venerdì 24 ottobre 2014

Collobrieres, sulla strade delle castagne


Ogni anno oltre a tutte le feste delle castagne che si fanno in Italia, segnaliamo una destinazione estera, quest'anno anche per accontentare tutti i lettori della provincia di Imperia che sono al confine con la Francia e i lettori che abbiamo nella regione delle Alpe Marittime in Francia, vi voglio fare conoscere Collobrieres, un piccolo villaggio nel Massif des Maures, sulla strada D14 che da Port Grimaud e Saint Tropez conduce verso Hyeres, dove questa domenica c'è la Festa delle Castagne.
Sembra strano ma a pochi km dalle località di mare come Saint Tropez e Bormes les Mimosas  c'è tutta un area ricca di castagneti.
Il castagno è stato introdotto nel XII° secolo con i primi monaci Certosini che fondarono la Chartreuse de la Verne, la coltivazione del castagno ha permesso a queste aree meno fortunate dell'interno di potere contare sulle castagne nel lungo periodo dell'inverno. 
Dal dopoguerra in poi i castagneti sono stati poco curati, tanto che la produzione è scesa dalle 4000 tonnellate a 500 nel 1980.
C'è stato invece negli ultimi anni venti anni una  inversione di tendenza tanto che oggi la castagna costituisce una delle principali colture e produzione del massiccio del Maures, specialmente a Collobrières, dove i castagneti si estendono su un area di 900 ettari.
La Festa delle castagne è un occasione per scoprire le tradizioni del paese con balli, danze e sfilate in costume, c'è il mercato con bel 150 espositori, ogni anno si annoverano più di 30.000 visitatori. Si può lasciare auto fuori dal paese, c'è una navetta che dal parcheggio porta direttamente all'evento.
Oltre al momento di festa in centro a Collobrieres, si possono visitare le castagnerie cioè quelle aziende che producono  e raccolgono castagne, ma la novità rispetto all'Italia è che queste aziende trasformano direttamente il loro prodotto, realizzano zuppe di castagne, castagne in sciroppo, castagne secche, farina di castagne, castagne sottovuoto, paté di castagne, confettura di castagne con pezzi di castagna,  patè vegetali di castagne, liquore alle castagne, tra le castagnerie più note Chategneraie Godissard azienda che ha 400 anni, e un azienda famosa per la lavorazione dei Marron Glacè con annesso Museo dei Marron  la Confiserie Azureenne.
Ci sono inoltre le altre aziende come Campagne La Tuillière, Cast\'ânes, Charlie Marrons, La Châtaigne joyeuse, Lou Castagnié, Lou Maraon ma Collobrieres non è solo castagne, ci sono i produttori artigiani di formaggi di capra La bastide de la Cabriere, i produttori di vino mele e succo di mele Domaine La Portanière,
Allogiare a Collobrieres: Un air de Rien, nel centro del paese, è sia stanza per ospiti, bistrot e galleria d'arte.
Una visita particolare la merita Chartreuse de la Verne, fondata nel 1170 dai monaci certosini è stata incendiata e ricostruita più volte, un edificio imponente in pietra, è stato restaurato dal 1964, ospita oggi i monaci e le monache di Betlemme.




5 commenti:

  1. queste sono le feste piu' curiose!!!!!baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Una festa seguitissima, visto il numero dei visitatori.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
  3. Feste che una volta viste non puoi più farne a meno di anndare.
    Ciao e buona serata caro Carmine.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Un bel posto che merita essere visto,per la Festa delle castagne e non solo. ciao e buon weekend!

    RispondiElimina