lunedì 30 agosto 2010

Oberammergau, Baviera: 41° Passione di Cristo e il percorso camminare e meditare dalla Chiesa di Wies al Castello di Linderhof.



Siamo in Germania nel cuore delle Alpi Bavaresi, in una piccola cittadina di 5.000 abitanti a breve distanza dal Castello di Linderhof e dall' Abbazia benedettina di Ettal, a spingerci fino qui è stato un evento che si svolge ogni dieci anni : La passione di Cristo, certo so bene che non è Pasqua, ma in questo piccolo paese bavarese famoso per le sue case affrescate e gli intagliatori di legno , c'è uno degli eventi popolari religiosi internazionali più famosi del mondo.

La Passionsspiele si svolge ogni 10 anni è nata nel 1633 da un voto fatto dagli abitanti della città dopo la fine di un'epidemia di pestilenza che per mesi causò sofferenze e morte. Quest'anno coinvolge 3.000 persone tra cast artistico + 450 bambini (la città conta poco più di 5.000 abitanti), in pratica quasi tutti gli abitanti.

Gli spettacoli si svolgono al pomeriggio dall 14 alle 17 e dalle 20 alle 22,30, è difficile spiegare cosa spinge migliaia e migliaia di persone a questo evento cosi forte di misticità e fede, è uno spettacolo che ti rimande addosso e dentro il cuore, una rappresentazione della Passione molto sentita dagli attori e dal pubblico che ti regala delle emozioni intense, io n eho viste tante ma questa è qualcosa di unico. Nessuno dei partecipanti è un professionista e tutti gli abitanti del paese per 10 mesi all'anno interpretano il proprio personaggio.



Oberrammergau è il punto di inzio di un percorso di 85 km delle Alpi di Ammergau denominato " camminare e meditare" si parte dalla chiesa della Wies (Wieskirche) vicino a Steingaden e si arriva dopo 15 fermate al Castello di Linderhof nella Valle di Graswang nei pressi di Ettal.
Un percorso che si farà immergere nella Storia e il ritmo regolare del movimento si farà ritrovare la pace interiore, un stacco dallo stress giornaliero e sarete a tu per tu con voi stessi.
Vi invitiamo ad intraprendere un viaggio alla scoperta di un paesaggio incantevole e a conoscere voi stessi in modo molto particolare.

41° Passione di Cristo fino al 3 Ottobre 2010, la prossima nel 2020

Info: Oberammergau Ufficio Turistico, Passionsspiele2010.de, Vacanze in Germania, Tutto Baviera, I castelli di Ludwig di Baviera,

Ente Nazionale Germanico per il Turismo, Tel. 02-26111598

lunedì 23 agosto 2010

Bressanone \ Brixen è Altstadtfest

Si svolge dal 20 al 22 Agosto Altstadtfest, una festa dove viene fuori il meglio dei Bressanesi e la loro vocazione all’ospitalità. Cosa spinge i Bressanesi a vestirsi con i costumi e mangiare fuori casa per tre giorni? Cosa spinge le massaie a improvvisarsi chef per la ristorazione gratuitamente? Cosa spinge tanta gente a fare con buona volonta per tre giorni camerieri e lavapiatti ? Cosa spinge a improvvisarsi orchestrali e a suonare gratis?

Altstadtfest è la festa della generosità e della solidarietà, ogni stand è di una organizzazione no profit vera , in modo che con il contributo dei cittadini è possibile finanziare le associazioni sia istituzionali come : Aido, Croce rossa, Vigili del Fuoco, Pronto Soccorso Alpino, Cai, Pronto Soccorso Sub sommozzatori, e le associazioni per il tempo libero sportive (Pallamano, freestyle, tennis) e Associazioni tempo libero culturali ( cori a cappella, la banda musicale, cooperative per il sostegno ad anziani e portatori di handicap) fatte da cittadini.

Partecipano all’evento anche molte aziende locali che mettono a disposizione la materia prima spesso in forma gratuita come la cooperativa Melix, Acqua Plose, Forst Birra.

Tutti vogliono dare il loro contributo nessuno si tira indietro la festa coinvolge le persone dai 2 anni ai 90 anni, sotto sotto è anche una competizione a chi più è capace di fare guadagnare soldi all’Associazione, le massaie si sfidano a colpi da mattarello in cucina.


Uno delle attrazioni più divertenti è il gioco del secchio dell’acqua, ci si prenota e si paga sia per sedersi sull’altalena per prendere il secchio dell’acqua che per tirare la palla se si colpisce il bersaglio la leva, fare cadere l’acqua sul personaggio, a dare l’esempio sindaco e assessori se c’è qualcuno che pensate vi abbia fatto un torto è un modo molto simpatico di fargliela pagare!
Specialità tipiche di casa sono le protagoniste con Strauben, la tipica Wienerschnitzel, tirtlen, Bretzel, frittelle di mele, canederli/ Knodel,

I bambini contribuiscono anche loro pescando paperelle ma solo in premio ricevono della frutta fresca. La lotteria verde, dove si vincono piante e fiori.


I vigili del fuoco sono gli unici che possono giocare con il fuoco, infatti preparano il grill delle carni.

I dolci sono i protagonisti il più richiesto è sempre lo spiedino di frutta al cioccolato !

ma quest’anno queste signore in foto con i loro Buchteln hanno dato parecchio filo da torcere.
Fare turismo lento vuole anche dire capire lo spirito che anima i Bressanesi, tra le strade di Bressanone mi sono sentito Bressanese per un giorno.


Bressanone vi da appuntamento:
- dal 1 al 3 ottobre 201o al Mercato del Pane e dello Strudel
- dal 30 ottobre al 7 novembre International Mountain Summit
- dal 26 novembre al 06 gennaio 2011 Mercatino di Natale

giovedì 19 agosto 2010

Un Andalusia autentica e sconosciuta : Castellar de la Frontera, (Spagna)




Fare turismo lento/ slow tourism è anche andare alla scoperta di piccoli luoghi insoliti per una vacanza all'insegna della quiete, del silenzio ma anche della storia, in destinazioni note per la loro allegria e vivacità come l' Andalusia. Da Malaga si prende la strada per Cadiz, si esce a Jimena de la Frontera/Ronda e dopo pochi chilometri si raggiunge: Castellar de la Frontera.

Un castello arroccato su un monte, da cui si gode un panorama incredibile, si vede un lago trasparente, si vede tutta l'Andalusia fino al mare, scorgendo lo sguardo si vede anche Gibilterra e le coste africane del Marocco.

Castellar de la Frontera è tante piccole case bianche costruite intorno al castello medioevale di origine araba, dichiarato Monumento Nazionale Storico e Artistico, il borgo è stato abitato fino agli anni '60 finchè non costruirono un nuovo paese più in basso. Cosi il vecchio borgo divenne meta degli hippies e di coloro che vanno ricerca di oasi tranquillità e silenzio.

Proprio la tranquillità, insieme alla gastronomia ed alla natura dei dintorni, è la motivazione più importante che stimola un soggiorno a Castellar de la Fronteira.

Il territorio del borgo fa parte del Parco Naturale de Los Acornocales, noto per i boschi di querce da sughero (alcornocales), il parco è un punto da dove il National Geographic studia l'osservazione delle numerose specie di uccelli migratori, il territorio circostante il borgo si presta a trekking (come la calzada dehesa boyal ), alle passeggiate a cavallo, ai percorsi in bicicletta per la scoperta di un Andalusia autentica e sconosciuta.

lunedì 16 agosto 2010

Il mercatino di Ortisei, Val Gardena (BZ)

Ortisei è una delle destinazioni preferite da coloro che praticano slow tourism, una località che offre diverse possibilità di escursione da fare a piedi e in bicicletta, ben collegato con tutto Alto Adige tramite la Mobilcard che permette di circolare in tutta la provincia di Bolzano con i mezzi pubblici senza usare l'auto. In questi giorni il tempo non è dei migliori, è buona cosa andare a scoprire i mercatini locali, sono il metro di valutazione di un paese. Ogni venerdì mattina si tiene nella via bahnhofstrasse / della stazione e sulla piazza della Chiesa antistante il mercato di Ortisei.


Questo mercato diversamente da altri mercati di cui ho parlato come Vucciria a Palermo o Viktualiemarkt a Monaco, è un mercato locale che strizza l'occhio al turismo, piccolo ma ha tutto quello che si può richiedere a un mercatino di montagna, ci sono le bancarelle di scarpe da montagna, di pantofole tipiche tirolesi, di tessuti per la casa tirolesi, fiori per adornare la casa, utensili da adoperare in cucina tipici della cucina tirolese, speck e formaggi locali, per qualche nostalgico non manca l'abbigliamento e utensili di tipo militare.


Personalmente mi sento di consigliare gli acquisti ai pochi banchi di frutta e verdura biologico e locale, sono nella piazza della chiesa, Frisch vom Bauernhof (fresco dal maso) frutta e verdure di stagione di provenienza dei masi, prodotti non omologati tutti diversi ma sopratutto sani e bio, sono stati una piacevole scoperta sia per gli occhi che per il palato.

Per un periodo di vacanza in Val Gardena info: Alto Adige, Ufficio Turistico di Ortisei, per una vacanza attiva e personalizzata Val Gardena Active


mercoledì 11 agosto 2010

Londra in Pedibus, cycling bus tour




Si moltiplicano in tutte le città le iniziative turistiche rivolte al risparmio energetico e sopratutto sul controllo delle emissioni di gas serra, l'attività turistica per sua natura non è esente ma possiamo con buona volontà limitare i danni, viaggiando lento come i lettori di questo blog.
Così a Londra, che è una delle città più sensibili all'impatto sull'ambiente, il giro della città si può fare invece che in autobus in Pedibus. In Italia Piedibus è l'accompagnamento a scuola a piedi dei ragazzi di cui ho già parlato qualche tempo fa invece in Inghilterra è un modo diverso per stare in compagnia, ma è un autobus con otto postazioni a pedali e una guida che fa il giro della città, non so come chiamarlo se un drink bar che si muove a scopo turistico ( perché si sa che gli inglesi si muovono più volentieri con accanto un bicchiere) rimane un idea piuttosto originale per fare il giro della città e per mantenersi in forma.

Fonte e foto : Pedibus.co.uk Info: Visit Britain, Visit London

Post correlati su Londra da Turismo Lento : Londra Marylebone, Londra arrivando dal fiume Tamigi, Londra Eco friendly, Londra il primo ristorante a emissioni zero.

sabato 7 agosto 2010

Valle di Non: Arte Malga 2010


La Valle di Non, organizza per questa estate l'evento ARTE MALGA , con l'obiettivo di portare l'arte in alta quota, coivolte le il 7 e 8 Agosto le Malghe di Revò, Cloz e Castrin.
Sarà un concorso per installazioni artistiche a impatto zero,è il più ambizioso dei progetti inseriti nel calendario di eventi in malga della Val di Non per l’estate 2010. Si tratta di una sfida creativa pensata per realizzare grandi opere d’arte a impatto zero, ideate e costruite con elementi tratti dalla natura e allestite in speciali location selezionate tra i più bei panorami della catena montuosa delle Maddalene.




Per l’occasione sono state scelte tre malghe: Malga di Cloz, Malga di Revò e Malga Castrin, che oltre a essere molto belle, sono poste anche a breve distanza tra loro, tanto da permettere la creazione di un piccolo anello di trekking che consentirà al pubblico di muoversi liberamente tra le opere in gara e godere degli elementi paesaggistici che faranno loro da cornice.
La caratteristica è che le opere saranno realizzate con materiali naturali come trucioli, cortecce, rami, sassi, foglie cadute, detriti naturali, il giorno sette si potrà assistere alla realizzazione delle opere mentre il giorno 8 si è indotto un premio per premiare l'opera più interessante.

Un occasione per un itinerario a piedi, in mountain bike all'interno del Parco Adamello Brenta, inevce tutti i mercoledi l'ufficio turistico organizza l'escursione andar per malghe.
Info: Ufficio Turistico Valle di Non

domenica 1 agosto 2010

Giardini segreti: il roseto più alto d'Europa, Roseto Uhrerhof a Bulla in Val Gardena

Chiunque ha coltivato Rose, sa quanto sia difficile e impegnativo coltivare le rose, nulla nasce spontaneo ed è frutto di un gran lavoro, proprio per questi i roseti sono sempre una grande attrattiva. Tutto si poteva immaginare che trovare un roseto cosi in alto siamo a più di 1.600 metri , in località Bulla tra il comune di Ortisei in Val Gardena e Alpe di Siusi, l'altopiano più grande d'Europa.

La coltivazione delle rose in Alto Adige non è nuova, molti ricordano la leggenda del Re Laurino , che viveva in un castello circondato da un giardino di rose sul Catinaccio. Oggi invece questo roseto è un autentica sorpresa di ben 5000 rose e 150 varietà diverse, uno spettacolo incredibile mutlicolore rose rosse, gialle, bianche, rosa una selezione accurata di varietà che sono in grado di resistere al microclima di questa zona, godersi una vista delle Dolomiti immersi nel profumo delle rose è un esperienza che dona un senso di calma e piacevolezza.



Il roseto Uhrerhof è un giardino privato annesso al Charme Hotel Uhrerhof un hotel che ha abbracciato la filosofia della calma della quiete e del silenzio. Il roseto è di libero accesso agli ospiti dell'Hotel, ma se chiedete la visita alla reception saranno contenti di mostrarvi il giardino, nel giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10,30 alle 16,30 è aperto al pubblico, una volta alla settimana anche l'Associazione Turistica di Ortisei organizza un escursione con una guida locale.


Fonte news e proprietà foto: Charme Hotel Uhrerhof Duer, Associazione Turistica Ortisei