domenica 13 aprile 2014

Milano Fuorisalone 2014: Università Statale di Milano "Feeding new ideas for the city"

Tanti luoghi del design nella città di Milano, mai così tanti, la città vuole a tutti i costi farsi vedere, riprendo questo evento perché vuole essere un anticipo dell'Expo 2015. Organizzata da Interni, non si comprende  bene cosa questo ha a che fare con il salone del Mobile, difficile da dire, ma dal momento che il design e il mobile italiano ha una forte considerazione del mondo ci si allinea tutti dietro per cercare una buona compliance.
L'evento alla Università Statale di Milano è quello che più fa notare la creazione dell'immaginazione intorno all'evento Expo 2015, si va spesso fuori tema dove artisti o presunti tali mettono in scena delle performance che unirle al significato del cibo si fa molta fatica.
Ho sentito un dibattito sul cibo da manuale da circo, è vero che tutti mangiamo per amore del cielo, ma non tutti siamo esperti di nutrizione, sentire parlare di nutrizione degli artisti è un po' come sentire parlare dei chef di futurismo o di astrattismo.
Mi si perdoni l'ironia ma godiamo lo stesso le performance artistiche che ripeto non hanno nulla a che fare con il cibo e nemmeno l'Expo 2015 da cui vengono finanziate ma sono delle performance artistiche interessanti anche se contraddistinte da troppo gigantismo e voglia di stupire, più è grande e meglio è, come dire che solo le dimensioni giganti sono capolavori dell'arte? La Gioconda di Leonardo esposta al Louvre a Parigi è 77cm x 53cm epppure è uno dei dipinti più apprezzati nel mondo non coprirebbe mai tutto il cortile dell'Università Statale di Milano. .
Interessanti invece in un piccolo angolo il design della scuola cinese che dimostra che tra qualche anno potranno essere molto competitivi, che piaccia o no il futuro sarà loro, mentre noi costruiremo cattedrali giganti e vuote nel deserto, in questo caso l'arte si fa metafora della realtà e dell'economia.





Nella figura 1 e 2: U Cloud è una nuvola fluttuante sull’erba, composta di schermi a Led che, riproducendo immagini, l'effetto ottico è che sembra ampliarsi costantemente e invadere lo spazio dello spettatore, fig.3e fig 4 Sliding natura (dieci alberi stilizzati in bambù lamellare e legno tutti uguali), fig.5 Prima architettura spazio frame sperimetale.fig 6, 7, 8, 9 YU junran design china, sotto le foto dello spazio Lavazza





Dal 9 al 13 Aprile 2014, Università Statale di Milano, Via Festa del Perdono 4.

venerdì 11 aprile 2014

Milano Goodesign 2014, la creatività alternativa del Salone del Mobile

In questi giorni la città di Milano è letteralmente invasa dai designer e creativi di tutto il mondo, mostre , presentazioni, una vera e propria folla.
La creatività non è qualcosa che nasce spontanea ma è un'arte che va coltivata e nutrita, così ho scelto di farvi conoscere anche a coloro che non verranno a Milano in questi giorni, un evento alternativo ma di grande interesse Goodesign.
Un design creativo e responsabile, la mostra si sviluppa con la presentazione di progetti, attività e incontri che hanno come soggetto la responsabilità sociale e ambientale all'interno della Cascina Cuccagna, uno dei luoghi storici di Milano che è stato oggetto di recente di una interessante progetto di recupero ambientale.
In questo piccolo luogo fuori dai grandi spazi e dalle mille luci si coltiva con Goodesign un futuro possibile, selezione dei materiali, tempo di durata e possibile ri utizzo, letti che si ingradiscono alla crescita del bambino, un mondo nuovo è entrato nel settore del mobile e dell'arredo.

Info: Goodesign Event 2014, Up progettare bene per crescere meglio presso Cascina Cuccagna dal 8 Aprile al 13 Aprile, via Cuccagna 2, angolo via Muratori


Fanno tutti parte della community di creativi Fuorisalmone che vanno contro corrente che scelgono di muoversi  nella direzione contraria agli schemi e alle convenzioni prestabilite, cercando qualità, innovazione.






Alcune aziende selezionati dall'esposizione: Orologi Levouzadni, Sdraio Lafuma, Biciclette in legno Woodencycle, Gogobags, Tavoli verdi polivalenti Urban Farmer di Z-farm, letto ecologico Rivaviva,   designer ecologico per bambini Flowerssori


L’amore in fiore in mostra ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, Merano (Alto Adige)

Il giorno primo Aprile è stata inaugurata presso il Castello Trauttmansdorff, la mostra ‘Amore in Fiore - L’Eros nel Mondo Vegetale’. Un percorso inedito che mostra le modalità in cui la natura attraverso colori, forme e profumi comunica amore e passione per riprodursi, nella seconda parte della mostra si passa dal mondo della seduzione dei fiori all'utilizzo di derivati da piante e fiori per la realizzazione di oli essenziali afrodisiaci e di elisir d’amore.
Al centro dei Giardini dedicati all'Imperatrice Sissi , il museo ospita al suo interno suppellettili e oggetti che rievocano il suo passato legato alla principessa Sissi che più volte vi ha soggiornava come ospite a Merano, in compagnia di tutta la famiglia imperiale.
Come arrivare : Il Castello Trauttmansdorf si trova a Merano, raggiungibile con il treno da Bolzano, dalla stazione ci sono gli autobus Linea 4 o 1B che portano al castello, per i più sportivi dal centro di Merano, il sentiero di Sissi di circa 3 km vi porta al castello in 30/40 minuti. 

mercoledì 9 aprile 2014

Terlano, un tour natura, cultura e Asparago Bianco

Ci sono alcuni territori che sono più vocati per la produzione di alcune colture, in questo caso l'asparago bianco che da più di un secolo ha trovato la zona tra Terlano, Vilpiano e Settequerce in Alto Adige la sua area pregiata di coltivazione.
Asparago bianco di Terlano, grazie a un terreno sabbioso e ricco di humus, dotato di un valore pH neutro è ideale per la coltura dell'asparago e che è in grado di conferire un aroma unico e delicato.
Oggi la superficie coltivata è di circa 100 mila metri quadri, vede impegnate 15 aziende agricole della zona ed è un prodotto noto e riconosciuto a livello internazionale.
© www.terlaner-spargel.com

Asparago bianco da sempre è stato un asparago (asparagus officinalis) più noto nel Nord Europa e nel Nord Italia, mentre nel Sud e Centro Italia oltre che preferire asparago verde, durante la primavera si va a caccia nei boschi dell'asparago selvaggio (asparagus acutifolius).
Forse pochi sanno che l'asparago è una coltura antica gia i Romani nel 200 a.C. conoscevano le tecniche di coltivazione, erano solo un po' più piccoli degli asparagi che siamo abituati a vedere oggi, che deriva da una selezione di varietà denominata asparago olandese del XVI° molto simile a quello che oggi noi chiamiamo Asparago d'Albenga.
Asparago di Terlano ha una grande tradizione nell'Alto Adige, da alcuni ha un marchio di qualità Margarete che ne certifica l'origine e la qualità In particolare al fine di conservarne l'aroma e il gusto ogni coltivatore di asparagi consegna più volte al giorno alla Cantina, qui hanno sviluppato una tecnica per la conservazione per rimanere intatte le proprietà organolettiche che arriva a casa come se fosse appena raccolto.
L’asparago cresce tra le zone del Monte Macaion (Gantkofel) e del Montezoccolo (Tschögglberg) in mezzo ai meleti.
© H.M. Gasser

Passeggiata culinaria per scoprire il mondo dell' Asparago Bianco di Terlano
Un' opportunita per conoscere l'affascianante mondo degli Asparago Bianco di Terlano, è offerta dall'Ufficio Turistico di Terlano, offre la possibilità nei giorni :19, 21, 25 e 26 aprile, 3 e 10 maggio 2014, un tour per vedere e conoscere con i propri occhi come si coltivano gli asparagi in compagnia di un produttore, ricordo inoltre che questo è il periodo dei meli in fiore, per cui di uno spettacolo naturale incredibile vi aspetta nei prossimi giorni in Alto Adige che quest'anno coincide con la Pasqua.
Il percorso a piedi sul territorio si completa con la visita culturale della chiesa parrocchiale di Terlano con affreschi della "Scuola di Bolzano", un pranzo a base d'Asparago Bianco di Terlano unito alle specialità della cucina locale del sudtirolo e si chiude con una vista con una piccola degustazione di vini locale Terlaner nell'amonima Cantina di Terlano.
Prenotazioni presso l’Associazione Turistica Terlano, tel. 0471 25 71 65
Quota di partecipazione: € 65,00 ore 9.30 raduno il programma si conclude verso le ore 16.30.
Da non dimenticare: 18 maggio, è in programma l’evento “Wine & Bike Day“. Lungo la pista ciclabile Andriano-Terlano-Vilpiano.
Ricordo che Terlano può essere raggiunto in treno da Bolzano ogni mezz'ora oppure con le linee di autobus Sii.bz, 


I ristoranti aderenti all’iniziativa “Tempo degli asparagi“ di Terlano, Vilpiano e Settequerce dal 3 Aprile al 31 Maggio 2014:
- Ristorante “Kuhn“, Settequerce, tel. 0471 181 12 14
- Ristorante “Patauner“, Settequerce, tel. 0471 918 502
- Ristorante “Oberspeiser“, Terlano, tel. 0471 257 150
- Maso “Oberlegar“, Terlano, tel. 0471 678 126
- Ristorante “Oberhauser“, Terlano, tel. 0471 257 121
- Ristorante “Schützenwirt“, Terlano, tel. 0471 257 146
- Hotel Ristorante “Weingarten“, Terlano, tel. 0471 257 174
- Ristorante “Waldinger“, Vilpiano, tel. 0471 678 956
- Hotel Ristorante “Sparerhof“, Vilpiano, tel. 0471 678 671

Ricette Asparago Bianco di Terlano:
Ricetta Asparagi BIanchi di Terlano alla Bolzanina
Asparago Bianco di Terlano in salsa vegetale



Kandisky a Milano fino al 24 Aprile

Continua il successo della Mostra di Kandisky a Milano presso Palazzo Reale al lato sinistro del Duomo di Milano, voglio solo ricordare che la mostra dura fino al 24 Aprile.
La mostra che è stabilmente esposta al Centre Pompidou a Parigi, percorre tutta la carriera dell'artista, un percorso originale segnato dalla volonta d'esprimere se stesso attraverso l'arte da Mosca a Monaco di Baviera, Svezia e Parigi un percorso che ha visto l'artista maturare ed esprimersi attraverso la pittura, la musica e il teatro. 
La sua carriera e la sua arte ripercorrono le avanguardie della storia dell'arte tra 1866 e 1944 ma anche della storia dell'umanità, un periodo complesso e difficile dove l'arte si apre a nuove espressioni e nuove idee, ma anche  a nuove inquietudini.
Info: Kandisky a Milano

Ristoranti Vegetariani a Milano, la mia personale guida a quanti mi hanno chiesto sono vegetariano dove vado a mangiare a Milano, guida in costante aggiornamento



Visualizza Go Slow Green Milano Ristoranti Vegetariani in una mappa di dimensioni maggiori