domenica 6 dicembre 2009

Sciare sostenibile e ecologico in Italia: Val d'Ultimo, Plan in Val Passiria, Merano 2000

Ci si avvicina il Natale, secondo le statistiche pubblicate dal Touring, le vacanze di natale sono il secondo grande appuntamento di viaggio degli italiani dopo ferragosto, la maggioranza degli italiani trascorreranno parte del periodo delle vacanze nello località montane.

I cambiamenti climatici hanno già da qualche anno accorciato la stagione dello sci, tuttavia possiamo aiutare l'ambiente modificando il nostro comportamento. Potrà sembrare banale per uno sport come lo sci all'aria aperta, ma si può praticare lo sci in modo sostenibile ed ecologico, la cosa più importante è scegliere località con neve naturale dando un occhio ai bollettini della neve, dopo di chè scegliere la modalità di viaggio purtroppo non sono molte le località turistiche montane facilmente raggiungibili in treno. Lo sviluppo delle località turistiche montane ha coinciso con la chiusura delle tratte di ferrovia un esempio la cancellazione del famoso trenino della Val Gardena, questo ho dato oggi la possibilità a molto altre località montane estere dell'arco alpino la possibilità di essere raggiunto in treno in modo sostenibile.

In Italia possiamo raggiungere in treno facilmente con servizi appropriati le località di Bardonecchia, Val di sole, Tarvisio, Pila (In trenoLinea Torino-Milano / Chivasso-Aosta. Dalla stazione ferroviaria si raggiunge a piedi la partenza della telecabina Aosta-Pila attraverso un breve sottopassaggio pedonale. ), mentre l'Alto Adige parzialemente raggiungibile con la tessera Mobil Card, garantisce un sistema di trasporto pubblico per raggiungere tutte le località.

Di Bardonecchia e Val di sole ho già parlato lo scorso anno, invece questo anno sono entarte nel club delle destinazioni da sci sostenibile ed ecologico la loclaità di Plan di val d'Ultimo e Merano 2ooo.

In Val d'Ultimo al comprensorio Schwemmalm tutti gli impianti di risalità vengono alimentati con energia prodotta in loco.



A Plan in Val Passiria un progettto di mobilità dolce che prevede un limitato uso dei mezzi privati e due minibus e un trenino gommato per spostarsi.

A Merano 2000, gli impianti si raggiungono con il servizio navetta con bus ecologici, com Bus Card Merano che collega anche la valle Val Senales, i paesi di : Naturno, Lagundo, Rifiano, Avelengo, Tirolo, Scena e Parcines. Info: Merano e dintorni.


Il decalogo del Decalogo dello sciatore ecosostenibile e lento
1. Arrivare alla stazione sciistica con un mezzo pubblico.
2. Scegliere località con un buon servizio pubblico di collegamenti di trasporto.
3. Noleggiare l'attezzatura da sci direttamente sul posto oppure su Rent and Go
4. Scegliere località non innevate artificialmente, la neve articiale richiede una grande perdita di energia e risorse ambientali.
5. preferire le destinazioni con impianti di risalita a enrgia prodotto in loco o energia alternativa, 6. Praticare alternative: sci di fondo, ciaspole, sedersi in baita a prendere il sole.
7. Scegliere luoghi dell'ospitalità alternativi come appartamenti, case private, bad and breakfast, garni
8. Preferire luoghi dell'ospitalità attenti all'ambiente riutilizzo dell'acqua piovana, energie alternative per il riscaldamento, tessuti e arredamenti ecocompatibili.
9. Ristoranti locali, con prodotti locali, il pesce in montagna non è un prodotto locale.
10. Concedersi un momento di relax, magari qualche ora in piscina o in un centro benessere dopo lo sci.

5 commenti:

  1. grazie , sei sempre molto preciso e ci ricordi le buone regole della lentezza ( anche se non scio ) .un saluto

    RispondiElimina
  2. neanche io scio ma scegliere una località attenta all'ambiente è secondo me una scelta positiva, non conoscevo la valle ultimo

    RispondiElimina
  3. Sciare... cosa essere lol? Bellissimo invece andare sulla neve con i "racchettoni' ai piedi

    RispondiElimina
  4. Ciao Carmine!
    Ho postato un articolo sul mio ultimo weekend in Trentino (Trento e Val di Non)... anche lì dove sono stata ci sono delle ottime possibilità per chi scia di spostarsi solo in treno e gratis!
    Purtroppo io non scio, però è bello sapere che ci sono queste possibilità anche in un settore dove il turismo è orientato al puro divertimento! ;)

    RispondiElimina
  5. Quest'anno che sono piu' spesso da queste parti dovro' andare anche a sciare e mi atterro' ai tuoi preziosi consigli :)!

    RispondiElimina