martedì 5 maggio 2015

La mela reintegrata di Pistoletto in Piazza Duomo a Milano

Opera d'arte a cielo aperto sembra essere questo l'attrazione principale di molte città, in questi giorni a Milano e fino al 21 Maggio, sarà visibile la Mela Reintegrata opera dell'artista Michelangelo Pistoletto, pittore e scultore molto noto a livello internazionale, della corrente chiamata arte povera, per l'uso di materiali come terra, legno, ferro, rifiuti industriali con intento d'evocare strutture originarie del linguaggio della società contemporanea.

La mela ha sempre colpito l'immaginario umano, Eva dona ad Adamo la mela, simbolo del peccato originale, nell'antica Grecia, la mela fu origine del pomo della discordia della guerra di Troia, nell'antica Roma lanciare una mela voleva dire invitare qualcuno ad un incontro d'amore, Avalon l'isola leggendaria del Re Artù, vuole proprio dire isola delle mele  e potremmo proseguire fino ai nostri giorni dove una delle aziende della nuova economia digitale si chiama Apple, mela appunto.
Nel caso invece della mela renitegrata, è chiaramente un pezzo di mela morso e poi reintegrato, quasi a simboleggiare il rapporto con la città di Milano, divenuta con il tempo, da centro agricolo, a città industriale, poi città finanziaria  e con l'Expo sembra ricucire quella tradizione agricola che è stata alla base del suo sviluppo e poi dimenticata.
Quelli intorno alla mia età ricorderanno ancora quando Milano era una città agricola, dove oggi ci sono grattacieli c'erano campi coltivati, frutteti,  cascine con animali. Oggi ci sono ancora dei campi agricoli ma fanno parte dei parchi agricoli, creati appositivamente per cercare di salvare quei pochi terreni rimasti agricoli alla speculazione edilizia, non è detto che ci si riesca.
Un'opera che farà riflettere, che si può vedere liberamente gratis in Piazza Duomo, che ha trovati entusiasti i ragazzi giovani innamorati che si fanno fotografare sotto la mela e i piccioni che la usano come area di sosta tra un volo e l'altro.
Milano, Piazza Duomo


8 commenti:

  1. Veramente stupende queste foto, caro Carmine.
    Ciao e buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ma che bella!!
    Verrò a Milano ma credo dopo il 21 maggio, peccato!!
    Un abbraccio, buona serata!!

    RispondiElimina
  3. Ottima idea. Ultimamente c'è un ritorno alla terra da parte dei giovani. Buona vita!!

    RispondiElimina
  4. spero che i giovani capiscano l'importanza della terra, bel post Carmine !

    RispondiElimina
  5. Discorso semplice che va dritto al punto. Grazie delle informazioni!

    RispondiElimina
  6. Non l'ho ancora vista ma sicuramente passerò dalla piazza del Duomo per vederla. Grazie per la notizia.
    Buona giornata
    enrico

    RispondiElimina