mercoledì 22 luglio 2009

Isole della lentezza: Skyros, Grecia

Uno degli obiettivi del turismo lento è quello di fornire delle indicazioni alla scoperta di mete meno note e meno affollate, ma non per questo meno belle. 
Un invito a scoprire una Grecia diversa che non sia solo Mykonos, Creta, Santorini e Rodi, che pur belle e bellissime non offrono il contesto ideale per una vacanza lenta nei periodi di Luglio e Agosto.
Ho deciso di farvi scoprire l'isola di Skyros una delle mie isole greche preferite, soprattutto una meta ideale per una vacanza all'insegna del relax e della tranquillità.
Fare un viaggio a Skyros è fare un viaggio nella storia dell'antica greca (citata nei testi di Omero) la leggenda vuole che Thethis nascose il figlio Achille prima della guerra di Troia, dell''eroe Teseo che trovò rifugio. 
In un passato più recente ha fatto parte dei possedimenti della Serenissima in Oriente e infine venne occupata attorno al 1538 dal turchi fino al 1829, dopo diviene parte della Grecia
Oltre alle attrattive storiche architettoniche racchiuse nel Kastro del capoluogo e nel Monastero di San Giorgio, isola è nota per i pony dei cavalli piccoli, una razza autoctona, una volta aiutavano nei campi i contadini oggi sono divenuti un attrazione turistica.



Noleggiate una bicicletta e fare il giro della costa, scoprire i villagi perdervi tra le mille strade che li collegano, fate un giro delle spiaggie (Gyrismata, la più bella).
Non c'e vita notturna a Skyros è più conveniente scoprire i ristoranti dove si cucina pesce locale (uno delle poche isole dove ci sono ancora i pescatori) approfittatene per scoprire i formaggi locali come graviere, mizithra e xinotiri, la frutta e la verdura dell'isola dal sapore decisamente unico.
Arrivare a Skyros: l'isola è collegata via aereo tre volte alla settimana, Mercoledì, Sabato e Domenica con Atene. Si può arrivarci da Skyros in traghetto, arrivare ad Atene e poi recarsi a Kymi dove ci sono traghetti info Skyro Shipping Company, il percorso dura due ore, la compagnia fa servizio traghetti anche da Skopelos e Alonissos.
Da Atene c'è un bus che porta fini a Kymi  e poi il traghetto. Ktel  Athens bus terminal  LIOSION 260  tel.  2108317153 - 2108317163.
Alloggiare a Skyros: vi rimando al sito ufficiale (solo in greco, qualche volta aggiornato in inglese) con la lista pochi hotel molti appartamenti è una scelta comoda e di qualità, non ci sono i 5 stelle.
Info: Skyros,



Ringrazio esalviotti che su you tube ha permesso di condividere queste belle immagini di skyros


4 commenti:

  1. un altra meta poco nota

    RispondiElimina
  2. une metà deisamente poco nota, grazie

    RispondiElimina
  3. ci andrò in barca a vela tra una settimana e non vedo l'ora, via dalle "pazze" cicladi alla ricerca di rade tranquille e senza rave party!

    RispondiElimina
  4. quanto amo la grecia!!! ci sono stata diverse volte, in varie isole tra cui le solite note, tutte bellissime però, Naxos è tra le preferite. Ma 2 anni fà ci siamo avventurati in camper con alcuni amici alla scoperta del Peloponneso scoprendo luoghi altrettanto affascinanti delle isole e scoprendo grazie alla vita da camperisti, luoghi genuini e personaggi di altri tempi, ho ancora davanti agli occhi Nenè, il ragazzo delle capre, un giovane ragazzo da noi così battezzato perchè non parlava una sola parola di una qualche lingua internazionale, passava il suo tempo ad accudire le capre in cima a una montagna isolata e al nostro passaggio, dopo un primo lungo momento di diffidenza ha accettato la nostra amicizia e "risposto" alle nostre domande dicendo sempre e solo nè nè che in greco significa "si si"......quanto stridore con i nostri ragazzi super tecnologici e aggiornatissimi ma quanta tenerezza e fascino di un tempo così lontano per la nostra vita frenetica

    RispondiElimina