domenica 25 luglio 2010

La valle di Funes in...mobilità ecosostenibile, meno traffico più qualità della vita



La valle di Funes è uno delle valli più belle dell' Alto Adige, piccola e silenziosa, ideali per gli amanti della quiete, del silenzio e sopratutto della natura. Da diversi anni la valle ha attuato una politica di rispetto dell'ambiente, mentre oramai altre valli dell'Alto Adige non sono più valli verdi ma valli bianche di cemento, si pensi allo sviluppo degli ultimi venti anni della Val Gardena, la valle laterale alla Valle di Funes, che negli ultimi dieci anni hanno costruito tantissimo, tanto che mancano solo i grattacieli e Mcdonald.

La valle di Funes invece no, si è opposta alla costruzione delle piste da sci e ha scelto una politica di tutela del paesaggio tipico, della cultura del maso, dell'agricoltura. Una rinuncia che però non pesa agli abitanti della valle, fieri delle loro tradizioni e della quiete della loro valle.
Una quiete che vuole stimolare il turista verso una mobilità sostenibile, per limitare l'impatto negativo delle automobili, è stato potenziato il servizio di autobus che dalla stazione di Bressanone porta in Val di funes, fino a Santa Maddalena. Da Santa Maddalena partono i bus navetta che portano alla Malga Zannes, base di escursione per le passeggiate e trekking all'interno del Parco Puez Odler.

La valle di Funes ha sposato il motto meno traffico più qualità della vita e invita verso un atteggiamento responsabile, lasciando ferma l'auto e andando a piedi o in bicicletta, con i mezzi pubblici o condividendo un'auto, ciascuno può dare il proprio contributo alla limitazione del traffico e dell'inquinamento ambientale.
Nel comune di Funes sarà disponibile il Signor Martin Leitner, consulente per la mobilità Tel. 0472 840121 E-Mail: info@villnoess.eu e presso Associazione turistica di Val di Funes Signor Klaus Messner, consulente per la mobilità Tel. 0472 840180 E-Mail: info@villnoess.info che potrà aiutarci nel nostro percorso di mobilità ecostenibile.

Mobilcard
Per gli ospiti ed i residenti esiste un’offerta particolare: la Mobilcard “Alto Adige”, che da la possibilità di utilizzare tutti mezzi del trasporto pubblico in tutto l'Alto Adige.

Ospitalità da Turismo Lento in Val di Funes
Difficile sceglierne uno sono tutti molto belli ben tenuti a gestione familiare, non ci sono nè i 5 stelle nè i 4 stelle a conferma della scelta della politica della valle:
- Hotel Teiserhof da 50 euro al giorno, Hotel Tyrol da 67 euro
- Gasthof Stern da 47 euro al giorno mezza pensione, Sass Riglass da 29 euro al giorno
- Agriturismo Proihof da 23 euro al giorno
- Appartamenti Putzerhof da 21 euro al giorno

Le malghe preferite da Turismo Lento
Le mie malghe preferite base di escursioni in montagna con ristorazione e alloggio di grande qualità
- Malga Zannes, vicino al parcheggio del parco Puez Odler, base di partenza per le escursioni
- Malga Gampen, il mio preferito con ottima cucina tipica, a 2.000 metri, a due ore dalla Malga Zannes sul percorso che porta al rifugio Genova e si collega alla Alta Via Dolomitica 2
- Malga Glatsch a 45 minuti dalla Malga Zannes

Orari Autobus Bressanone - Valle di Funes in .pdf

News : Il sentiero natura Zannes

Nell'Alto Adige è il primo sentiero naturalistico percorribile anche su sedia a rotelle, ideato anzitutto per consentire a persone disabili, anziani, famiglie con bambini piccoli il paesaggio naturale e culturale del parco naturale Puez-Odle. Un itinerario di tre chilometri con 14 punti di sosta, dotati di tabelle che informano sulla genesi e sulle peculiarità naturalistiche della zona. Il percorso, si snoda dal parcheggio di Zannes verso il rifugio "Kelderer Wiese, la pendenza raggiunge un massimo dell´8%. Il sentiero dispone anche di uno speciale rivestimento antiusura e di stazioni di sosta e informazione. Questo percorso ricco di esperienze è un’importante realizzazione nel programma educativo dell’Ufficio Parchi Naturali del l' Alto Adige, che qui dà anche ai disabili la possibilità di rendersi conto delle connessioni naturalistiche ed ambientali, e nel contempo cerca di sensibilizzare la società ai problemi delle persone con difficoltà di vista e di deambulazione.
Info: Alto Adige Turismo, Valle d'Isarco, Valle di Funes

8 commenti:

  1. mi piacerebbe che la filosofia meno traffico più aria pulita fosse di più comuni anche delle città

    RispondiElimina
  2. hai ragione Mina, per esempio in oltrepo' pavese non c'è questa sensibilità un vero peccato!

    RispondiElimina
  3. montagna e intelligenza !un saluto

    RispondiElimina
  4. Uh, mi hai dato una brutta notizia e una bella. La brutta è che io sono stata in Val Gardena quando ero piccola e ne ero rimasta molto affascinata, per cui ora non saprei proprio immaginarle come l'hai descritta tu.
    Mentre accolgo molto volentieri queste informazioni sulla Val di Funes... sembra ben organizzata. Se riuscirò a fare una vacanza in montagna last-minute opterò per questa località! ;)

    RispondiElimina
  5. Ottima idea la valle di Funes. Sono ripetitivo ma leggerti é sempre bellissimo per le idee che dai di viaggio e per la possibilità altre volte anche solo di sognare e conoscere virtualmente posti più lontani in attesa magari di poterli andare a vedere dal vero.

    RispondiElimina
  6. che posti meravigliosi! Sono stata tre anni nella Valle Aurina, sempre nell'Alto Adige ma al confine con l'Austria....tanto verde e poche costruzioni, ci ho lasciato il cuore. Buona settimana, Ancutza

    RispondiElimina
  7. Che bravi e lungimiranti sono questi della valle di Funes che fra l'altro è un piccolo gioiello.
    Conservare e difendere la bellezza della natura dovrebbe essere un impegno di tutti, perché alla fine torna a vantaggio di tutti noi.

    RispondiElimina