domenica 22 luglio 2018

Mertola, Alentejo Portogallo


Uno dei dei paesi più ricchi di storia è il Portogallo anche se da noi può risultare un po' lontano, ma per tutti coloro che capiteranno in Andalusia, consiglio di allungare il viaggio e fare tappa a Mertola, vicino il confine Spagnolo.
Occupato dai Mori nel IX° secolo, conquistato dai cristiani nel XIII° secolo, il bellissimo villaggio bianco di Mértola ospita un'incredibile chiesa-moschea, posta sul fiume Guardiana, si tratta dell'unico edificio religioso di epoca musulmana rimasto, oggi ospita la chiesa cristiana Nossa Senhora da Anunciação, la chiesa è un piccolo capolavoro d'arte e di religione che ha fuso arte e cultura cristiana e musulmana .
In Portogallo il paese di Mertola è conosciuto come il paese delle Cicogne, che qui vengono a nidificare, dal punto di vista storico è stata una delle città più importanti durante il periodo arabo, con un porto fluviale che governava il commercio tra Portogallo e Spagna.
La sua ricchezza è proprio nella conservazione storica architettonica che ci restituisce un villaggio medioevale sotto la dominazione islamica, con un castello da cui si gode una bella panoramica sul fiume. 
La città è altresì nota come Museo Aperto, un progetto d'avanguardia che unisce anzi integra il passato con le rovine archeologiche e le attività artigianali tradizionali.
Dal punto di vista gastronomico la città unisce il meglio della cucina andalusa e della cucina portoghese dell'Alentejo, come il gazpacho, le lumache, in primavera le persone arrivano a Mertola per gli asparagi di campo che crescono spontanei, in autunno per i funghi e i tartufi, a cui si uniscono i salumi, il vino e i formaggi locali. Il fiume offre 16 tipi di pesce diversi da mangiare fritti dalla saboga al cefalo.
Consiglio una visita al Convento di San Francesco, un ex convento ora privato trasformato in una residenza di artisti e scienziati, si tratta di un rifugio bellissimo, affacciato sui fiumi Oeiras e Guadiana alla periferia di Mértola, 
Il giardino del Convento è una vera gioia per i sensi e un'opera d'arte in sé. Il sistema di irrigazione islamico è stato restaurato e le terrazze sono state piantate con una grande varietà di erbe coltivate biologicamente. Tutto questo con la profonda convinzione che l'ecologia non è solo qualcosa che facciamo, ma qualcosa di cui facciamo parte. 
Come raggiungere Mertola: sulla A2 che collega l'Algarve con Lisbona, uscita Castro Verde, prendere la EN 123, all'incrocio con la EN 122, svoltare a destra in direzione di Mértola (38 km).
Dall'Andalusia in Spagna la località di Mertola dista 38 minuti dalla città di El Granao.
Per saperne di più : Visit Mertola, Visit Portugal


9 commenti:

  1. Bellissimo questo paese delle cicogne, mi piacerebbe moltissimo andarci!
    Un caro saluto, buona serata

    RispondiElimina
  2. Ottima meta per l'autunno e l'inverno, lì il clima è mite. Ciao, Arianna

    RispondiElimina
  3. Caro Carmina, sarebbe bello per visitare questa bella cittadina, clima buono anche le cicogne lo sanno.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Linda cidade que vale a pena conhecer.

    RispondiElimina
  5. quanti Paesi e storie e racconti meravigliosi... quanto sono privilegiati chi può godere di tali arricchimenti culturali e chissà se i più se ne rendono conto. Altra mèta segnata nella mia testa da molto tempo :-) grazie per il post caro Carmine

    RispondiElimina
  6. Grazie per il consiglio. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  7. Sono da sempre affascinato dal Portogallo prima o poi lo andrò a visitare

    RispondiElimina
  8. Un'ottima meta, che non conoscevo.

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia, grazie per averla condivisa nel blog! Buona estate!

    RispondiElimina