mercoledì 30 aprile 2008

Luoghi dell'ospitalità : In Alto Adige "50 Plus Hotels", per viaggiatori lenti e un po' speciali

Viaggiando so quanto è difficile trovare alberghi piacevoli e con un servizio non freddo e standardizzato e in genere preferisco affittare appartamenti o case per le vacanze, ma questa proposta viene incontro alle esigenze di noi viaggiatori lenti in particolare e un po' frollati. Un nuovo marchio "50 plus hotels" che contraddistingue alberghi piccoli ma ben organizzati, particolarmente attenti alle nostre esigenze di tempo libero, ai nostri interessi e al Turismo Lento. Sono stato all' Albergo Winkler a Castelbello, Vinschgau, in Val Venosta dove : dal 19 aprile al 17 maggio 2008 si festeggia la fioritura dei meli. Vette innevate che s’innalzano sulla vallata in fiore. Hotel offre quanto di meglio si può aspettare per un viaggiatore oltre alla cortesia e alla gentilezza, l'hotel organizza escursioni in bicicletta sulla via storica Claudia Augusta o sul passo Eisjoechl, un fiume dove potere tranquillamente pescare. L’aria primaverile invita a piacevoli escursioni, oppure semplicemente al “dolce far niente”. Un benessere assoluto sotto i primi raggi di sole primaverile e circondati da un paesaggio montano incantenvole. Associazione Turistica Val Venosta, Hotel Winkler, 50plushotels

domenica 27 aprile 2008

Turismo Lento a Londra: navigando sul Tamigi

Potrà sembrare strano ma durante i secoli XVIII° e XIX° Inghilterra era collegata da fiumi e canali, arrivare a Londra dall'acqua era una cosa normale, come oggi noi prendiamo l'autostrada. Un percorso in acqua può riservare delle sorprese offrire un angolo diverso per vedere e imparare una città. Non è solo una prospettiva storica ma la possibilità di essere a contatto con una natura quella del fiume e delle sue rive e la scoperta di una città, di locali e attività che vivono vicino al fiume. Vi propongo tre modi per vedere Londra dal Tamigi, il primo il più avventuroso è che mi piace di più è offerto dall'agenzia Thames River Adventures che offre tour da praticare in canoa e in kayak da fare al mattino e anche dei tour giornalieri. L'agenzia London River Cruise offre invece una imbarcazione aperta per massimo dodici persone . L'agenzia London Duck Tour offre invece un modo molto originale per vedere Londra con un Bus-Barca che va sia in strada che per fiume. Sono certo di avervi offerto un modo orginale per conoscere una metropoli come Londra.



giovedì 24 aprile 2008

A caccia di fioriture sulle Alpi Liguri

Una delle iniziative che ho trovato più interessanti, per fare turismo lento a contatto con la natura è quella dell’Ufficio Parchi della Provincia di Imperia con un una serie di percorsi racchiusi nel volume “Fiori delle Alpi Liguri”. L’idea è nata dal progetto europeo Via Alpina, che promuove un percorso attraverso su tutto l'arco alpino dal Principato di Monaco a Trieste . Il volume fornisce indicazioni su 7 percorsi scelti (M. Grammondo, Gouta, Toraggio, M. Ceppo, M.Grai, Colle Garezzo, M.Saccarello) e indica luogo e periodo di fioritura con un’attenta classificazione di tutti i fiori presenti sul territorio. Un iniziativa che trovo molto bella, unica nel suo genere e che non vedo l’ora di fare.
Fioriture sulle Alpi Liguri, Via alpina info: Provincia di Imperia Ufficio PTC 0183 704337 - ptc_parchi@provincia.imperia.it

martedì 22 aprile 2008

Merano : I giardini di Castel Trauttmansdorff

Merano si pone come una delle mete ideali per un turismo lento e dolce, una cittadina tranquilla, un offerta d'ospitalità ricca e varia che include bad and breakfast e masi dei contadini. Un ideale punto di partenza per delle escursioni da fare a piedi, in bicletta ed in treno. Il richiamo più importante per tutti i turisti in cerca di quiete e di pace sono : i giardini di Castel Trauttmansdorff. Dal punto di vista naturalistico offre la ricostruzione di oltre 80 ambienti botanici da tutto il mondo e 11 padiglioni artistici che interpretano la natura in modo giocoso e formativo. Giardini all'italiana giardini all'inglese si alternano ad aiule fiorite multicolori. Il castello è stato reso famoso dalle visite dell'imperatrice Elisabetta d'Austria, che trasformò il castello e il parco in un oasi di silenzio e di quiete. I giardini di castel Trauttmansdorff sono stati eletti come il Parco più bello d'Italia.
Scarica brochure percorsi in bici da Merano, la fomula Eventcard da Merano per la la Val Venosta, I giardini di Castel Trauttmansdorff, Ufficio turistico di Merano , Grandi Giardini Italiani

domenica 20 aprile 2008

Treno+ Bici Europa : Milano Amsterdam con City Night Line

Trasportare le biciclette in treno sappiamo che non è facile e non è possibile farlo su tutti i treni, praticare turismo lento non è sempre semplice, volevo segnalare a tutti i viaggiatori in bicicletta in giro per l'Europa per la prossima estate questa opportunità per raggiungere la Germania e l'Olanda con la propria bicicletta.
C'è un treno notturno delle Ferrovie Tedesche, che parte da Milano Centrale destinazione Amsterdam alle ore 21,00, è dotato di un vagone per biciclette, il treno si ferma nelle maggiori città tedesche (Karlsruhe, Francoforte, Mainz, Koblenz, Bonn, Colonia, Dusseldorf) e Olandesi (Arnheim, Utrecht): si tratta della City Night Line, viaggiano di notte sono dotati di tutti i comfort e hanno un prezzo ridotto rispetto al prezzo diurno. Il biglietto per la bicicletta può essere acquistato sul treno, ma è consigliabile la prenotazione oppure presso gli uffici di DB italia dove è possibile prenotare sia il posto viaggiatore che la prenotazione per il trasporto per la bicicletta . Tariffe a partire da 29 Euro. Personalmente consiglio di unire al viaggio in treno almeno un itinerario in Germania o Olanda due dei paesi più organizzati per andare in bicicletta.

Per informazioni City Nightl Line, DB treni notturni, Brochure City Night Line,
Biglietteria ferroviaria internazionale: Via Napo Torriani, 29 (MM Centrale) Milano Orario apertura: Lun - ven: 9.30-13.45/14.15-17. DB Ufficio Prenotazioni: Lun - ven: 9-18, Clienti privati: info@dbitalia.it, Tel. 02 67479578 - Fax 02 67479585

Alloggiare ad Amsterdam con la propria bicicletta : Bycicle Hotel Amsterdam

sabato 19 aprile 2008

Friuli Venezia Giulia propone 8 itinerari slow: Itinerando

Itinerando è una nuova guida, con percorsi a tappe ideali per delle vacanze al'insegna dello slow living tra il mare Adriatico e le Alpi, sono : • Terre d’Acqua • Non solo San Daniele • Artigiani ai Piedi delle Nuvole • Foreste da Scoprire • Pietre di Storia • Vigne e Storia • La Via del Mare e dei Castelli • Lagune d’Arte . Un modo nuovo per proporre il Friuli Venezia Giulia un territorio unico e ricco di proposte e iniziative. Itinerari ricchi d'arte, storia, natura, cucina da fare in bicicletta o a piedi. Ad Itinerando è collegato un corso con il premio i vini friuliani. Informazioni: Numero verde: 800016044 e-mail: info@turismo.fvg.it

mercoledì 16 aprile 2008

L’Isola di Porquerolles, Costa Azzurra


Porquerolles fa parte delle isole di Hyres con Port- Cros e Levant, di fronte a Le Lavandou. Rifugio letterario e luogo d’ispirazione dei primi del novecento di scrittori, Eugene-Melchior de Voguè, Jean Paulhan, Paul Velery, Colette, Giraudoux, Andrè Malraux e George Simenon. L’isola è un vero e proprio paradiso, dalla natura intatta e dal fascino quasi esotico, meta ambita per gli amanti del contatto con la natura, grande varietà di flora e fauna mediterranea. Durante l’inverno le mimose in fiore illuminano di colore l’isola, i mesi di aprile maggio sono ideali per le immersioni per giocare con i delfini.



Porquerolles è l'isola ideale per un turismo lento e una mobilità sostenibile è proibita la circolazione in auto, è meta ideale per i camminatori con 60 km di sentieri: diversi i percorsi segnalati, che permettono di muoversi sull’isola per raggiungere le attrazioni dell'isola come Le Moulin du Bonheur, Le Fort Ste Agathe e le spiagge. Sia Porquerolles che Saint Cros sono parchi nazionali, su donazione dei vecchi proprietari Francois-Joseph Fournier e Marcel Henry, che le hanno preservate dalla speculazione. Le spiagge di sabbia fine verso nord sono Plage de la Courtade, Plage de Notre-Dame, Plage d’Argent con punti panoramici unici sulla costa sud e scogliere a picco sul mare. Il colore turchese del mare e il clima mite ne fanno una meta di turismo tutto l’anno.



Sito ufficiale: delle isole Hyeres , isola di porquerolles,

Arrivare a Porquerolles: Servizi marittimi per Porquerolles, solo venti minuti da La Tour Fondue, servizi marittimi anche da Le Lavandou. (a/r 31 euro) un ora e mezzo.

In Auto: da Milano la A7 e A10 e A8 (in Francia) fino a Toulon deviare poi verso Hyeres, arrivare fino a Giens - La Tour Fondue (dove ci si imbarca).
In treno: Milano Nizza e poi Nizza-Toulon (sette ore) o Hyeres, dalla stazione di Toulon e Hyeres partono dei pullman verso Giens- La tour Fondue.
Partono dei pullman anche da place Massena,2 a Nizza che portono fino ad Hyeres ( Phoceens Cars 2, Place Massena, tel (33) 493 85 66 61

Alberghi a Porquerolles: non arrivate senza prenotare l'isola è piccola e dispone di pochi posti, io mi sono trovato bene a Auberge des Glycines, e nel semplice Oustaou e Sainteanne. Ristoranti :per mangiare mi sono trovato bene da Alycastre, Auberge l'arche de noe, lou cigalou (formula veloce piatto del giorno più dessert) e il ristorante de la Plage d'Argent. Non vi stupite ma nell'Isola ci sono anche 3 aziende vitivinicole una di queste La coutarde.

Noleggiare una bicicletta a Porquerolles: Locavtt, Cycleporquerollais



Altra isola della Costa Azzurra : Isola di Sant Onorat (Abbaye de Lerins)

Immagini libere di Porquerolles

all'arrivo al Porto di Porquerolles

insegna unico piccolo super al Porto


Menù Ristorante il Pescatore al porto


Le indicazioni per le principali "località"


Un gelato a cui non dire mai di no, da Cocofrio al Porto di Porquerolles




le cigalou ristorante nell'unica piazza alberata, Porquerolles

Auberge e Restaurant l' Arche de Noe, Porquerolles


domenica 13 aprile 2008

Riccione per un turismo lento e sostenibile offre viaggio in treno gratuito

Raggiungere Riccione per le vostre vacanze in treno non sarà solo utile sul piano ambientale ma anche conveniente, infatti per il secondo anno consecutivo gli alberghi della rinomata località turistica romagnola gestiti all'insegna del rispetto e della salvaguardia dell'ambiente, rimborseranno il biglietto di andata per i soggiorni di una settimana e del viaggio di andata e ritorno per i soggiorni di due settimane.
Gli ecohotel metteranno infatti a disposizione di coloro che vorranno approfittare di quest'offerta biciclette gratuite, convenzioni con taxi, autonoleggi e car sharing e da quest'anno, grazie alla collaborazione con i bagnini della città, sarà gratis anche il pedalò.

Una iniziativa interessante per potere iniziare un periodo di relax, liberi dalle code in autostrada, magari con la qualità e il comfort di un treno, verso una vacanza all'insegna di un turismo sostenibile. Per tutte le informazioni sull'iniziativa RiccioneGo - Albergatori Riccione

Riccione non è solo la località del divertimento e dell'abbronzatura, offre dei percorsi da fare in bicicletta dell'entroterra con diversi gradi difficoltà come il Giro del Sangiovese e Giro del Montefeltro, inoltre c'è un' associazione d'alberghi per coloro che vanno in bicicletta Riccione Bike Hotels Via Macanno, 38/Q - 47900 Rimini Italy - Fax +39.0541/390029

sabato 12 aprile 2008

Isola di Palmaria, Portovenere Cinqueterre

Uno dei luoghi ideali per un turismo lento, all'insegna della tranquillità è l'isola di Palmaria, di fronte a Porto Venere e le Cinqueterre. Una quiete rotta ogni tanto dai ragazzi in gita scolastica, che con il loro vociare allegro e simpatico sono un piacevole diversivo.
Isola Palmaria è separata dall'antico borgo medievale di Portovenere da uno stretto braccio di mare, offre al viaggiatore la possibilità di stupende passeggiate tra rigogliosa macchia mediterranea e scogliere a picco sul mare. Un percorso gira intorno all'isola dove il profumo salmastro del mare si sposa con il profumo delle piante spontanee come salvia, corbezzolo, mirto, ginestre e acacie. Suggestive sono le grotte dell'isola sono: come la Grotta Azzurra, nella quale si può accedere solo con barca a remi. Ci sono piccole spiagge dove è possibile prendere il sole con tranquillità e fare il bagno in acque cristalline. Dal 1994 l'isola ospita il C.E.A., Centro di Educazione Ambientale una struttura che consente il soggiorno per attività ricreative e di studio, nell'ottica di un turismo consapevole, di educazione ai valori dell’ambiente.

L'isola è collegata a Porto Venere per mezzo di vaporetti in pochi minuti, le auto non hanno accessibilità. Per fermarsi c'è la caratteristica Locanda Lorena aperta tutto l'anno una delle mete più romantiche delle cinque terre. Tel: (+39) 0187 792370 e-mail: info@locandalorena.com
Sull'isola c'è un piccolo bed and breakfast : La casa del pescatore Tel. 0187791141 Cellulare: +39 3200326937Fax: +39 0187791141
Info: Isola palmaria, Infoisolapalmaria, Comune Portovenere Palmaria
Foto: per gentile concessione dell'Associazione Hotel Isola Palmaria
Arrivare:
In auto: - Autostrada A12 Genova-Livorno-Rosignano; - Autostrada A15 La Spezia-Parma; Uscita La Spezia, seguire le indicazioni stradali per Porto Venere Per chi arriva in automobile a Porto Venere ricordiamo che nei mesi di Luglio e Agosto e nei giorni festivi da Pasqua a Settembre lungo l'anello stradale è in funzione un servizio di autobus continuato dalle ore 10 alle ore 20, con biglietteria a bordo.
In treno: Ferrovie dello Stato, linea Genova/Livorno, Stazione Centrale della Spezia. Per Porto Venere autobus di linea Azienda Trasporti Consortile (A.T.C.)
In vaporetto:Collegamenti marittimi da La Spezia per Porto Venere e Isola Palmaria

martedì 8 aprile 2008

Wengen andare a sciare senza auto

Siamo in primavera e il tempo ci regala delle bellissime giornate di sole e delle montagne ancora ben innevate. Una delle stazioni sciistiche raggiungibile senza auto è Wengen, che fanno di questo paese una destinazione da turismo lento. Un paese di villeggiatura soleggiato su una terrazza naturale protetta dal vento ai piedi della Jungfrau a 1274 m di altitudine. Wengen chiusa al traffico automobilistico offre soprattutto alle famiglie un bel comprensorio per sciatori ed escursionisti attorno al Männlichen e al Piccolo Scheidegg. Il paesaggio è reso caratteristico dai chalet e dagli hotels in stile Belle Epoque, dove si racconta che in questo piccolo villaggio nacque lo sci alpino, come leisure per i turisti inglesi. La sua posizione naturale garantisce ore di esposizione la sole più lunghe rispetto ad altre località. . Al villaggio si arriva dal 1893 a bordo della «Wengernalpbahn» che parte da Lauterbrunnen, dove le auto vengono parcheggiate.
Wengen è punto di partenza di escursioni sulla Jungfrau. Ci sono le pareti d’arrampicata più belle e difficili del mondo. Da Wengen è possibile collegarsi con le stazioni della Ferrovia della Jungfrau per raggiungere lo Jungfraujoch dove tra le stazioni di Eigerwand e Eismeer nel tunnel lungo 7 km si aprono delle finestre sui ghiacciai. Lo spettacolo naturale è magnifico.
Tourist Information Wengen Dorfstrasse 4943823 WengenTel. +41 (0)33 855 14 14Fax +41 (0)33 855 30 60 info@wengen.ch, info Ente del Turismo Svizzero
Da Milano in treno circa 4 ore con fermate e cambio a Spiez, Interlaken Ost, Lauterbrunner, Wengen orario dei treni

domenica 6 aprile 2008

Luoghi dell'ospitalità : Ecohotel Lalla Mira, Essaouira Marocco

Essaouira, una città patrimonio dell' Umanità. Le nuove opere hanno l'impegno di valorizzare e salvaguardare il patrimonio storico e architettonico, impresa riuscita nel primo eco bio hotel del Marocco: Lalla Mira. Questo edificio si integra con il tessuto edilizio ed architettonico della città. L' Hammam è la parte originaria della struttura ed è stata la più antico bagno della città. L´hotel é stato progettato e costruito per essere un piccolo modello ecologico di vivibilitá per unire il comfort e la tradizione dell'ospitiltà locale.

Lalla Mira è il nome dello spirito di Gnaoua, il festival musicale dell città a Giugno. La città è molto tranquilla e cordiale, una temperatura tutto l'anno costante tra i 20°-25°. L'hotel dispone di 13 camere ben arredate, è dotato di riciclaggio dell´acqua che aiuta a risparmiare acqua potabile, tutti i tessuti sono confezionati con materiale antiallergico. Il ristorante utilizza verdure e frutta d'agricoltura biologica di propria produzione nelle colline vicine che unisce ad un pesce freschissimo dell'Oceano Atlantico.
Per prenotare Lalla Mira 14, rue d'Algérie 44 000 Essaouira email : mailto:minfo@lallamira.net Tel. 00212 24475046 Fax 00212 24475850
Il viaggio : arrivare ad Essaoiura è un avventura si pu optare per il treno fino a d Algeciras, in Spagna, poi traghetto per Tangeri (prenotare i biglietti viamare) oppure da Genova per Tangeri per circa due giorni con tappa a Barcellona, poi in treno a Marrakech e bus a Essaouira ci sono anche dei comodi servizi di taxi diretti.
Turismo lento non vuole dire non viaggiare ma farlo in modo diverso

sabato 5 aprile 2008

Cyclobulle a Parigi, turismo lento e mobilità dolce

Parigi è una delle città più belle del mondo, ma per muoversi è una delle più difficili, tanto e tanto camminare anche per prendere il metrò, i taxi sono sempre pieni, ma ora è arrivato : Cyclobulle . Un nuovo mezzo di trasporto comodo, veloce e rispettoso dell'ambiente per viaggiare nel centro di Parigi. Un triciclo elettrico guidato da un autista. Quale migliore modo per fare turismo lento per vedere tutte quelle cose che non si possono vedere andando in metropolitana, Cyclobulle ti porta a un di appuntament di lavoro, a fare shopping e alla scoperta di Parigi con una tariffa economica. Dunque, non esitate! Montate su una Cyclobulle ti porta dove vuoi . Può trasportare due passeggeri più l'autista. Grazie alle sue piccole dimensioni. Cyclobulle passa attraverso le strade di Parigi tranquillamente e piacevolmente. Il team Linda e Stephanie Ouamrane Kuss, hanno ideato questo nuovo modo di muoversi in città e si sono rapidamente diffusi per le strade di Parigi. Oggi il Cyclobulle team ha un ottività di pochi mesi e una decina di dipendenti ed con la bella stagione è in rapida crescita.
Cyclobulle, 78 rue de Cléry 75002 Paris
tel : 01 42 36 58 43 Métro : Grands Boulevards

giovedì 3 aprile 2008

I giardini di Villa Carlotta a Tremezzo, Como

Con l'arrivo della primavera, sul lago di Como iniziano a fiorire le azalee e i rododendri, un o dei luoghi di incomparata bellezza è : il giardino di Villa Carlotta. La splendida Villa viene costruita con forma barocche all'inizio del '700 dal marchese Giorgio Clerici. Un edificio, circondato da un bellissimo giardino in uno scenario naturale di grande effetto tra lago e montagne. A rendere famosa la Villa fu Gian Battista Sommariva, che arrichi la villa con opere d'arte come le tele di Fracesco Hayez, e trasformò il giardino in un parco romantico con opere di Canova e Thorvaldsen. Il nome dell villa lo si deve a Carlotta, figlia di Marianna di Prussia che la ricevette come dono di nozze, per il matrimonio con Giorgio II, duca di Sachsen-Meiningen, appassionato di botanica, che arricchì il giardino secondo la moda dell'epoca con ben 150 tipi diversi di rododentri e azalee. Un luogo suggestivo mi piace camminare tra le azalee oppure mi siedo su una panchina con vista lago e guardo l'orizzonte per delle ore, il tempo passa senza che io me ne accorga. Chi pratica turismo lento, non prende l'auto ma utilizza i mezzi alternativi che tra l'altro sono comodi e pratici, in una strada che si procede a passo lento.
Villa Carlotta , Via Regina 2, Tremezzo, Como Tel. 0344 40405 fa parte del circuito Grandi Giardini Italiani Info: si raggiunge con il traghetto da Bellagio o Varenna, ogni venti minuti circa. Battello e , Aliscafo da Como, ogni ora circa.

Mercati: Cours Saleya Nice, Francia

Vicino alla Promenade dell’Anglais, esattamente in Cours Saleya, si tiene tutti i giorni il mercato ortofrutticolo insieme con un variopinto mercato dei fiori, le bancarelle offrono il meglio delle specialità locali : pane alle noci, pane con le olive e soprattutto la focaccia salata e dolce (fougasettes). Frutta e verdure variano a seconde del periodo, molte specialità locali come : le verdure le zucchine tonde, i meloni cantalupo da Carpentras o Cavaillon, l’uva moscato nero. Da Nyons nella Valle de la Baux arrivano aziende per la vendita dell’olio d’oliva, e le specialità sottolio come :olive nere marinate di tapenade. Dalla Provenza i sacchetti di erbe aromatiche, miele, confettura fatta in casa e frutta candida.

Arrivano anche piccoli produttori di formaggi freschi come Banon di capra o Brebis di pecora avvolti in foglie di castagno. Da Vauclase in stagione arrivano i tartufi neri, da Aix en Provence i calisson a base di mandorle, dai paesi del Massive des Mures i Marroni trasformati in gelato o in crema. Non mancano anche se non sono locali la frutta esotica come avocado e manghi, in genere migliori di quelli che arrivano in Italia. In questo giorni le bancarelle abbondano sopratutto di asparagi e fragole.

Ricordatevi che a sinistra di fronte al palazzo delle Prefettura ci sono i contadini che arrivano dai paesi vicini che vengono a vendere i loro prodotti magari meno belli ma più buoni. Per gli amanti del pesce nella adiacente Place Saint-Francois mercato del pesce hanno fama la coda di rospo, ricci di mare e calamari. Fare turismo lento è anche perdersi tra le bancarelle dei mercati, si visità una località e il mercato è il posto migliore per imparare e conoscere i prodotti del territorio.
Tutti i giorni tranne la Domenica info: Ufficio Turismo di Nizza


Add to Technorati Favorites