giovedì 9 maggio 2013

Andare per rose : la Città delle Rose, Castel Giuliano, Villa Ephrussi, il Giardino delle Rose a Firenze

Questo è il periodo migliore della primavera per andare per giardini, un invito a scoprire i Grandi Giardini per ammirare la fioritura ma anche l'arte, il paesaggio e la storia, questa settimana parliamo sopratutto di rose anzi per meglio dire di rose antiche: Villa Ephrussi de Rothschild in Costa Azzurra, il museo della Rosa Antica  a Serramazzoni in provincia di Modena, il giardino delle Rose a Firenze e Palazzo Patrizi Castel Giuliano in provincia di Roma :

10 -12 Maggio, la festa delle Rose Villa Ephrussi de Rothschild, Saint Jean Cap Ferrat
A pochi chilometri dal confine con Ventimiglia in direzione di Nizza, c'è una delle più belle ville del Mediterraneo, che dal 10 al 12 Maggio ospita la IV° festa delle Rose, oltre alla visita guidata dei giardini delle bellissime terrazze sul mare, convegni sulle rose ed esposizione, da segnalare i due convegni "come nasce una rosa" il processo di creazione di una nuova varietà e "il colore della rosa" un indagine sulle sensazione che i colori delle rose danno al nostro occhio e al nostro cervello.
Saint Jean Cap Ferrat, biglietto d'ingresso : 12,5 €, info Tel : 04 93 01 33 09 

11-12 Maggio, La citta delle Rose, "Gouirlande d'Amour" al Museo Giardino della Rosa Antica (MO)
Siamo in provincia di Modena a Montagnana di Serramazzoni dove le varietà di rose selvatiche popolano da sempre le colline dopo la creazione del Museo Giardino della Rosa Antica è nato il progetto "Città delle Rose", creato per offrire ad appassionati di rose, natura, arte e cultura una serie di eventi e percorsi unici alla scoperta dei tesori del territorio, un programma molto ricco per maggiori informazioni consultate il sito www.museoroseantiche.it.
via Giardini Nord n°10250, 41028 Montagnana di Serramazzoni (MO) - tel. e fax (+39) 0536 939010

11-12 Maggio, Festa delle rose a Palazzo Patrizi Castel Giuliano, Bracciano (Roma) 
Grazie alla passione delle rose della  marchesa Umberta Patrizi che ha trasformato Castel Giuliano in uno dei più belli roseti privati italiani, si possono ammirare centinaia di rose antiche, tra le quali restano impressi nella mente le “Albértine Barbier” (varietà del 1821), “Blu Magenta” (del 1900), “Sweet Juliette” (del 1989).
Castel Giuliano, Bracciano (Roma) Ingresso con visita guidata euro 8,00, dalle ore 10:00 alle ore 19:00, Tel. +39 06 99802530 

Il Giardino delle rose, Firenze 
Fu realizzato nel 1865 dallo stesso architetto del piazzale Michelangelo, Giuseppe Poggi. Il giardino copre circa un ettaro di terreno terrazzato dal quale si gode una splendida vista panoramica della città, racchiuso fra l'attuale viale Poggi, via di San Salvatore, e via dei Bastioni. Già appartenuto a una villetta di proprietà dei Padri Filippini e denominato podere di San Francesco, venne poi spartito a terrazzamenti da Attilio Pucci che utilizzò la sua posizione e i muri di sostegno delle terrazze per dar vita ad una collezione di rose.
Indirizzo: Viale Giuseppe Poggi 2 - Firenze, Ingresso gratuito, Orario apertura: Fino al 31 luglio: 8.00/20.00


24 commenti:

  1. La primavera è la stagione che preferisco; un tripudio di fiori e colori!!!!

    RispondiElimina
  2. casomai puoi passare anche da me ho tutte le rose in fiore e sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, potrei perdermi!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  4. Quanto amo le rose..grazie per questo bellissimo post!!!

    RispondiElimina
  5. che rose meravigliose!!!!ma anch'io nel mio piccolo ho delle bellissime rose....post bellissimo...

    RispondiElimina
  6. Complimenti per il meraviglioso post!!! Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  7. Ciao Carmine, grazie per essere passato dal mio blog.
    Molto belli e interessanti i tuoi reportage.
    Buona serasta
    Mandi

    RispondiElimina
  8. essendo fiorentina sono stata spesso al giardino delle rose: è assolutamente imperdibile!

    RispondiElimina
  9. le rose...le guarderei per ore...nella loro perfezione :)

    RispondiElimina
  10. Amo le rose e il loro profumo, infatti ne ho piantate parecchie in giardino, che purtroppo quest'anno con il tempo che c'è stato non sono ancora fiorite... Mi annoto i posti che hai citato!

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia . Sono stupende!

    RispondiElimina
  12. Ciao Carmine, grazie di essere passato e grazie di tutte queste meravigliose rose, fanno bene al cuore così belle come sono. Ci sono stata alla villa Ephrussi, un luogo da favola. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  13. Io sono stata spesso al giardino delle rose a Firenze e ti devo confermare che è uno di quei luoghi che se un turista passa da Firenze in questo periodo non deve perdere....un giardino incantato con delle rose incantevoli ed anche,più piccolo, un giardino in stile giapponese
    Grazie Carmine :-)
    A presto Ila

    RispondiElimina
  14. Posto già bello di su, con le rose diventa stupendo. posto incantevike, mi piacerebbe esserci. Ciao.

    RispondiElimina
  15. Che belli i giardini fioriti!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  16. Cap Ferrat ce l'ho "a due passi"! e pensare che non ne sapevo nulla di questa festa! Grazie... ciao :))

    RispondiElimina
  17. bellissimo..amo i fiori , mi piacerebbe visitaròlo.
    Grazie!!Un grande abbraccio .
    Incoronata

    RispondiElimina
  18. E come ogni anno io mi ritrovo a sognare un orto meraviglioso. Poi nella realtà pianto sempre le solite cose. Ma questa volta no, prometto che stupirò me stessa ;-) Grazie per le dritte, utili come sempre. A presto

    RispondiElimina
  19. Bellissimo post, mi piacerebbe visitare il giardino delle rose a Firenze.
    A presto

    RispondiElimina
  20. Ed io continuo a perdermi l'appuntamento, quasi visibile ad occhio nudo da casa mia, con Villa Ephrussi de Rothschild! Non dispero di rimediare, prima o poi...

    RispondiElimina
  21. Adoro le rose! Un weekend di questi vorrei andare a Firenze. Sicuramente farò un salto al Giardino delle Rose.

    RispondiElimina
  22. Un tripudio di colori incredibili, peccato non poterci essere :-) Buon pomeriggio

    RispondiElimina