giovedì 19 giugno 2008

Parco di Palazzo Malingri di Bagnolo (Cuneo): Il parco in blue

BAGNOLO PIEMONTE (Cuneo) IL CASTELLO MALINGRI DI BAGNOLO è un complesso feudale circondato da tre cinta mura ed ettari di boschi secolari, vigne e cascine, mulini in pietra del '400 e del '600, all'interno il Palazzo padronale, ha un parco di disegno seicentesco ricco di esemplari secolari, arbusti fioriti e centinaia di piante. Questa primavera è stato una primavera anomala con abbondanti pioggie che hanno reso ancora più belli i giardini, un motivo in più per visitare i Grandi Giardini Italiani di cui il giardino del castello fa parte. In particolare il giorno 29-06-08 si tiene un evento molto particolare che vede protagoniste le Ortensie "Parco in blue" . Il giardino possiede una collezione unica di ortensie antiche di diverse varietà dalle tonalità dell'azzurro al blu intenso, ortensie bianche, Macrophyllae a fiore rosso vivo detta Merveille sanguine Brunett, Macrophyllae a fiore bianco bordato viola detta Nigra Preziosa e molte altre varietà. Oltre ad ammirare lo splendido giardino vi consiglio di ammirare gli affreschi quattrocenteschi nel cortile, sulla facciata del Palazzo e nella cappella sotterranea.

Come si arriva: dalle autostrade, sulla tangenziale nord di Torino imboccare il tratto per Orbassano, None, a fine autostrada proseguire per Pinerolo-Cavour-Bagnolo; all'uscita del paese di Bagnolo in direzione Barge, a destra per Montoso, dopo circa 800 mt. a sinistra via Palazzo

8 commenti:

  1. Che bel posto, sono di Torino e non sapevo che nemmeno esisteva

    RispondiElimina
  2. Splendido posto! E meno lontano della Croazia lol.

    Mi organizzerò per andarci. Incredibile - anche se viste le numerose meraviglie dell'Italia non c'è da stupirsi troppo - io non conoscevo questo posto pur non essendo così distante da me.

    PS: Volevo anche sinceramente ringraziarti per le bellissime parole che mi hai scritto nel commento sul mio ultimo post.

    RispondiElimina
  3. è un piccolo gioiello botanico questo giardino, una scoperta per me che non lo conoscevo

    RispondiElimina
  4. Tra pochi giorni il tuo sito sarà segnalato su "45 Blog"

    http://www.quarantacinqueblog.blogspot.com/

    Se hai anche tu altri Blog da segnalarmi, lasciami un commento oppure mandami una email.

    Ciao, Max.

    RispondiElimina
  5. Ricordo di aver visitato il Castello e il parco di Bagnolo due anni fa. L'ambiente è assai bucolico, le fioriture interessanti ma non straordinarie e soprattutto le visite guidate moooolto sommarie (fatte da giovanette del luogo..)! Sigh sigh...

    RispondiElimina
  6. Anch'io ho visitato questo parco con un gruppo organizzato e ho avuto la stessa spiacevole impressione di visite guidate assai approssimative e di un'accoglienza freddina della proprietaria .
    Forse complice il cattivo tempo anche a me le fioriture non erano sembrate granchè, soprattutto paragonate a ben altri giardini botanici, invece molto meglio gli alberi secolari e il paesaggio dintorno.

    RispondiElimina
  7. In effetti, il posto è bellissimo, specialmente in primavera e vale la pena visitarlo quando sia accessibile la chiesa del palazzo (ora) semisotterranea, che è stata tutta affrescata nel XV secolo.
    Purtroppo, le visite al complesso sono guidate da personale inesperto, che ha imparato a memoria una canzoncina he ha pochissimo di scientifico.

    RispondiElimina