domenica 31 luglio 2011

Isole delle lentezza : Isole di Wadden il fascino del turismo lento nei Paesi Bassi

Le isole di Wadden, più note come Isole Frisone Occidentali rappresentano l’anima e l’essenza dei Paesi Bassi. Un connubio tra la cultura del mare e della terra, che convivono insieme è che sono in grado si rappresentare lo stile di vita di un intera nazione. La coltivazione dei polder, i mulini, i muri a secco coperti di vegetazione multicolore, il mare, sono tutti elementi che contribuiscono a creare un paesaggio incantevole di grande fascino da potere sembrare una tavola d'acquarelli, luminosa e viva, dove il blu è rappresentato dall’oltremare, il bianco dalla sabbia, il verde chiaro dalla natura e l'arancione dal colore del sole, caratteristiche che fanno di queste isole una delle mete più vicine di casa per delle delle vacanze all’insegna del relax e del benessere per gli olandesi.

Se tutti vanno verso Sud per le vacanze, noi turisti lenti incerca di tranquillità proviamo ad andare verso Nord, quando pensiamo ai Paesi Bassi, pensiamo sempre ad Amsterdam, ai tulipani e ai mulini al vento, ma i Paesi Bassi o Olanda come la chiamiamo noi, offrono molto di più, in particolare per quei turisti che amano il turismo lento, andare piano, pedalare in bicicletta in mezzo alla natura, andare a cavallo e osservare gli uccelli. Un mondo nuovo e sconosciuto potrà farvi scoprire dei Paesi Bassi nuovi e poco conosciuti alla maggior parte dei turisti.

Le isole di Wadden chiamate anche Isole Frisone Occidentali sono cinque isole : Texel, Vlieland, Terschelling, Ameland, Schiermonnikoog

Texel
Texel è l’isola più vicina alla terrà ferma, dal passato di grande tradizione navale, in particolare le navi che solcavano i mari nel secolo XVII ° secolo, atmosfera che ritroviamo sulla strada, rigorosamente da fare in bicicletta, che ci conduce nel villaggio di Den Hoorn, costeggiare dalle case dei vecchi balenieri, con da piccoli muretti di terra, coperte da edere, millefoglie e campanule per poi scostarsi verso il villaggio Oosterend per incontrare i pescatori al Eetcafè de kroonpins, tutti i venerdì alle 17 se volete sentire raccontare le storie ma soprattutto delle bufale di mare. Sull’isola c’è un piccolo laboratorio dell’unico liquorista dei Paesi bassi Alfons Hurkmans che prepara 40 deliziosi elisir al ginepro, che come lui dice in non faccio liquori ma invento l’amore, l’amicizia, la prosperità e il buonumore a base di erbe officinali attraverso i profumi dell’isole Wadden.

Si può vistare l'isola in bicicletta ci sono bel 4 circuiti e 24 percorsi da fare a piedi oppure con un insolito tram a cavallo
Texel è nota anche per il suo formaggio di pecora che è divenuto uno dei presidi Slow Food all'estero.



Info: Isola di Texel, arrivare a Texel con navigazione Teso da Den Helder, noleggio bici , Texelagenda, Texel tour, Dutch Frisian Islands, sull'isola c'è una vasta offerta di Bed and breakfast e appartamenti.

Si narra che nelle notti di tempeste di mare, tra le dune della spiaggia dell’isola di Ameland, c’è sempre una donna con una lanterna per indica la direzione, ma è una strega cattiva che fa deragliare le navi e si impadronisce del carico. Una vecchia leggenda dei lupi di mare che vede nella donna e nella terraferma un elemento negativo, in quanto stare sulla terra ferma voleva dire per un marinaio non lavorare. All’interno del museo dell'isola, sono conservati i resti e il carico di molte navi che con gli anni si sono arenate, ultimo naufragio è però avvenuto nel 1971.


Una volta al mese viene messo in acqua un vecchio un battello di salvataggio, con otto cavalli, una rievocazione storica ma che fu realmente in funzione dal 1924 al 1988, quando i contadini portavano soccorso ai battelli arenati in mare tra correnti molto forti e onde altissime. Ad Ameland oggi ci sono circa 3.500 abitanti suddivisi in 4 villaggi, per i turisti non c’è casinò, discoteche, ma solo la natura: le maree basse due volte al giorno ma sopratutto circa 60 frisoni nobili cavalli neri bellissimi da osservare correre liberi sulla spiaggia.

Qui la natura è singolare mi dice Hans Visser, ex giocatore di calcio, vedi questa zuppa di gamberi, le ostriche, il basilico i pomodori ciliegia, il latte fermentato sono tutti prodotti delle isole Wadden!

Il bar più famoso per il ritrovo di viaggiatori speciali è il bar cafè Nobel, il quale ha anche un ottimo ristorante con chef francese sui 40 euro con pesce pescato nei pressi dell'isola. un ottima alternativa è il ristorante Hekseketel.

Info Ameland: Dutsch Frisian Islands,  Ufficio Turismo Ameland Vvvameland, Battello per Ameland con Wagenborg da Lauwersoog,  

L’isola di Schiermonnikoog è la più piccola e la mia preferita, per via di quel nome impronunciabile, ci sono solo mille abitanti, sull'isola si respira aria di grande tradizione marinara, da qui partivano i migliori marinai del mondo. Si diceva che per gli uomini nell'isola di nasce, si va a scuola di navigazione e poi si tornava se si era fortunati per andare all’ospizio. Un destino di molti uomini nati qui. Oggi l’isola è una destinazione turistica amata per il il mare e le sue dune, viene chiamata anche la piccola svizzera per via di un piccolo bosco di pino, è un oasi di tranquillità trasformata in un parco nazionale per gli uccelli che dal nord Europa vi transitano per spostarsi in Africa durante l’inverno. Isola è ideale punto di osservazione per i bird watching. La circolazione delle auto è vietata, solo biciclette. l’isola è un vero paradiso per gli amanti della natura.


Info: Schiermonnikoog tourist office, andare con Wagenborg da Lauwersoog, Dutch Frisian islands

Le isole di Wadden, chiamate anche Isole Frisone Occidentali  sono raggingibili anche da Amsterdam informazioni su   Amsterdamtour, e Holland.com , informazioni in lingua inglese su Visit Friesland

domenica 24 luglio 2011

Prom' Party Nice, Nizza una città per suonare e ballare

Nizza e il suo mare sono tra le mete preferite di molti italiani, è il nostro estero più vicino e più bello, due passi per entrate nel mito della Costa Azzurra. Una delle mete più utilizzate per il weekend sia breve che lungo la costa azzura offre luoghi incantevoli. Non è sempre facilmente raggiungibile con il treno ma Nizza è una meta interessante. Mi trovavo a passare per caso per Nizza e venerdì sera dalle 21 alle 23,30 un evento ha calamitato l'attenzione dei residenti e non, promuovendo un integrazione tra la comunità di turisti proveniente da ogni dove e la popolazione locale attraverso la musica.

Per l'occasione è stata chiusa alle automobili tutta la promenade des anglais e sono stati allestiti dei palchi viaggianti che a rotazione cambiavano posizione, quella che ha colpito è stata la qualità della musica, nomi non famosi ma grandi professionisti, musica jazz, musica popolare, musica afrikans, musica sudamericana, musica pop. La grande qualità e varietà della musica ha cosi coinvolto un po' tutti dai bambini piccoli di 4 o 5 anni ai 80 enni, lungo tutta la promenade si sono viste coppie ballare per km e km formate anche al momento, un evento che dato molto allegria e tranquillità. Un esempio di come è possibile integrare popolazione locale e turisti, in modo semplice e diretto.


Le prossime date del Prom' Party Nice sono 1, 6, 15, 21 Agosto.Il 15 grande spettacolo pirotecnico.

Informazioni: Nice Tourism, Prom' Party Nice.

Ricordiamo che Nizza offre diversi servizi per il turismo lento dalla tessera di circolazione per i mezzi pubblici locali pertanto è possibile lasciare l'auto nei parcheggi e muoversi solo con i mezzi di trasporto pubblico.

Alloggiare a Nizza: Hotel Messenet, 3 stelle, albergo molto tranquillo e ben strutturato in un via laterale all'inizio della Promenade des Anglais, vicino a Place Massena, camere doppie con bagno a partire da 90 Euro in alta stagione, il personale parla italiano e albergo dispone di un parcheggio proprio.

Mangiare a Nizza: Ristorante la Favola, 13 Cours Saleya, dove la mattina si svolge il mercato dei fiori, sopratutto famoso per i piatti di pasta con il pesce e le verdure. Dessert di prima qualità famosi il creme caramel e la mousse di cioccolato, che consiglio di dividere per 3/4 persone. Costo medio 20/25 euro.







domenica 17 luglio 2011

Barbiano, Castagneto Carducci, Füssen, Lajon, Montepertuso, paesi slow Estate 2011 per un turismo lento e una mobilità ecosostenibile

La maggior parte di voi ha già deciso dove andare in vacanza, per chi invece è ancora indeciso voglio dare qualche piccolo consiglio, per passare le vacanze in modo rilassante e tranquillo. Le grandi località sono affollate e caotiche. Io invece voglio consigliarvi alcune destinazioni che possono meglio portarvi a contatto con un ambiente in modo più semplice e tranquillo, dove potete ritemprarvi in modo lento e godervi la serenità della vacanza, destinazioni che seppure note e affollate in estate hanno dei piccoli luoghi dove regna la tranquillità.
Io scelgo sempre dei paesi piccoli perché a tutto facilmente a portata di mano sono garantiti i servizi essenziali e anche spesso c'è un rapporto con la popolazione locale di scambio positivo.

Lajon
Siamo in Alto Adige siamo al confine con la Valle d'Isarco e la Valle Gardena, un paese piccolo ma da un comune molto grande e ben collegato, nei dintorni non mancano le attrattive di passeggiate e grazie alla Mobil Card Alto Adige, facilmente collegabile con Bolzano, Bressanone, Ortisei e tutta la Valle Gardena, ma chi va in genere a Lajon non si sposta molto perchè il paese è cosi accogliente e tranquillo che non si vorrebbe venire via.  Info: Lajon.info, Alloggiare presso Zur Sonne (Lajon di fronte al comune), Uberbacher (località St.Peter di sopra, nella foto sopra). Zehertnerhof (Lajon, nella piazza centrale del paese).


Siamo sempre in Alto Adige, a Barbiano di questo paese ho già parlato, sulla sponda opposta alla Valle d'Isarco, dove oltre al già citato Bad dreikirchen, offre tutta una serie di agriturismo e piccoli hotel di grande fascino, le escursione non mancano da fare a piedi, si può raggiungere Chiusa, il Renon, Bolzano, l'altopiano di Villandro, uno dei più belli e grandi di tutto l'Alto Adige.Info: Barbian.it consigli per alloggiare Gosternhof


Siamo in toscana in quella zona che viene chiamata Costa degli Etruschi, un borgo medievale che si è sviluppato attorno allo storico Castello della Grerardesca che risale intono all'anno 1000, il paese però deve il suo nome a uno dei poeti più noti e apprezzati in Italia, Giosuè Carducci, a cui è stato dedicato un museo. Sempre il paese c'è il Museo dell'olio. La zona è toccata dalla strade del vino DOC Bolgheri della famosa produzione di Sassicaia e Ornellaia. Un percorso di trekking denonimato "Antica Via Campi-gliese" collega Castagneto Carducci, Bolgheri e Bibbona.  di 12,8 km da fare in quattro ore . Siamo nelle colline toscane un ottimo consiglio è fermarsi in uno dei tanti agriturismo e/o aziende vitivinicole per vivere in un atmosfera tipica del luogo.

© Castello della Gherardesca

Montepertuso e Nocelle
Siamo in Campania, esattamente nel comune di Positano ma Montepertuso come Nocelle sono frazioni  situate in alto, questo la rende meno accessibili a tutti e proprio per questo più tranquille e affascinanti, potrete godervi la Costiera Amalfitana con serenità. Da qui ci si può collegare con il Sentiero degli Dei, il famoso percorso che vi permette di vedere con grande piacevolezza e camminando la costiera amalfitana dall'alto. Montepertuso non è solo natura ambiente e trekking offre due chiese di valore storico e spirituale.
Poco più in la Frazione di Nocelle con una vista impareggiabile sulla costiera
Per raggiungere a Positano da Napoli ci sono traghetti tutti i giorni : Info Metro del mare  , Azienda Turistica Positano.


©Bayern Tourismus Marketing GmbH

Füssen, Baviera (Germania)
Siamo invece cerchiamo all'estero un posto dove passare una vacanza da turismo lento sicuramente la regione delle Baviera, è una delle mete più interessati, facilmente raggiungibile dall'Italia, dalla vicina Austria passando per il Brennero e Innsbruck oppure da Milano con il treno Milano Zurigo Buchloe Fussen o con auto Milano passando per Chur e Bregenz .
Füssen è una piccola e ridente cittadina da cui partire per fare ogni giorno il bagno in un diverso e fresco lago alpino, io che invece vado in bicicletta sul lago Forggensee c'è un circuito di 32 km piuttosto facile ideale per tutta la famiglia  Gli altri laghi più noti da non perdere sono Alpsee, Bannwaldsee e Schwansee. Nei pressi da visitare ci sono anche i due castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau.
Info e offerte a Füssen presso: Alpi bavaresi

mercoledì 13 luglio 2011

Da Hanoi a Saigon, un treno per conoscere il Vietnam

Quest' oggi vi porto in un altro continente in Asia e precisamente in Vietnam, dove un treno collega quelle che una volta erano le due capitali di un paese diviso, Hanoi Vietnam del nord, Ho chi Minh ora tornata Saigon del Vietnam del Sud, ma il treno collega anche la vecchia capitale imperiale Huè, costruita su modello della città proibita di Pechino in Cina. Un viaggio in treno che permette di leggere tra i volti e i paesaggi la storia di un paese travagliato ma che non smette di sperare in un futuro migliore.

La mattina ad Hanoi è grigia molto grigia la città sembra ancora dormire, nessun cyclo in giro, il treno parte dal binario 2, manca mezz'ora ma non c'è ancora nessuno, dieci minuti prima sotto la luce giallastra spuntano i primi viaggiatori dondolano con i loro pacchi e pacchetti forse perché hanno fretta o forse perchè ancora addormentati. Il controllare del treno è giovane molto giovane come la maggior parte della popolazione in vietnam, più del 50% della popolazione ha meno di 25 anni, è al telefono invia dei baci come i marinai su una nave che sta per salpare per un avventura in mare. Sono le 6,15 il treno parte preciso, passa in mezzo alle case che sono vicinissime alla ferrovia, tanto che è possibile vedere le famiglie che si stanno alzando per fare colazione, occhi indiscreti e una vibrazione a cui gli abitanti non fanno nemmeno caso.


Quando la città oramai è lontana come dal nulla appare un tappeto dal colore verdeggiante è il colore delle risaie, donne dai cappelli coni si vedono chine a pulire il riso, in quei specchi d'acqua si riflettono gli alberi, il treno e le facce dei viaggiatori. Tra i sentieri si vedono i contadini in bicicletta che ragfgiungono i campi, scorrono dal finestrino del treno le vecchie case coloniche, case nuove, capanni improvvisati e case mai terminate il tutto senza un ordine preciso, per ben tre/quarti il Vietnam è un paese non costruito dove spiccano le aree verdi di diversa tonalità.



Intanto faccio conoscenza con un signore vietnammita che torna la suo villaggio natale per la morte di un parente  mi dice vede  "Più di venti  ore per tornare a casa, mi lascia il tempo per vedere il mio paese. L'aereo è costoso non me lo posso permettere sempre e poi voglio vedere come cambia il paese, anno dopo anno mi sembra sempre tutto nuovo ".  Si vede proprio tutto l'attraversamento del 17° parallelo, i resti del conflitto del Vietnam, su quello che era il confine tra nord e sud, viene annunciato dalle scritte ma sopratutto dal paesaggio piano piano si fanno sempre più visibile gli alberi di Palma, quelli da cui si ricava lo zucchero, fra un po è sera e cosi dopo più di 13 ore arriviamo ad Hue, la vecchia capitale.

Huè è secondo me la città più bella del Vietnam, nuovi lavori di restauro pagati dall Unesco stanno riportando gli edifici al loro antico splendore dalla cittadella imperiale, il fiumi  dei profumi, le tombe reali, ( immagini di Huè ) la città è la memoria storica e culturale del paese.



Si riparte per Saigon, il paesaggio muta i campi di riso sono sempre meno a umentano gli allevamenti di gamberetti, la vista dal treno di fa più spettacolore e il mare più azzurro, scorci e paesaggi unici, si passa per Nha Trang, località balneare principale del Vietnam, con lunghe spiagge di sabbia . Dopo Nha Trang, attraversa una vasta pianura verso Phan Rang. con  grandi alberi di mango e di frutta del drago,le migliori di tutto il Vietnam. 



Secondo i miei compagni di viaggio viaggiare in treno è economico e più sicuro perché le strade negli ultimi anni sono diventate molto pericolose poiché sulle trade circolano tutti dai mezzi pesanti alle moto e la frequenza di incidenti è piuttosto alta.

Il percorso sta per finire, Ho chi minh è vicina, sono le tre del pomeriggio,  dopo 1.726 km  e dopo 2 giorni di viaggio, passiamo il fiume, i telefoni prendono a squillare, tutti si mettono in ordine  le ragazze si cambiano  e mettono abiti più provocanti Saigon, è ancora la città dei sogni e delle grandi prospettive.


Saigon in Motor bike



Belle le immagini di due viaggiatori francesi da Hanoi a Hoian

Nel 1989 il treno è stato rinominato Doi Moi, "Rinnovamento". Collegato all' Europa tramite la  Transiberiana e poi Pechino. La stagioni migliori estende da ottobre a dicembre e da marzo a giugno, c'è obbligo di visto per entrare in Vietnam,

Info: Sito ufficiale delle Ferrovie Vietnam http://http://www.vr.com.vn// Il biglietto del treno Hanoi-Saigon va dalle € 30 a euro  € 50 per 1726 km.

Il treno parte alle 6.15 e arriva alle 15.00 del giorno dopo. Si pùò dividere il percorso in due tappe fermandosi ad Huè. Ci sono altri treni che partono da Hanoi alle 15, 45, alle 19,00  ma arrivano però la mattina del terzo giorno. Io suggerisco di scegliere il biglietto hard sleeper upper berth con cuccetta letto e aria condizionata alta, perche sono sistemazioni più comode, il viaggio è lungo e anche dei piccoli dettagli sono importanti  a bordo c'è anche un servizio di bar e ristorazione, come tutti i servizi dei treni è discreto in rapporto al paese e alla qualità dei servizi in generale.

sabato 9 luglio 2011

Al via Le giornate dello Yogurt a Vipiteno dal 10 Luglio al 7 Agosto, gli appuntamenti di Turismo Lento del weekend 9/10 Luglio

Capita magari a volte di chiederci il nostro yogurt da dover arriva, da quale latte viene prodotto, da quale luogo arriva, da diversi anni si tiene a Vipiteno Le giornate dello Yogurt, qui ha sede una delle più note latterie di tutto l'Alto Adige, da qui partono molti degli yogurt che si consumano in tutta Italia. Le giornate dello yogurt vogliono proprio mostrare il luogo dalle nasce il famoso yogurt di Vipiteno. L' evento ha cosi tanto successo che quest' anno dai classici tre giorni durerà un intero mese con iniziative che tutti i giorni vi porteranno a conoscere i segreti con cui viene prodotto lo yogurt di Vipiteno. Il programma che inizia domani sarà caratterizzato da:

10a edizione del Trofeo dello yogurt - Corsa/camminata in montagna fino al Monte Cavallo
Alla scoperta di un maso agricolo tipivo dell'Alto Adige
Visita a un apicoltore
Degustazioni di yogurt nell’ambito dei "Party sotto le lanterne"
Escursione oltre confine in Austria "Vipiteno - Sasso –Passo Vizze – Ginzling – Vipiteno"
Festa in stile country sul Monte Cavallo

Tutte le settimane verrò riproposto lo stesso programma che tanto ha avuto successo nelle scorse edizioni. Vipiteno che è l'ultima stazione ferroviaria prima del Brennero offre ai turisti una vacanza all'insegna dell'aria aperta, tranquilla, un oasi di relax e tranquillità, nei dintorni diversi percorsi segnalati da fare a piedi o in mountain bike, per muoversi ricordatevi la Mobil Card Alto Adige la carta che integra i trasporti pubblici della Provincia di Bolzano per una vacanza senza auto.
Info: Giornate dello yogurt, Ufficio Turismo Vipiteno, Alto Adige Turismo 

Per i più sportivi, sempre in  Alto Adige si tieni la 25a edizione della Maratona dles Dolomites, che si svolge tra le località di Val Badia, Val Gardena, Val di Fassa, Livinallongo, Colle Santa Lucia, Selva di Cadore, Cortina sono arrivate oltre 28.000 richieste di partecipazione, ma solo 9.000 potranno affrontare i tre classici percorsi: lungo (138 km), medio (106 km) e Sellaronda (55 km). Il ricavato della Maratona andrà come sempre in beneficenza. info: . (http://www.maratona.it/ , Alto Adige Turismo

- 9/10 luglio 2011 : in Valle d' Aosta I rifugi come campo base: 8 appuntamenti alla scoperta delle montagne valdostane: Rifugio Chabod ( 2749 m ) in Valsavarenche Info : Valle d'Aosta Turismo, Guide alpine Esprit Montagne. Comune di Valsavarenche.

- San Bartolomeo al Mare in Liguria, nel weekend spazio al M&T Festival, un festival delle arti dalla musica alla danza.

- 10 Luglio, Veneto GIRO DEI LAGHI DI REVINE in Mountain Bike con gli Alpini alla scoperta delle bellezze della Marca Trevigiana! con tosee.

- 10 Luglio Capraia, proposta di Toscana Mini Crociere

- Una segnalazione personale, in provincia di Arezzo, vicino ad Anghiari, uno dei borghi più belli d'italia, un luogo di assoluto relax Casale Radicata, in mezzo al fresco e alla tranquillità delle colline toscane.

venerdì 1 luglio 2011

Weekend da Turismo Lento 2-3 Luglio: Moncalieri "Mangiando con Gusto", Sella Ronda Bike Day e l'isola di Gorgona in Toscana

Moncalieri a pochi chilometri da Torino, Domenica 3 Luglio dalle ore 11 alle 22 ospita la rassegna enogastronomica "Mangiando con G.U.S.T.O.– Genuine Usanze Sulla Tavola Oggi" nata per fare conoscere e fare apprezzare a un pubblico più vasto i prodotti tipici del territorio intorno a Moncaliri tra cui Salame di Giora, fatto con carni delle parti nobile del maiale, spezie e barolo, oppure la Trifolòt del Bur, una patata dalla forma allungata che viene coltivata con una tecnica particolare intorno a Moncalieri e poi passati al forno è in padella con del burro,  dietro questi prodotti di antica tradizioni dei volti nuovi sopratutto giovani coltivatori e produttori che attingono all'esperienza del passato per offrire gusti e sapori unici ai visitatori.
Ai produttori locali si uniranno anche dei produttori provenienti da altre regioni Italiane in pieno spirito Unità d'Italia. Di facile raggiungibilità in treno sulla linea Torino - Genova , un occasione per scoprire anche uno delle cittadine più belle e ricche di storia del Piemonte con il Celebre Castello di Moncalieri, uno degli edifici simbolo del risorgimento Italiano. Domenica 3 Luglio Moncalieri, Via Sestrière
Info: ASCOM Moncalieri 011 640 62 73 – 011 640 22 18
Domenica 3 Luglio, per i più sportivi invece sulle cime dei passi dolomitici si tiene il Sella Ronda Bike Day dalle 8,30 alle 15,30, tutti i passi dolomitici attorno al Sella (Sella, Gardena, Pordoi e Campolongo) saranno riservati ai ciclisti, neanche gli autobus potranno transitare, detto questo la manifestazione richiede comunque un certo allenamento ma la vista senza gas di scarichi delle cime dolomitiche ripaga di qualsiasi sforzo. Info Turismo Alto Adige.

- Villa Borromeo Visconti Litta dei Grandi Giardini Italiani Sabato 2 Luglio propone l'evento "sulle punte di magia" uno spettacolo di gioco, d'ilusione e arte tra il parco con i suoi giochi d'acqua e le sale affrescate con spettacoli di danza, dalle ore 19,00, un occasione per visitare la villa e vedere uno spettacolo in una cornice insolita.

- Sabato 2 luglio, in Veneto, Giro delle Ville Venete, tra Montello e i Colli Asolani in Mountan Bike sulla Strada dei Vini del Montello , proposto da Tosee. Niente di meglio che pedalare in compagnia.

- Sabato 2 luglio da Livorno escursione all'Isola di Gorgona proposta da Toscana Mini Crociere.

- Si conclude Sabato 2 e Domenica 3 Luglio, in Toscana XIV Sagra del Bico a Piazze, Cetona (SI), trovate le informazioni qui su Siena Free.it , della nostra Laura Dv scoprire una tradizione fuori dai percorsi consueti anche questo è turismo lento.