giovedì 17 luglio 2008

A piedi nella memoria: ecomuseo della Montagna Pistoiese

Sono chiamati ecomusei i contesti ambientali particolari, che hanno come sale i piccoli borghi, come pareti le montagne e le colline, percorrerli vuole dire trovare paesaggi, opere d'arte, mestieri e realtà quotidiane uniche, ma non sono viaggi nel passato ma nel presente perchè la storia siamo noi e perchè nulla è immutato nel tempo e come si evolve l'uomo, si evolve anche il territorio. Conoscere la storia ma sopratutto imparare dal passato per prendere spunto per un futuro migliore. L'area è sempre stato un area produttiva, dall'industria del ghiaccio a Pracchia, all'estrazione del Ferro presso il Comune di S. Marcello Pistoiese, mentre a Cutigliano, ha come punto di riferimento principale il Museo della Gente dell’Appennino Pistoiese di Rivoreta basato sull’esperienza del “fare con le mani”, ogni anno, a fine luglio, una “Giornata del museo vivente”, vengono riproposte tecniche di lavoro e pratiche della vita di montagna. L’itinerario del verde è incentrato sull’ Orto botanico Forestale dell’Abetone, nella Val Sestaione, nato dalla collaborazione fra Comunità Montana dell’Appennino Pistoiese, Università, Regione Toscana e Corpo Forestale dello Stato. I percorsi da fare a piedi in bicicletta o mountain bike un autentita vacanza all'insegna del turismo lento e del relax.
Per informazioni: Provincia di Pistoia Ufficio Cultura: 0573-97461 fax 0573-974675 email:ecomuseo@provincia.pistoia.it
Arrivare a Pistoia con il treno da Firenze in 30 minuti

4 commenti:

  1. Quoto chi mi ha preceduto. Gli ecomusei sono davvero interessanti a quanto vedo.

    Grazie, segnali sempre realtà interessantissime

    Ciao
    Daniele

    RispondiElimina
  2. quanti bei post su un turismo diverso e vario

    RispondiElimina
  3. fantastico!!! non credo ci sia nulla di meglio ...

    RispondiElimina
  4. Salve,

    modero un blog di Agriturismo:

    http://agriturista.myblog.it

    Sarei interessata ad uno scambio di links con il vostro

    In attesa di riscontro porgo i più cordiali saluti

    RispondiElimina