico Mazzaroni, domenica 5 luglio, ha preparato acquacotta con aringa affumicata, sgombro al cetriolo, alletterato con funghi porcini, spaghetti con burro acido dei Sibillini, polvere di acciughe, prezzemolo e quinoa.
Invece lunedì 6 giugno, Aurelio Damiani. preparerà zucchina con alici e cioccolato, ricottina con acciughe marinate, insalata di riso con tonno, spaghetti al battuto di sgombro, pomodori, maggiorana e burrata.
50 ricette, 50 sfumature d'azzurro ci saranno : maccheroncini di campo filone e alici, sgombri alla marmellata di cipolle rosse, pizza burrata e alici, mozzarella di bufala e alici, pizza fritta alle alici, olive ripiene di pesce, spaghetti con alici e tartufo dei Monti Sibillini, ravioli di ricotta e borragine con ragù di pesce azzurro, pappa al pomodoro con pesce azzurro, fusilli con ragù di sgombro, parmigiana d'alici, alici in carpione, alici fritte, bombolone ripieno d'alici e olive. 
L'occasione dell'evento anche per conoscere i prodotti del territorio delle regione marche che si abbinano al menù di pesce azzurro come l'olio d'oliva extra vergine ma anche i vini delle Marche come gli Offida Docg (Passerina, Pecorino e Offida Rosso), del Rosso Piceno, anche nella versione Superiore e del Falerio dei Colli Ascolani;
Rotonda Giorgini tutti i giorni dalle 18.00 alle 23,00 menù degustazione 20 euro.

Come raggiungere San Benedetto del Tronto in treno : La Stazione ferroviaria prevede frequenti collegamenti con altri nodi ferroviari sulle linee che interessano la regione: la Milano - Bologna - Ancona - Lecce e la Roma - Falconara - Ancona, Per informazioni su orari e fermate: Trenitalia
Come raggiungere San Benedetto del Tronto in autobus:  numerose Autolinee collegano la città con i maggiori centri dell'Italia: da Roma  è raggiungibile in autobus in poco più di tre ore con le autolinee: Roma Marche linee s.p.a. e Start spa.

4 commenti:

  1. Sono con te sempre virtualmente, per vedere questi luoghi meravigliosi cara Carmine. Dovrebbe essere molto interessante.
    Ciao e buona settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Bello essere da quelle parti, ma io purtroppo no posso, anche se mi piacerebbe mangiare un pò di pesce fresco !

    RispondiElimina
  3. il festival del pesce azzurro è quìvicino e credo che ci farò un salto

    RispondiElimina
  4. Splendida iniziativa quella di promuovere e valorizzare il pesce dei nostri mari. Bravi!

    RispondiElimina