martedì 29 luglio 2014

I vignaioli dell'Alto Adige si aprono ai viaggiatori

In Alto Adige è nata la prima vera e unica strada del vino, da sempre in Alto Adige il vino riveste un importanza notevole sia nell'agricoltura che nel turismo, questa estate  l'associazione dei Vignaioli indipendenti, costituita da cantine a conduzione familiare offrono una visita alle cantine, mostreranno come si realizza il vino, la loro storia e una  una degustazione guidataci sono cantine aperte ad orari fissi, su prenotazione.
Molti questi vignaioli offrono anche servizio di pernottamento e ristorazione, sono in luoghi molto affascinanti come castelli, masi e manieri in mezzo alla natura e ai vigneti.
Per farvi quale esempio ho selezionato tre vignaioli e le loro aziende:
Schloss Plars , è un bellissimo castello che si trova a Lagundo, vicino Merano, ha un bellissimo giardino, piscino, un contesto molto romantico e piacevole.
Messnerhof, il maso “Messnerhof” è un’azienda a conduzione familiare da più di un secolo ed è una delle tenute più antiche di San Pietro., un giovane viticoltore che sta realizzando il suo sogno d’infanzia gestendo la produzione del vino e seguendola passo per passo, dalla messa a dimora della vite all’imbottigliamento del vino.
Castello Weheburg, un bellissimo castello a Tesimo, tra Lana e Nalles, un luogo d'ospitalità ma anche una cantina dove si cura e si produce vino nell'azienda vinicola Castel Wehrburg.

Pescara Hvar, dopo tre anni riprende il collegamento navale

Questo blog oltre che a raccontare i miei viaggi, sottolineo le proposte più interessanti di operatori di viaggio, ma anche che di news, proprio per questo segnalo che è tornato dopo tre anni d'interruzione il collegamento tra Pescara e Hvar in Croazia.
Una novità di questa estate, la Snav dal 26/07/2014 al 31/08/2014 ha ripreso il collegamento con Hvar, martedì, giovedì, domenica partenza alle ore 11 arriva a Hvar 16,00 con proseguimento per Spalato con arrivo alle 18,00. Il sabato invece partenza da Pescara alle 10,00 e arrivo a Hvar 14,30.
Un collegamento molto perchè il tragitto dura solo 4 e le 5 ore a seconda delle condizioni del mare, mentre da altre località come Ancona e Bari è molto più lungo.  
Il ritorno il lunedì, mercoledì e venerdì partenza da Hvar alle 13,00 con arrivo a Pescara alle 18,00.
Hvar è una delle destinazioni turistiche più interessanti della Croazia, ne ho fatto un post nel 2010, ricordo il rosmarino, timo, maggiorana e lavanda, per saperne di più : Isole della lentezza Hvar, Croazia


 

domenica 27 luglio 2014

Pergola, Pesaro: la Festa del Vino

Questo fine settimana a Pergola, in Provincia di Pesaro e Urbino si tiene la 44° edizione della Festa del Vino, un evento che vuole valorizzare l'ultima Doc Pergola Doc, la più giovane delle Doc della provincia pesarese, Pergola è famosa anche per il vino di visciole, conosciuto pure con il nome di Visner, Visciolì, la Visciolata di Pergola sono ben dieci le cantine che saranno aperte per l'evento e disponibili alla degustazione. Non solo vino ma anche le bellezze artistiche ed architettoniche, negli ultimi anni Pergola è famosa per il "Museo dei Bronzi Dorati e della Città di Pergola", custode di un tesoro archeologico unico al mondo, i Bronzi Dorati da Cartoceto di Pergola, di epoca romana, datati 50 a.C..
Il centro storico è ricco di testimonianze architettoniche, tipiche del medioevo, con costruzioni in pietra, case a forma di torre, portali a sesto acuto e bassorilievi, a conferma dell'importanza che la città ha avuto in quel periodo, molto interessante e numerosa l'architettura religiosa, tanto che, per l'elevato numero di chiese e monasteri, la città è anche nota con il soprannome di "Pergoletta Santa".
Non solo architettura religiosa anche tanti Palazzi con imponenti facciate ed interni spesso arricchiti da affreschi. In particolare sono da segnalare il grandioso Palazzo Comunale, costruito fra il 1750 e il 1760 su progetto del riminese Giocanni Francesco Buonamici,  ll Palazzo Ducale (oggi sede della Banca delle Marche), quello dei Malatesta, poi Ginevri-Latoni (oggi sede della Banca di Credito Cooperativo), i palazzi privati sono quelli dei conti Mattei-Baldini, dei Badalucchi, dei Guazzugli-Gabrielli, dei Caverni, dei Giannini (oggi Buschi), dei Ruffini e dei Cini (oggi Giannini).
Le festa del vino è molto originale con il gioco della Dama di Vino Vivente dove le pedine non si mangiano ma si bevono, interessante perchè la festa si rivolge a due nuovi gruppi e fan del vino con due sezioni, "Harleys & Vino", punto di riferimento dei bikers del centro Italia, e "Rockers & Vino" dedicato alla musica rock, l'evento si terrà nel piazzale Mercatale.
Arrivare a Pergola:  la cittadina è molto ben collegato con autobus della comagnia Adriabus, si si può arrivare anche in treno, con solo poche corse in direzione Fabriano, in auto Autostrada A14, l'uscita più vicina è quella di Marotta - Mondolfo, dopo il casello si svolta a destra e proseguire per 36 km verso l'entroterra in direzioen Valle del Cesano, Pergola .
Info: Proloco Pergola, Comune di Pergola 

sabato 26 luglio 2014

Il borgo di Gangi tra Memorie e Tradizioni



In questo fine settimana del 26 e 27 Luglio, a Gangi in provincia di Palermo in Sicilia si tiene Memorie e Tradizioni un evento speciale che coniuga la bellezza del borgo più bello d'italia del 2014 alla sua ricca storia, la cultura e la gastronomia.
Secondo alcuni Gangi è la città di Engyon fondata dai cretesi in Sicilia, mentre quella che possiamo ammirare oggi è frutto della storia che passa attraverso le diverse dominazioni della Sicilia dall'epoca normanna, il paese è stato legato alle famiglie nobili dei Ventimiglia, Graffeo e dei Valguarnera che ne fanno un principato.

Gangi, oggi ci mostra la sua bellezza architettonica, con il Castello dei Ventimiglia, il palazzo Sgadari il palazzo Buongiorno, la Chiesa dell'Abbadia, la Chiesa di San Paolo e la sua ricchezza d'opere d'arte nata dagli artisti locali che la rendono un luogo ancora più originale.
L'evento si colloca a cavallo tra '800 e '900 in un periodo di grande ricchezza economica per il paese,  si svolge direttamente nel centro sporico, si vuole fare vedere uno spaccato di vita d'epoca, con la ricostruzione di un “màrcatu” (piazza Valguarnera),  la lavorazione del formaggio per cui Gangi è rinomata ancora oggi, in (largo Acquedotto), il visitatore potrà degustare i formaggi e la ricotta fresca accompagnati dal pane casereccio.
Per poi immergersi nella quotidianità di un secolo fa in una delle più suggestive vie del borgo (via Castello): qui si incontrano le figure che popolavano il borgo, il “viddàno” che tornava dalla campagna con un fascio di legna caricato sulle spalle, il “monaco di cerca” con l'asino, i bambini che giocano, le donne sedute davanti l’uscio di casa alle prese col “tòmbolo” e col il ricamo, un gruppo di vedove che uscivano dalla chiesa, il capraio che vendeva il suo latte. il tutto fatto per ricostruire e respirare la storia. 
Un evento che vuole riscostruire anche la cultura enogastronomica, dai formaggi alla "pasta ccu màccu”, pasta col macco di fave e finocchietto considerata uno dei piatti più tipici del borgo, accompagnata da un bicchiere di vino locale e “pitànze” , le interiora e fegato di agnello in agrodolce, accompagnate da peperoni arrostiti e da una gustosissima caponata fatta alla maniera tradizionale e per finire il tipico fidanzamento, l'incontro delle due famiglie dei due futuri sposi a base di dolci tipici dolci di pasta frolla, dolci di mandorle dal al profumo di limone, confetti verdi e il tipico “rosòlio".

venerdì 25 luglio 2014

Le migliori Gelaterie a Milano

In genere la stagione dell'estate è associata al gelato, tante le gelaterie aperte negli ultime due anni, non c'è una via senza gelateria, in una città come Milano, dove si fa difficoltà a trovare un panettiere o un elettricista, ma siamo certi che un gelato riusciamo sempre a trovarlo, in tutte le stagioni e a tutte le ore.
Milano e la seconda città per consumo di gelato e la prima per numero di gelaterie, qualcosa vorrà anche dire, quest'anno poi ho notato che pochi milanesi sono andati via, complice il tempo meteo, quindi nulla di meglio di un gelato per fare vacanza.
Non tutte le gelaterie esaudiscono le nostre aspettative di gelato buono, naturale e artigianale, molti sono dei prodotti industriali.
Con questo post al mio vecchio lavoro, ho selezionato le migliori gelaterie della mia città, migliore per gusto, varietà, materia prima, ingredienti, originalità e storia, si perchè dietro ogni gelateria, c'è un gelatiere, c'è una storia, un vissuto personale, un esperienza di vita e una ricerca per fare un buon gelato artigianale. 
Ho inserito aziende artigianali ma anche aziende di marchio per dimostrare che ci può essere anche un buon gelato di qualità anche se dietro c'è un marchio, un laboratorio semi artigianale.

Via Giovan Battista Pergolesi, 3
20124 Milano, Italia +39 02 2940 0076
Indirizzo classico della Milano dal 1964, tra i primi a portare a Milano i gusti di frutti tropicali, sono famosi i sorbetti al tamarillo, frutta della passione, granadilla. Tra i primi a presentare il famoso gusto ripieno di cassata negli anni '80 e il gusto zibibbo, non vanno dimenticati i gusti classici sia alle creme che alla frutta.
Via Giovanni Enrico Pestalozzi, 4
20143 Milano, Italia +39 02 3823 5911
Dalle note della musica alle note del gusto e del gelato, gusti del giorno garantiscono sempre freschezza, ci sono 4 tipi diversi di gusti al pistacchio, pane e nutella, mojito, burro di arachidi, birra guiness, ottimi i sorbetti tra cui il sorbetto al cioccolato.
43 v. Solari, Milano, MI 20144 Italia +39 02 4947 7890
Un franchising di qualità hanno fama i gelato al gusto: stracciatella di amarena, crema al torcolato maculan, crema all'uovo, torrone, tra i gusti frutta: pera, caco, albicocca, fragola, melone, kiwi e banana

Via Lodovico Castelvetro, 18
20154 Milano, Italia +39 02 349 4943
Tra le proposte più interessanti: il gelato al cioccolato Do Mori, le granite mandorla e melone, il nuovo gusto 2014 Havana con lime e menta.

Via San Gregorio, 17
Milano, Italia +39 02 2951 0284
Nuova apertura ma di un gelatiere che è una vecchia conoscenza, gelato dai gusti sempre creativi, dipende dalla disponibilità della materia prima e della stagionalità hanno fama : mascarpone fragole e meringa, timo e limone, fiori di basilico, banana noci e cioccolato.....

Via Cesare Correnti, 5
20123 Milano, Italia +39 02 3981 1172
Un rivoluzionario che ha rifiutato di adoperare le basi già pronte e creare una ricetta unica per ogni gusto.
Famoso per il gusti al cioccolato ma anche alle creme come il classico limone d'Amalfi al Elisa (lampone e cioccolato) Sinfonia Rosè con litchi, rose e lampone.
Via Luigi Porro Lambertenghi, 15 
20145 Milano, Italia +39 02 4549 4698
Tra i gusti frutti interessanti i frutti tropicali ma anche l'originale pompelmo rosa e franciacorta. Tra le creme la classica crema al limone, gorgonzola e noci, crema al cardamomo e sesamo. Gusto cioccolato Amedei.
Gelateria Aloha
Via Teodosio, 46 
20131 Milano, Italia +39 339 308 4033
Famoso il gelato ricotta e cannella
Gelateria Paganelli 
Via Gustavo Fara, 14
Milano, Italia +39 02 670 2751
Famoso per i sorbetti al vino
Viale Monte Nero, 46 
Milano, Italia +39 02 5990 4118
Pinoli e pere, Pistacchio salato tra i gusti crema, ottime le granite al gusto fragola, mandorla, mandarino, limone
Via Spartaco, 38 
20135 Milano, Italia +39 02 5410 2648
Gelati e granite come in Sicilia dal gusto mandorla, gelso e ai gusti d'agrumi, gusti del gelato a seconda delle disponibilità del mercato dall'esotico zenzero al classico limone.
Gelateria Umberto
Piazza Cinque Giornate, 4 
20129 Milano, Italia +39 02 545 8113
Una delle più vecchi negozi di gelato a Milano che è rimasto fedele a se stesso, un piccolo negozio, pochi gusti che cambiano giornalmente, un gelato di qualità, sapori classici ma che piacciono sempre.



Visualizza The best ice cream in MIlan in una mappa di dimensioni maggiori