domenica 6 settembre 2009

Paesi Slow : Barbiano, zwetschken woche (la settimana della prugna) 6 Settembre -12 Settembre

Ci sono dei paesi speciali, piccoli anzi piccolissimi che racchiudono un mondo tutto loro, delle oasi di pace tranquillità. Uno di questi e Barbiano in valle d'Isarco, tra Bolzano e Chiusa, è famoso nell'Alto Adige per il suo campanile "storto" della sua chiesa, un po' come Pisa, il paese si offre come punto di partenza per escursioni a piedi o in biciletta per tutta la valle d'Isarco, è bel collegato con gli altri paesi e località dell'Alto Adige grazie alla Mobil Card, è possibile trascorrere una vacanza senza utilizzare l'automobile. Barbiano è un paese dove la cultura del maso, dell'agricoltura, dell'ospitalità e dell'ambiente ha un valore importantissimo. Noterete appena arrivati in paese le coltivazione delle mele, i filari d'uva, gli alberi di ciliegie, alberi di pere, alberi di prugne. Un occasione per scoprire questo delizioso paese è la settimana dedicata alla prugna di produzione locale, dal 6 settembre al 13 settembre i ristoranti, alberghi e masi proporanno nel loro menù le prugne di Barbiano e le specialità locali a base di prugne come lo strudel.

Partecipano all'iniziativa: Gastof Messerhof, il località dreikirchen/tre chiese, a 45 minuti di cammino dal paese, Gasthof Zur Traube in paese dopo la chiesa a destra, si sale al primo piano c'è una bella terrazza, gasthof Rosslwirt nella piazza del paese, Gasthof Saubacherhof, maso Gostnerhof e il maso Unteraichrhof del 1350. Mi permetto di sottolineare la qualità, la genuinità e la tipicità delle ricette nei luoghi di ristorazione in tutto il paese, che invece altre località dell'Alto Adige hanno perso.

Nella frazione di Saubach il giorno 6 Settembre si tiene nella mattina una festa che darà inizio all'evento con un concerto di musica alle 10,30 e alle 14,00 degustazione del tipico zwetschkenstrudels.
Ricordate che la fine dell'estate e l'autunno è il periodo migliore per venirci infatti a breve inizierà il torggelen con l'assaggio del vino nuovo e la raccolta delle castagne.

10 commenti:

  1. Che bel viaggio, ha già il sapore dell'autunno, la mia stagione preferita.

    RispondiElimina
  2. Annapaola Sartu6 settembre 2009 17:07

    i paesi piccoli sono i più belli da poterci passare le vacanze una dimenzione più umana

    RispondiElimina
  3. sembra quasi di passarci in mezzo a tutti questi frutteti , un territorio da scoprire.un saluto e sempre tanti complimenti.

    RispondiElimina
  4. sono anche questi piccoli paesini, quelli un po' da scoprire, che rendono un viaggio memorabile, a differenza magari di grandi città che, monumenti a parte, si somigliano un po' tutte :(

    mamma mia però...quanti nomi inpronunciabili ;p

    RispondiElimina
  5. i tuoi post sono sempre interessanti e stimolanti...il desiderio di vivere con lo zaino in spalla aumenta! :)

    RispondiElimina
  6. Non amo le prugne ma i posti sembrano davvero invitanti.

    RispondiElimina
  7. mi piacciono le prugne molto mature perchè sono dolci ma mi incuriosisce il paesino

    RispondiElimina
  8. Gianna Aliverti8 settembre 2009 10:39

    lo confesso ci sono sempre passata, l'ho sempre visto ma non mi sono mai fermata a Barbiano, si sopno daccordo con gli altri incuriosisce

    RispondiElimina
  9. Adoro le prugne (al di là degli effetti, ehm, benefici!), sarebbe bello farci una scappata... un domani, forse!

    RispondiElimina
  10. un posto molto tranquillo dona serenità dalle fotografie

    RispondiElimina