venerdì 11 settembre 2015

Tour des Geant 2015, dal 13 al 20 Settembre



Ritorna anche quest'anno il Tour des Geant, tutti pronti al via a Courmayeur, si stanno scaldando i muscoli nella nota località valdaostana per affrontare quello che è considerato la gara di endurance trail più dura e spettacolare del mondo.
Si parte domenica 13 Settembre da Courmayeur e si arriva domenica 20 Settembre sempre a Courmayeur, dopo avere realizzato tutto il percorso delle alte vette della Val d'Aosta. Sette giorni per fare 330 km quasi costantemente sopra i 2000 m, una gara in primo luogo con se stessi, poi anche con gli altri concorrenti ma anche tanta solidarietà che la montagna e la gara contribuisce a costruire, 820 atleti per 54 nazioni con diverse lingue ma che incredibilmente si comprendono senza bisogno di traduzione perché a parlare sono le emozioni.
Una corsa che richiede anche preparazione e allenamento per camminare ad alta quota e in particolare riuscire a rimanere svegli per i tempi di pausa previsti, per bere e mangiare qualcosa e riposarsi. Quello che mi stupisce e che mi piace sottolineare della corsa è l'età media dei concorrenti, non parlo di quelli che arrivano nei primi venti della classifica ma gli altri, un età media alta, mi piace perché testimoniano che lo sport non è solo per i ventenni, si può unire la passione della montagna con l'attività sportiva anche non in giovane età.
Seguiamo questo evento dalla prima edizione, anche se io come tanti altri preferiamo andare in Valle d'Aosta e percorrere solo a tratti il percorso per godere del paesaggio e della movimento fisico ma con un ritmo più lento e più rilassante.
A tutti gli atleti del Tour des Geant 2015 in bocca al lupo, grande spazio anche sulla pagina Facebook Tour des Geants.

6 commenti:

  1. In questo estate siamo stati da quelle parti, sono dei posti meravigliosi. Beato chi riesce andare ! Buon fine settimana !

    RispondiElimina
  2. Bello, bellissimo il tour, ma bisogna sicuramente avere una bella resistenza, oltre che essere allenati.
    Come suggerisci tu, anch'io ne percorrerei solo un tratto anche per godermi il panorama.

    RispondiElimina
  3. quanto coraggio ci vuole per questa attivita'!!!!Buona domenica baci Sabry

    RispondiElimina
  4. Faticosissimo per chi non è allenato ma meraviglioso dal punto di vista paesaggistico. Buona Vita!!!

    RispondiElimina
  5. mammamia che faticaccia però deve essere entusiasmante partecipare !

    RispondiElimina
  6. un paesaggio meraviglioso, ma sicuramente non adatto a una poco allenata come me!

    RispondiElimina