venerdì 28 maggio 2021

Ciclovia del Sole: Mirandola - Bologna


La Ciclovia del sole che fa parte di Eurovelo 7 un percorso ciclabile che unisce Capo Nord a Malta, ha un nuovo percorso appena inaugurato o meglio una nuova e piacevole alternativa in Emila Romagna.

Da Verona oltrepassato San Benedetto Po per muoversi in direzione Sud invece che passare per Modena e Vignola si va in direzione Bologna passando per Mirandola, Crevalcore, Sala Bolognese, fino a Bologna, per riprendere il cammino verso l'appennino, Sasso Marconi, Marzabotto, Vergato, Riola, Pistoia, Prato, Firenze.

Ciclovia del Sole: Mirandola- Bologna

La maggior parte del percorso si snoda sul tracciato dell’ex ferrovia Bologna-Verona da Mirandola a Sala Bolognese. Si tratta di 46 km realizzati in due anni dalla Città metropolitana di Bologna, che attraversano 8 comuni: Mirandola, San Felice sul Panaro, Camposanto, Crevalcore, Sant’Agata Bolognese, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese e Anzola dell’Emilia.

Idealmente dal Brennero sarà possibile arrivare a Bologna in bicicletta.

Si tratta di un percorso attrezzato con  aree di sosta dove ci si può fermare, risolvere problemi tecnici, prendere un po’ di acqua, caricare il telefonino, c’è la connessione wi-fi, chi lo desidera potrà caricare la bicicletta elettrica. 

Il mio invito è invece scoprire questa parte dell'Emilia Romagna, conosciuta ma non conosciutissima a molti, piccoli borghi di grandi e piccole storie di vita.

Dal punto di vista storico e architettonico non mancano luoghi interessanti da vedere come il centro storico di Mirandola una fortezza rinascimentale, la rocca Estense di San Felice del Panaro, le street art Quadricromie di Camposanto, Teatro Comunale di Crevalcore, il borgo di Sant'Agata Bolognese fondato dal Barbarossa, il Teatro Comunale di San Giovanni in Persiceto, la Pieve di Santa Maria Annunciata e Villa Terracini  a Sala Bolognese


Sono tappe gastronomiche di cucina emiliana, la pasta fatta a mano è una caratteristica di tutte le case e di tutti i ristoranti, che si tramandano un cucina contadina povera ma molto ricca di sapore che come ieri sa utilizzare in modo egregio la materia prima del territorio, rigorosamente a km zero.

I piatti di pasta fresca come tagliatelle, le paste ripiene come i tortellini, ma da provare c'è lo zampone del Pico e  la Mirandolina a Mirandola, il Bensone di San Felice sul Panaro, la Ciambella di Sant’Agata, i Biscotti Africanettidi Persiceto”, Il Tortellone di Padulle a Sala Bolognese, le crescentine e gli affettati locali un po' in tutto il percorso.

Un percorso per tutte le stagioni ma in primavera è consigliato anche come escursione dalla città di Bologna, fare qualche pedalata e scoprire un territorio di grande vocazione culturale e alimentare.

Per saperne di più:

Ciclovia del Sole

Facebook Ciclovia del Sole

Emilia Romagna Turismo

Facebook Emilia Romagna Tourism

mercoledì 19 maggio 2021

Ferrara: Feeling the History, un viaggio nel Rinascimento


Diverse destinazioni si stanno preparando per aprire dopo il lockdown all'attività turistica, fra tutte queste ho trovato interessante la proposta dalla città di Ferrara, che offre un programma chiamato Feeling the history che permette di fare un viaggio nel Rinascimento attraverso i fasti della corte Estense.

Una proposta che meglio si adegua a presentare la città che fa rivivere le atmosfere dei Duca d’Este, grazie ai monumenti rimasti intatti nel tempo e alla forte tradizione rinascimentale che ancora si può assaporare a tavola nella cucina ma anche nell'artigianato e nelle atmosfere delle feste storiche.

Sono stati  ideati 5 itinerari che si snodano per la città e il suo intorno, con una  cartoguida, scaricabile online e anche cartacea, che tocca 44 luoghi rinascimentali di memoria storica.


I 5 itinerari sono: 

Ferrara Città ideale (il piano urbanistico di Biagio Rossetti)

A corte con gli Estensi (dal Castello Estense ai Palazzi Schifanoia, Romei, Marfisa D'Este), 

Attraverso la Ferrara ebraica (visita al Ghetto ebraico e al Meis).

Le meraviglie della pittura estense (dal neo restaurato ciclo di affreschi del Salone dei Mesi di Palazzo Schifanoia alla quadreria della Pinacoteca Nazionale) 

Il Paesaggio delle Delizie (dalle Dimore patrizie entro le mura e le magioni sul territorio come Voghiera, Argenta, Vigarano mainarda, Gambulaga di Portomaggiore ).


Sempre parlando del periodo Rinascimentale la città di Ferrara fa tesoro di un testo di cucina , uno dei pochi arrivato ai nostri giorni grazie agli scritti di Cristoforo da Messisbugo, per scoprire che le ricette tradizionali che oggi conosciamo come i tortelli di zucca e i prodotti del territorio derivano dalla cucina rinascimentale e che l'agricoltura è sempre stata l'attività primaria del territorio di Ferrara.

Una destinazione per tutti coloro che vogliono confrontarsi e approfondire un momento di storia in cui l'Italia era protagonista.

Per saperne di più: 

Ferrarainfo

Ferrara Turismo Facebook

Instagram Turismo Ferrara

 

mercoledì 12 maggio 2021

Genova: Rolli Days dal 14 al 16 Maggio 2021


Si può iniziare con cautela a spostarsi, rispettando tutte le regole e norme per il distanziamento, iniziamo la stagione turistica da Genova, la storica Repubblica Marinara, per ben otto secoli la città di Genova è stata una delle città più importanti del Mediterraneo e del mondo: il sistema dei Palazzi dei Rolli, sono il simbolo del periodo d'oro di Genova. con dimore di gusto rinascimentale e barocco costruite da nobili, banchieri, armatori e mercanti.

I Palazzi dei Rolli, che occupano il centro storico di Genova hanno ridisegnato il piano della città di Genova, una delle prime esperienze di pianificazione guidata e gestita dal potere pubblico con l'apporto dei privati, che in questo caso erano i nobili e i ricchi genovesi che avevano l'interesse e la volontà di dare una nuova immagine della città che doveva rappresentare il loro potere economico.

Dal 14 al 16 maggio 2021 in occasione dei Rolli Days, i palazzi vengono aperti al pubblico con visite guidate gratuite su prenotazione su https://rollidays.happyticket.it, un' occasione speciale, per visitare questo patrimonio storico ed architettonico nella sua completezza, in parte perché dimore private in parte perchè ospitano banche o istituzioni pubbliche o private che non sono sempre accessibili. 

Oltre agli edifici facente parte dei Palazzi dei Rolli sono aperti per l'occasione per una visita anche

Teatro Carlo Felice, passo Eugenio Montale 4:  Venerdì 15-18:30 Sabato 14-18 Domenica 14-18

Banca CARIGE, Via cassa di risparmio 15: sabato 15 e domenica 16 dalle 10 alle 20

Albergo dei Poveri, Piazzale Emanuele Brignole 2: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-21 ingresso a pagamento

Villa del Principe, Piazza del principe 4: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-19 ingresso a pagamento



Domenica 16 Maggio saranno aperti

Palazzi dei Rolli Visitabili

Palazzo Doria Spinola, sede della Prefettura: Venerdì 15-21, Sabato 10-21, Domenica 10-21

Palazzo Interiano Pallavicino: Sabato 10-13/14-18 Domenica 10-13/14-18

Palazzo Spinola Gambaro:   Sabato 10-21, Domenica 10-21

Palazzo Agostino Pallavicino: Venerdì 16,30/21, Sabato 10/21 e domenica 10/21

Palazzo Tobia Pallavicino, sede della Camera di Commercio: venerdì 15.00 – 21.00, sabato e domenica 10.00 – 21.00.

Palazzo Gio Battista Spinola Doria: Sabato 10-19 Domenica 10-19

Palazzo Nicolosio Lomellino: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-21 ingresso a pagamento

Palazzo Luca Grimaldi (Palazzo Bianco): Venerdì 15-21, Sabato e domenica 10-21

Palazzo Niccolò Grimaldi (Palazzo Tursi): Venerdì 15-21, Sabato e domenica 10-21

Palazzo Gerolamo Grimaldi della Meridiana: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-21 ingresso a pagamento

Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola: Venerdì 15-19 Sabato 10-19 Domenica 10-18

Palazzo Ambrogio Di Negro: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-21

Palazzo GB Andrea Pitto: Sabato 10-18:30 Domenica 10-18:30

Palazzo Gio Francesco Balbi: Sabato 10-19 Domenica 10-19

Palazzo dell’Università, via Balbi 5: Sabato 10-19, Domenica 10-19

Museo di Palazzo Reale: Venerdì 15-19 Sabato 10-19 Domenica 10-18

Palazzo Vincenzo Imperiale: Venerdì 15-21 Sabato 10-21 Domenica 10-21 ingresso a pagamento.

Unica nota stonata dell'evento è che alcuni luoghi saranno visitabili a pagamento, credo che bisognerebbe spiegare meglio perchè alcuni palazzi sono visitabili a pagamento e altri no. 

Tuttavia per due giorni all'anno si poteva garantire per tutti una visita gratuita oppure se c'è bisogno di rientrare dei costi dell'apertura dare la possibilità di servizi in più, per esempio il servizio guida a pagamento oppure cartine o altri tipi di gadget con aiuto di uno sponsor, garantendo l'apertura per tutti gratuita.

Come raggiungere Genova in treno: ricordiamo che Genova è facilmente raggiungibile in treno, da Pavia circa un'ora, da Milano meno di due ore, da Torino due ore (passando per Alessandria con i Regionali Veloci), da Pisa e da Massa in meno di tre ore.

Per saperne di più: 

Palazzi dei Rolli

Facebook Palazzi dei Rolli

Twitter Palazzi dei Rolli

Visit Genova

Facebook Genova More than this

Instagram Genova More than this

lunedì 3 maggio 2021

Sperlonga : Museo Archeologico e Villa di Tiberio nella Riviera di Ulisse


Questa volta andiamo alla scoperta di uno dei Musei più interessanti del Lazio, al di fuori dalla città di Roma, bisogna recarsi in provincia di Latina, direttamente su mare Tirreno in quel tratto di strada panoramico e direttamente sul mare molto affascinante che dalla cittadina di Gaeta porta al Circeo, circa a metà strada, c'è la splendida cittadina di Sperlonga (Latina).

Prima d'arrivare a Sperlonga c'è la sede del Museo Archeologico piuttosto recente rispetto ad altri musei, in  quanto è nato proprio per ospitare le statue rinvenute nella Grotta di Tiberio e della Villa Imperiale che l'imperatore volle farsi costruire (tra il 14 al 37 d.C.), di cui si erano perse le tracce. 

Scoperte per caso durante i lavori della strada litoranea negli anni'50 sono state restaurate, si tratta di  statue originali greche del 180 a.C, che probabilmente l'imperatore aveva fatto portare dalla Grecia.

Celebrano il mito del mondo greco visto dai Romani, raffiguranti le imprese di Ulisse, proprio questa zona viene ritenuta il luogo della Maga Circe, questo già ai tempi dell'Imperatore Tiberio, che proprio qui direttamente sul mare, volle farsi costruire la Villa Imperiale.

I dettagli della visione di queste statue sono una ricchezza giunta a noi oggi per comprendere meglio quel mondo passato, letto nei libri di scuola che invece i nostri occhi possono più facilmente identificare.

Dalla Villa lo sguardo dal mare verso Ovest volge al Monte Circeo e spazia fino all'isola di Palmarola e Ponza, possiamo comprendere lo sguardo di Tiberio e ancora meglio di Ulisse che guardavano verso il mare alla ricerca di nuove terre e nuovi spazi.

La zona viene denominata la Riviera di Ulisse, merita un viaggio alla scoperta delle località tra il Parco Nazionale del Circeo e il Parco Regionale di Ulisse, archeologia ma anche arte, artigianato e gastronomia che abbracciano un mare limpido e cristallino.


Dal 26 Aprile sono aperti i musei nelle zone gialle secondo i protocolli di sicurezza già adottati prima dell’ultima chiusura. Apertura anche nel fine settimana a condizione che l’ingresso sia stato prenotato on line o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo.

Museo Archeologico di Sperlonga sui sito dei beni culturali, Via Flacca, km 16.300 04029 Sperlonga (LT) tel. +39 0771 548028

Visit Lazio

Parco Regionale Riviera di Ulisse

Parco del Circeo

Sperlonga (Borghi più belli d'Italia)