mercoledì 1 luglio 2015

Go Slow Green Marsiglia 2015, aggiornamento

Aggiornamento mappa, a tutti i lettori avviso che si è provveduto ad aggiornare la mappa degli indirizzi di Marsiglia.
Ricordo inoltre che è stata ripristinato con Thello il servizio ferroviario Milano Marsiglia, da Milano 15,10 arrivo a Marsiglia alle 22,29 mentre da Marsiglia parte alle 15,30 e arriva a Milano alle 22,50.





martedì 30 giugno 2015

Andare in bicicletta in Piemonte

Uno dei luoghi più belli e più vario dove andare in bicicletta in Piemonte è il Monferrato e tutta la provincia di Alessandria
Sono stati creati oltre trenta i percorsi per i cicloamatori nel basso Piemonte, tutti mappati e classificati in base a difficoltà, lunghezza , pendenza, ma anche con indicazioni su servizi e alloggi, tutte cose molto importanti quando ci si trova in bicicletta in vacanza.
Il paesaggio del piemonte spazia tra le verdi collini ricoperte di nobili filari d'uva, ai boschi sulle rive del Po, dalle risaie alla campagna tra pioppi e campi di frutta e di grano.
Leproposte sono state raccolte su un sito della Regione Piemonte assieme alle province del comprensorio sono quelle d' Alessandria, Asti e Cuneo
Maggiori informazioni: Piemonte Ciclabile

Ps chiedo scusa ma il collegamento Piemonte ciclabile al momento è sospeso ha dei problemi di collegamento una volta ripristinato editerò di nuovo il post

venerdì 26 giugno 2015

Festa delle Fragole della Val Martello

Una segnalazione per tutti i lettori a cui piacciono le fragole, questo fine settimana in Alto Adige in una valle laterale della Val Venosta, la Val Martello, vi attende la Festa delle Fragole.
La caratteristica della Fragola della val Martello e che la stagione inizia quando nelle altre zone volge al termine, la stagione della fragola della Val Martello inizia a metà giugno e finisce con l'ultima raccolta alla fine d'agosto.
Una festa che è un viaggio gastronomico attorno alla fragola, con musica, un mercato con prodotti tipici di produzione contadina, gite in carrozza, una lotteria delle fragole e divertimento per i più piccoli.
Ci sarà la possibilità di partecipare a un’escursione guidata sul sentiero delle fragole e di ricevere informazioni su questo frutto nel Mondo delle Fragole.
Si potranno degustare molte specialità locali alla fragola dai dolci fritti alle torte con fragola e ricotta, fragola e pistacchio.
La Val Martello non è solo fragole ma mele, frutti di bosco e albicocche, si produce anche un ottimo miele, formaggio freschi di malga caseificio bio come GandHof, merita una visita particolare per le specialità con latte fresco la malga Lyafialm. Mentre per lo speck, uova e pane un ottimo indirizzo è Niderhof.
Come arrivare in Val Martello: in auto:
da Nord: da Monaco di Baviera in direzione sud (A8) fino a Innsbruck, da li' verso il Brennero (A13), dal Brennero fino all’ uscita Bolzano Sud (A22), da Bolzano Sud sulla superstrada Mebo fino a Merano, da Merano verso il passo di Resia (SS 38), arrivati a Laces seguire la strada per la Val Martello.
Da Sud: da Verona prendere l’ autostrada del Brennero (A22) verso Bolzano, dall’ uscita Bolzano Sud prendere la Superstrada Mebo verso Merano, da Merano verso il passo di Resia (SS 38), a Laces seguire la strada per la Val Martello.
Come arrivare in Val Martelllo in treno : sia da Nord che da Sud arrivare alla stazione di Bolzano. A Bolzano prendere il treno per Merano, a Merano prendere il treno della Val Venosta fino a Coldrano, da Coldrano in autobus fino a Martello.
Festa delle Fragole, Val Martello  dal 27/6 al 28/6 2015




Go Slow Green Val Martello 
indirizzi e consigli per una vacanza in Val Martello




Liguria da bere, La Spezia dal 27 al 29 Giugno 2015

All'interno di quello che è il settore del vino italiano, il vino ligure è poco noto, un vero peccato perchè è un vino che negli ultimi anni è migliorato e si presenta al mercato molto competitivo. Un vino che ha un forte legame con il territorio, dove le componenti naturali danno al vino un bouquet aromatico molto profumato inoltre la viticoltura è una delle attività che incide positivamente sia sull'ambiente che sull'economia della Regione.
L'evento Liguria da bere si svolge nella Fiera della città di La Spezia, forse pochi sanno che il cinquanta per cento del vino ligure viene prodotto nella Provincia di La Spezia, nei 1515 ettari di superficie coltivata a vite della Regione Liguria ben 748 ettari sono in provincia di La Spezia. 
Alla rassegna parteciperanno tutti i vini della Regione Liguria le 8 Doc Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchetrà, Colli di Luni, Colline di Levanto, Golfo del Tigullio Portofino, Ormeasco di Pornassio, Riviera Ligure di Ponente, Rossese di Dolceacqua, Val Polcevera, le 4 Igt Colline del Genovesato; Colline Savonesi, Liguria di Levante, Terrazze dell’Imperiese. 
La manifestazione, che coinvolgerà il centro storico, Corso Cavour e Piazza Beverini, si aprirà venerdì 26 giugno alle 18.30 e si concluderà domenica 28. 
Nella tre giorni ci saranno le aziende vitivinicole con più di 200 etichette e i prodotti tipici del territorio ligure e le specialità come la focaccia al formaggio, la Farinata, ma in particolare il pesce visto che siamo a La Spezia, saranno presentate le ostriche che si producono in Italia, ci saranno le cozze ( muscoli), le cozze ripiene, seppie in zimino, alici al forno, le alici fritte, le acciughe ripiene.
All'evento è collegato anche gruppo di ristoranti che propongono dei menù del territorio abbinato ai vini liguri.
Informazioni: Liguria da Bere dal 27 al 29 Giugno 

giovedì 25 giugno 2015

Sagra della Mascherpa in Valgerola, domenica 28 giugno

Si svolge domenica 28 Giugno, in una delle valli della Lombardia meno note la Valgerola, la Sagra della Mascherpa.
La Valgerola per quei pochi che la conoscono è sinonimo di Formaggio Bitto, un po' meno nota invece la Mascherpa che è una produzione tipica della zona, una sorta di ricotta grassa, un prodotto pregiato quanto il Bitto. 
La Mascherpa di ottiene dal siero che rimane nella caldaia dopo l'estrazione della cagliata viene riscaldato a 60-65 °C viene aggiunta dell'agra o della soluzione acida, si attende il completo affioramento alla superficie del coagulo, si provvede a trasferire con una schiumarola di rame i fiocchi del coagulo, da qui il nome mascherpa e viene trasferito in contenitori in legno forati.
Si tratta di una lavorazione di formaggio antica che ero molto nota nelle località di Montagna, in Engadina in Valtellina come in Trentino e in Piemonte.
Si può mangiare la Mascherpa fresca oppure stagionata, viene lasciate perdere l'acqua, viene salata a secco e fatta stagionare alcuni mesi, viene utilizzata come formaggio da grattugiare oppure ridotta a scaglie.
Si usa la mascherpa per condire la pasta fresca, come delle tagliatelle, tagliolini, crespelle di grano saraceno, gnocchetti di grano saraceno, la si mangia per accompagnare polenta o le carni di maiale cotte come le costine o la salsiccia ma anche la mascherpa cotta alla griglia.
La Sagra della Mascherpa è l'occasione per scoprire una valle dove regna la quiete, ideale per una giornata di relax. Un appuntamento gastronomico-culturale alla scoperta della Valle e della sua gente, viene predisposto un percorso degustativo all'aria aperta in Gerola Alta che inizia alle ore 11,00 mentre i ristoranti locali propongono un pranzo a tema come Antica Trattoria Pizzo dei Tre signori che include, gnocchetti con mascherpa e noci, tagliata di manzo con riduzione di Grumello e mirtillo, mascherpa alla piasta e sorbetto al limone e menta selvatica.
Come si raggiunge la Valgerola in auto; solo un'ora e mezza di auto da Milano, prendere la  SS 36 in direzione Lecco - Sondrio, al termine della superstrada, proseguite per 5 km fino a Morbegno e poi svoltate a sinistra seguendo le indicazioni per la Valgerola.
Come raggiungere la Valgerola in treno + autobus.: da Milano attraverso Lecco fino a Morbegno 1,30h, da Chiavenna attraverso Colico fino a Morbegno, dalla dalla Svizzera attraverso St.Moritz e Tirano fino a Morbegno. 
Da Morbegno direttamente dalla stazione ferroviaria autobus STPS Morbegno - Pescegallo in 35 minuti vi portano a Gerola Alta. 
Per saperne di più Valgerolaonline, Ecomuseo Valgerola



Festa Artusiana a Forlimpopoli (Forlì Cesena)

Si tiene in questi giorni a Forlimpopoli la Festa Artusiana, un omaggio della cittadina al suo concittadino più illustre: il gastronomo Pellegrino Artusi, padre indiscusso della moderna cucina italiana.
La festa artusiana è un insieme di suoni, profumi e sapori che invade la cittadina che ha come filo conduttore sono la cucina domestica e le più di 700 ricette del celebre manuale di cucina dell'Artusi  La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, ricette che sono re interpretate dai ristoranti della città e dai punti di degustazione allestiti lungo le strade, le piazze e i vicoli di Forlimpopoli
L'evento giunto alla 19° edizione è molto ricco segnalo per 
Venerdi 26 Giugno 
ore 20.00 in  Piazza P. Artusi , il Ristorante L’Antica Porta propone Tagliatelle al ragù bianco di coniglio e Stringhetti con Frico alla Romagnola.
ore 20.00 in  Piazza P. Artusi per la cucina di Sils: Prosciutto con pane e pomodoro, Polpette con seppie e piselli, Vitello con funghi, Baccalà con uva passa e pinoli, Riso casseruola, Frittelle di mele.
Sabato 27 Giugno:
ore 20,00 in Piazza P. Artusi il ristorante Cà de Bè propone Crostini ai fegatini e Strozzapreti alle melanzane con ricottina fresca.
ore 20.00 sempre in Piazza P. Artusi è protagonista il sale di Cervia con al sua storia e i suoi profumi.
ore 20, 30 l'associazione culturale San Martin propone con la Gelateria  Mascabio, propongono un menè dedicato alla pesca con  Tortelli alla pesca e Millefoglie alla pesca, accompagnati da un gelato al sapore di pesca.