mercoledì 27 maggio 2015

La Nivarata, Acireale (CT) dal 29 al 31 Maggio

In questo blog parlo poco della Sicilia, per lo meno non quanto vorrei, la distanza rispetto ad altre destinazioni la rende una meta più difficile.
Per me la Sicilia non è una regione, non è un isola ma un continente per la varietà dei paesaggi e la ricchezza culturale ed enogastronomica.
Voglio cogliere l'occasione per parlare della granita siciliana, perchè in questi giorni ad Acireale in provincia di Catania, si svolge la Nivarata, il Festival della Granita Siciliana.
Dimenticate tutte le granite che avete mangiata fino ad adesso, la granita siciliana è un altra cosa, non è solo un alimento dissetante ed utile a rinfrescarsi nella calda stagione estiva siciliana, è un’arte per chi la prepara e un rito per chi la assapora.
Se a Londra c' e il Tea Time, quel momento dedicato alla degustazione del tè in Sicilia c'è il Granita Time, sono 30 minuti slow di vero relax, seduti ai tavolini di un bar all’aperto, guardando chi passa, facendo finta di leggere un giornale o parlando del più e del meno con gli altri clienti, un momento di comunione e di relazione sociale.
Mi chiederete da dove arriva il nome Nivarata? Fin dal Medioevo in Sicilia esistevano i nivaroli, cioè quegli uomini che d’inverno si occupavano di raccogliere la neve sull’Etna e di conservarla nelle neviere, dei buchi scavati nella terra, per preservarla dal calore, poi durante l'estate la trasportavano al mare per lavorarla per rinfrescare i nobili. 
La neve veniva con un apposito strumento a manovella resa come fiocchi al quale veniva aggiunto miele, spremute d'agrumi, limone, arance ma anche sciroppo di gelsi, latte di mandorle e caffè. 
In dialetto la granita era la nivarata cioè fatta con la neve, solo più tardi con la macchina a manovella diventa granita, nivarata anche perchè la granita siciliana riesce a dare una consistenza a fiocchi molto gradevole al palato, oggi le tecniche si sono evolute, non si va più a raccogliere la neve dall' Etna ma la tradizione della granita nonostante la diffusione del gelato non si è persa.
I gusti classici della granita siciliana sono la mandorla, pistacchio di Bronte, caffè, cioccolato, limone, fragola e gelsi.
Cosi il prossimo weekend a Villa Belvedere, il giardino pubblico della città,  tra le vie del centro storico di Acireale si svolgerà la quarta edizione della Nivarata, il Festival della Granita Siciliana, con un vero concorso per la ricerca di nuovi gusti e nuovi abbinamenti con gelatieri provenienti dall'Italia e dell'estero per imparare la vera granita siciliana.
Arrivare a Acireale: In aereo Aeroporto Fontanarossa di Catania (aeroporto-Acireale 25km). In auto
Autostrada A18 Messina/Catania, uscita al casello di Acireale. In treno Stazione di Acireale sulla linea Messina Catania ( 3km dal centro città) In autobus da Messina, Ragusa, Siracusa.
Per saperne di più: La Nivarata, Acireale dal 29 al 31 Maggio 2015




Ringraziamo zammu tv per la condivisione del video sul canale you tube

domenica 24 maggio 2015

Bologna,, Di verde in verde, i giardini privati si aprono alla città

Un post dedicato ai nostri lettori bolognesi, si svolge in questi giorni l'evento Diverdeinverde, che permette di scoprire i giardini di Bologna, ben 44 giardini privati aperti eccezionalmente al pubblico dai proprietari e 4 giardini pubblici dove vengono anche organizzati eventi speciali. 
Domenica 24 Maggio
Ore 10 Casa Morandi, via Fondazza 36, apertura straordinaria dell’abitazione in cui Giorgio Morandi visse e lavorò dal 1910 al 1964.
Ore 14 Villa Lipparini, via Begatto 9 ad alta voce, letture del mezzodì. Margaret Collina legge brani da I dodici giardini di Caterina de’ Vigri.
Ore 16  Duepuntilab, via Solferino 19, Mostra L’illusione dell’architettura.
ore 17 Giardino Bignami, via San Rocco, omaggio a Otello Bignami, concerto di musiche di Mozart e Fuchs, con Federico Grandi (violino) e Alessandro Urso (viola/violino). Introduce Roberto Regazzi.
Ore 18 Villa Lipparini, via Begatto 9, Jardin des délices, Concerto di musica barocca francese (Lully, Boismortier) dell’ensemble Bottega del caffè.
Ore 19.30 Piazza Carducci, ad Alta Voce, letture fra tramonto e crepuscolo. Margaret Collina legge brani da Le affinità elettive di J. W. Goethe e Malinconica villeggiatura di Marcel Proust. 
Dalle 21 Giardino di Casa Carducci, piazza Carducci, il giardino incontra la luce.
Ricordo alcuni giardini del centro storico di Bologna aperti per l'evento come l'Orto botanico, Palazzo Bentivoglio, Palazzo Sanguinetti, Palazzo Hercolani, Casa Carducci, Palazzo Rosselle del Turco, Casa Varrini, Palazzo Ratta Pizzardi, tutti in centro città e raggiungibili a piedi.
Ricordo inoltre le novita dei giardini da visitare di questa edizione 2015 alcune ville fuori porta San Donato e con parchi in collina, come quelli di Villa Hercolani, Villa Revedin e Villa Guastavillani
L'ingresso ai giardini privati e consentito con una tessera nominale di 10 euro.
Per una breve sosta golosa consiglio:
La Pasticceria Gamberini, uno dei locali storici d'Italia, via U. Bassi 2, specialità sia dolce che salate, dai mignon alla frutta alle torte di frutta secca e al pan di spagna con frutta, 
Antica caffetteria Terzi, via Oberdan 10d, grande selezione di caffè .
Bar Aroma, Via porta nova 12, Bologna, cafè e golosità per accompagnare il caffè.
La Pasticceria Massarenti, sono famosi i cannoli e bignè, come le millefoglie e i Mont Blanc, c'è una sezione dedicato al mondo vegano.
Arrivare a Bologna in treno: si raggiunge in treno dalle principali stazione, la stazione ferroviaria è nel centro delle città, da Milano a Bologna circa 1h con Frecciarossa a partire da 40 euro, oppure i Freccia Bianca 2 h a partire da 19 euro.

sabato 23 maggio 2015

Le erbe selvatiche, X° Giornata di MangiaSano, Cosenza

Oggi, sabato 23 maggio è la X °edizione della giornata nazionale Mangiasano promozionata dall'organizzazione VAS (Verdi Ambiente e Società), quest'anno saranno protagoniste le erbe spontanee.
L’obiettivo del'evento è quello di salvaguardare i saperi di una volta per tutelare la biodiversità, tramite la fitoalimurgia, cioè la conoscenze delle erbe spontanee a scopo alimentare, si vuole sensibilizzare e familiarizzare i cittadini con un utilizzo diretto delle erbe sponatenee come risorsa alimentare.
Durante le iniziative dell'evento Mangiasano si daranno indicazioni semplici ma indispensabili ai raccoglitori del XXI secolo.
Si insegna dove è meglio raccogliere le erbe spontanee, come riconoscerle e familiarizzare iniziando dalle più semplici e come raccoglierle per non distruggerle.
Si ricorda di fare attenzione a scegliere correttamente le piante da mangiare perché alcune erbe possono essere velenose oppure possono avere effetti indesiderati.
Tra le piante più diffuse: tarassaco, ortica, piantaggine, stellaria, strigoli, borragine, malva, finocchietto selvatico.
Mangiare sano deve coniugarsi con la salute ma anche con la tutela dell'ambiente, questo è molto interessante anche se magari non tutti possiamo a cercare erbe nei campi, specie per quelli che vivono in città, ma è una tradizione quella della cucina con le erbe spontanee che non si deve perdere.
Un occasione per parlare della Calabria, cosi nell’appuntamento che si tiene a Cosenza, ma la giornata del Mangiasano la si festeggia in tutta Italia, presso il GAS (Gruppi d’acquisto solidale) di Cosenza, nelle ex officine delle Ferrovie della Calabria in via Popilia 39, dove ogni sabato si svolge il cosiddetto ‘mercatino bio’. Nell’ambito dell’iniziativa alcuni espositori presenteranno al pubblico delle erbe che nessuno immagina che si possano cucinare, dalla borragine o borrana, una pianta che cresce spontaneamente nelle campagne di tutta Italia, le cicoriette di campo piuttosto che le cipollette selvatiche sono spesso involontariamente ‘calpestate’ mentre si passeggia su un campo verde.
Per saperne di più: Vas onlus

Azzurro Pesce d’Autore, Andora (SV)

Andora, rinomata località turistica della Riviera del Ponente Ligure, ospita questo fine settimana Azzurro Pesce d’Autore, grande kermesse dedicata alle eccellenze del territorio di Andora, con un’attenzione ai prodotti ittici, in particolare il pesce azzurro (acciughe, sgombri, sardine), che sara presentato all'evento dall'associazione Pescatori Andora e dalla Società cooperativa Imperia Pesca.
L'evento non si focalizzerà solo sul pesce ma su tutta la produzione alimentare presente sul territorio dal pregiato olio d'oliva extravergine ligure, alla focacce liguri da quella classica focaccia al formaggio alla focaccia con le cipolle, il pesto, le specialità con gli agrumi, i dolci, i vini locali e le birre locali.
Di grande interesse il mercato del contadino sabato e domenica dalle 10 alla 20. La mostra fotografica sui fondali di Andora, e la possibilità d'escursione all'isola di Gallinara.
Andora si può arrivare in treno dalla stazione di Savona in 1h al prezzo di 5,60 euro.




venerdì 22 maggio 2015

Montagnana in Festa, Prosciutto Veneto Berico Euganeo Dop

Per i nostri lettori più golosi in Veneto, si chiude questo fine settimana a Montagnana in Provincia di Padova, l'evento dedicato al tipico Prosciutto crudo Veneto Berico Euganeo, poco noto rispetto ai salumi come il Prosciutto San Daniele o al Prosciutto di Parma ma altrettanto dal gusto molto piacevole.
Montagnana, è una dei paesi luoghi di produzione, un paese che ha una propria storia e possiede, una delle mure fortificate più belle del veneto, da vedere di grande interesse il Duomo, Villa Pisani, Palazzo Uberti e i palazzi di via Borgo Erniano .
L'evento ha sede principale in piazza Vittorio Emanuele II dove c'è l’Isola del Gusto, che è a disposizione dei visitatori per le iniziative gastronomiche come le degustazioni. Tutti le aziende di produzione accolgono il pubblico per svelare i segreti della produzione del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo D.O.P

Montagnana

Venerdi 22 maggio, sarà protagonista Il Risotto alla Pilota, a cura della Strada del Riso e dei Risotti Mantovani, mentre invece domenica 24 maggio, ci sarà il Risotto con Asparagi e Prosciutto Veneto Berico-Euganeo D.O.P. a cura dell’Hostaria Ristorante San Benedetto, una ricetta creata per l'evento per unire due prodotti tipici del veneto gli Asparagi e il Prosciutto Crudo Berico Euganeo Dop.
Durante l'evento sono previste visita guidate a Villa Poiana di A. Palladio (Poiana Maggiore, VI) la visita alla mostra oreficeria Gioiello d’Autore a Montagnana al piano nobile di Palazzo Valeri in Piazza Vittorio Emanuele II.
Arrivare a Montagnana in treno: da Padova circa un 'ora al costo 4,75 euro con cambio a Monselice, in auto da Padova A13 uscita Monselice, proseguire sulla provinciale si incontra prima Este e poi Ospedaletto Euganeo circa un 'ora di percorso. 
Per saperne di più: Festa del prosciutto a Montagnana

mercoledì 20 maggio 2015

23-24 Maggio, Giornate Nazionali Dimore Storiche Italiane

Sabato 23 e Domenica 24 maggio 2015 si terrà la quinta edizione delle Giornate Nazionali dell'Associazione Dimore Storiche Italiane, che ha scopo d' avvicinare il grande pubblico alle Dimore Storiche di carattere privato perchè non tutto il patrimonio artistico e architettonico è di proprietà pubblica.
Sono 200 le dimore aperte per l'occasione di questo fine settimana, si potranno visitare gratuitamente cortili, palazzi, ville e giardini, usualmente non aperti al pubblico, i visitatori saranno guidati dai proprietari alla scoperta di affascinanti residenze di campagna, sede di aziende agricole, e di cantine italiane di prestigio, i proprietari racconteranno aneddoti storici e affascinanti, le viste sono delle vere e proprie sorprese.
Ai proprietari si uniranno anche tutti coloro che si occupano di manutenzione i maestri artigiani delle dimore storiche: restauratori, corniciai, vetrai, ceramisti, marmisti, bronzisti, argentieri, orologiai, mosaicisti e pittori, mostreranno al pubblico le loro realizzazioni e daranno dimostrazioni delle loro attività.
In molte dimore storiche ci saranno mostre speciali organizzate per l'occasione, concerti di musica e spettacoli d'intrattenimento.
In molte città l'ingresso ai cortili sarà gratuito mentre le visite all'interno delle case saranno a pagamento, per avere un quadro completo consiglio di guardare il sito dell'Associazione Dimore Storiche Italiane, eventi in tutte le regioni italiane.

A Milano saranno aperti:
Palazzo Arese Litta Cortile dell’Orologio – Teatro Litta (corso Magenta, 24)
Palazzo Arese Litta Cortile d’Onore (corso Magenta, 24)
Museo Archeologico (corso Magenta, 15)
Palazzo Cornaggia (via Cappuccio, 21)
Palazzo Lurani Cernuschi (via Cappuccio, 18)
Casa Radice Fossati (via Cappuccio, 13)
Chiostro delle Umiliate (via Cappuccio, 7)
Palazzo Borromeo (piazza Borromeo, 12)
Palazzo Fagnani Ronzoni (via Santa Maria Fulcorina, 20)
SIAM, Società Incoraggiamento Arti e Mestieri (via Santa Marta, 18)
Segnalo inoltre fuori Milano:
Sabato 23 maggio, visite guidate teatralizzate” presso Villa Zari a Bovisio Masciago (MB)
Domenica 24 maggio, Villa Palazzo Pegazzera a Casteggio PV, dimora settecentesca, sarà aperta al pubblico domenica 24 maggio con visite guidate, mentre il cortile ed i porticati, ospiteranno un mercato enogastronomico con prodotti tipici del territorio, siamo in Oltrepo' Pavese, quindi aspettatevi il salame di Varzi. la Coppa e la Pancetta dell'Oltrepo', la mostarda, le tome, formaggi di capra, miele, frutta e verdura prodotta localmente e i dolci a base di mandorle o le ciambelline tipiche dell'oltrepo . L’ingresso sarà di € 10,00 e comprenderà la visita guidate negli interni del palazzo, un bicchiere ricordo (con il quale potrete degustare i vini esposti) e la degustazione dei prodotti enogastronomici.

A Roma
Sabato 23 maggio:
Palazzo Pamphilj – Ambasciata del Brasile (piazza Navona, 14) ore 11:00/16:00
Palazzo Borghese (largo della Fontanella Borghese, 22) ore 10:00/19:00
Sabato 23 e domenica 24 maggio dalle ore 10:00 alle ore 19:00:
Palazzo Attolico (via di Parione, 12)
Palazzo Berardi Gugliemi (via del Gesù, 62)
Palazzo Capizucchi (piazza di Campitelli, 3)
Palazzo Capponi Antonelli (via di Monserrato, 34)
Palazzo Cisterna (via Giulia, 163)
Palazzo Costaguti (piazza Mattei,10)
Palazzo Del Drago (via dei Coronari, 44)
Palazzo Grazioli (via del Plebiscito, 102)
Palazzo Lante (piazza dei Caprettari, 70)
Palazzo Malvezzi Campeggi (via del Consolato, 6)
Palazzo Massimo Lancellotti (piazza Navona, 114)
Palazzo Montoro (via di Montoro, 8) *
Palazzo Odescalchi (piazza dei Santi Apostoli, 81)
Palazzo Pasolini dall’Onda – già Santacroce (piazza Benedetto Cairoli, 6)
Palazzo Ruspoli (via della Fontanella Borghese, 56/B)
Palazzo Sacchetti (via Giulia, 66)
Palazzo Sforza Cesarini (corso Vittorio Emanuele II, 284)
Palazzo Taverna (via di Monte Giordano, 36)
Palazzo Torlonia (via Bocca di Leone, 78)

Firenze, Centro Storico, Toscana
Domenica 24 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00:
Giardino San Francesco di Paola (piazza San Francesco di Paola, 3)
Giardino Corsi Annalena (via Romana, 38)
Giardino Torrigiani (via del Campuccio, 53)
Palazzo Antinori di Brindisi (via dei Serragli, 9)
Palazzo Frescobaldi (via Santo Spirito, 13)
Palazzo Michelozzi (via Maggio, 11)
Palazzo Guicciardini (via Guicciardini,15)
Giardino Giuliani (costa Scarpuccia, 7)
Giardino di Palazzo Vegni (via San Niccolò, 93)
Giardino Malenchini (via dei Benci,1)
Palazzo Antinori Corsini (borgo Santa Croce, 6)
Giardino degli Antellesi (piazza Santa Croce, 21)
Palazzo Peruzzi (borgo dei Greci,12): In occasione del cinquecentenario della nascita di San Filippo Neri, sarà visitabile la cappella a lui dedicata
Palazzo Gondi (piazza San Firenze,1)
Palazzo Borghese (via Ghibellina,110)
Convento di Santa Maria di Candeli (borgo Pinti, 56): Sede della Caserma “Vittorio Tassi”, Comando Regione Carabinieri Toscana
Palazzo XimenesPanciatichi (borgo Pinti, 68)
Giardino Capponi (via Gino Capponi, 26)
Palazzo Grifoni Budini Gattai (piazza SS. Annunziata,1)
Palazzo Gerini (via Ricasoli, 42): Il giardino sarà visitabile a piccoli gruppi.
Palazzo Pucci (via de’ Pucci, 4): Gli orti biologici sulle terrazze saranno visitabili a piccoli gruppi.
Giardino di Palazzo Corsini sul Prato (via Il Prato, 58)
Palazzo Antinori (piazza Antinori, 3): Esposizione di memorie storiche sulla famiglia Antinori e sulla produzione vinicola.
Chiostro di San Pancrazio (piazza San Pancrazio, 2)
Palazzo Ricasoli (piazza Goldoni, 2)
Palazzo Corsini (lungarno Corsini,10)
Palazzo Bartolini Salimbeni (piazza Santa Trinita, 1)
Cortile e Giardino di Palazzo Rosselli Del Turco (borgo Santi Apostoli, 19)

Lucca, Centro Storico, Toscana
Domenica 24 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00:
Giardino di Villa Niemack (via dei Bacchettoni, 25)
Chiostro San Francesco (piazza San Francesco)
Giardino di Palazzo Massoni (via dell’Angelo Custode, 24)
Giardino di Palazzo Busdraghi (via Busdraghi, 7)
Giardino di Palazzo Guinigi Magrini (via Fillungo, 207)
Giardino del Palazzo del Circolo dell’Unione (via Santa Giustina, 1)
Giardino di Palazzo Orsetti (via Santa Giustina, 6)
Giardino dell’Arcivescovado (via dell’Arcivescovado, 43)

Napoli, Campania
Palazzo Cellamare (via Chiaia, 149/E)
Palazzo de Sangro di Sansevero (via San Domenico Maggiore, 9)
Palazzo Filomarino (via Benedetto Croce, 12)
Palazzo Mormando (via San Gregorio Armeno, 28)
Palazzo Casamassima (via dei Banchi Nuovi, 8)

Palermo, Sicilia
Domenica 24 maggio saranno aperti i seguenti cortili dalle ore 10:00 alle ore 18:30:
Villa Bordonaro (via del Fante, 64);
Villa Castelnuovo (viale del Fante, 70);
Teatro di Verdura (viale del Fante, 70);
Villa Niscemi (piazza Niscemi);
Villa Lampedusa (via dei Quartieri, 104);
Palazzina cinese (via Duca degli Abruzzi, 1).