mercoledì 1 aprile 2020

Raffaello 1520-1483, visita virtuale alle Scuderie del Quirinale #iorestoacasa

 
Avrebbe dovuto essere la Mostra più importante dell'anno 2020, per la prima volta erano giunte opere di Raffaello da tutto il mondo per tesserne le lodi e dare al visitatore il piacere di vedere la sua opera al completo.
Purtroppo per uno scherzo del destino avverso, la sua giovane morte avvenuta a Roma a seguito di uno stato alto febbrile resta un mistero, la mostra più importante realizzata in suo onore, a causa del Coronavirus covid-19 virus sconosciuto, resta chiusa e non accessibile al pubblico e non si prevede nemmeno quando potrà riaprire.
Cosi le Scuderie del Quirinale hanno offerto un tour virtuale accessibile a tutti, non è come veder le opere di Raffaello dal vivo, consiglio d'andare a vedere le sue opere quando sarà possibile perchè sapranno catturare la vostra attenzione per la ricchezza dei i colori, il senso delle proporzioni e dell'armonia.
Per saperne di più: Scuderie del Quirinale, via XXIV Maggio 16, Roma

domenica 29 marzo 2020

Il viaggio diverso degli altri: Rio de janeiro favelas di Rocinha e Alemao, viaggio in treno e viaggio in teleferica

Un viaggio virtuale nelle favelas di Rio de Janeiro, per fare vedere un altro aspetto della città. Siamo sempre abituati ad associare Rio alle Spiagge di Ipanema ai quartieri belli e moderni, invece c'è molto altro e non è sempre delinquenza e droga.
Rocinha è una delle più grandi favelas di Rio a Sud della città che si raggiunge in treno, con un grande mercato di frutta e verdura, dove c'è un misto di legalità e non, i fili dell'elettricità dove tutti si attaccano per avere la luce il casa è lo skyline del quartiere, nonostante sia uno dei quartieri più poveri della città c'è un allegria a noi del tutto sconosciuta.
Interessante anche il sistema di teleferica che porta nel complesso delle favelas dell'Alemao, un progetto importante che unisce le favelas alla città di Rio, una sorta di riconoscimento ufficiale della loro esistenza.
Una funivia con 4 stazione, 150 cabine, ogni cabina porta dieci posti seduti e due in piedi, dal 2011 i lavoratori che abitano in queste favelas hanno su un mezzo di trasporto economico, veloce, sicuro, efficiente e connesso con i trasporti pubblici della metropoli carioca.
In questa favelas vige il rito della macumba la magia frutto dell'evoluzione dei riti portati dagli schiavi deportati dall'africa e dai riti precombiani, una vera e propria religione, che distingue ma gia bianca (Umbanda) che porta fortuna e la magia nera (Quimbanda), fatta per attaccare e distruggere i nemici, crederci a no, anche questo fa parte della cultura del Brasile.

sabato 28 marzo 2020

Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Napoli: viaggio virtuale #iorestoacasa

Correva l'anno 1839, il giorno 3 Ottobre nel Regno delle Due Sicilie veniva inaugurato la prima tratta ferrovia in Italia che portava da Napoli a Portici.
La storia di Pietrarsa è la storia delle ferrovie italiane, gli edifici che oggi ospitano il museo, sono i padiglioni del Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive fondato da Ferdinando II di Borbone nel 1840 per rendere indipendente il Regno delle Due Sicilie dalla tecnica inglese e francese. Le officine trovarono posto in questo luogo i quando a fianco del primo tratto ferroviario.
Pietrarsa rappresenta il primo nucleo industriale italiano (precede di 44 anni la fondazione della Breda e di 57 quella della Fiat).
A seguito dell'Emergenza Coronavirus è stato realizzato un percorso virtuale del museo che conduce i visitatori fra i treni cje hanno fatto la storia della ferrovia e i viali dell’ex opificio borbonico dove venivano realizzati i treni.
La visita virtuale darà la possibilità di inoltrarsi, comodamente seduti in poltrona o sul divano di casa, tra antiche locomotive e le bellezze del giardino botanico.
Si accede al tour attraverso la pagina di Facebook del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Napoli 

giovedì 26 marzo 2020

Tulipani italiani, Arese (MI) #iorestoacasa

L'Emergenza Coronavirus sta modificato tutte le nostre abitudini e comportamenti, cosi Tulipani Italiani, il campo di tulipani più famoso d'Italia, nato qualche anno fa vicino ad Arese che ogni anno attraeva migliaia di visitatori, si è attrezzato per una visita virtuale. 
I proprietari hanno pensato d'offrire una visita in 3d per tutti gli appassionati, con foto, filmati esclusivi, la possibilità di vedere sbocciare e ammirare i 558.000 tulipani piantati stando semplicemente a casa.
Attraverso l'iscrizione al gruppo della pagina Facebook Tulipani Italiani Fan Page, si potrà fare il tour virtuale da casa, acquistare i Tulipani che il biglietto d'ingresso reale che darà la possibilità d'ingresso all'evento se possibile nel 2020 oppure sarà valido nel 2021 al prezzo di 4 euro.
Parte del ricavato andrà all'Ospedale Salvini di Garbagnate Milanese
Per saperne di più: