martedì 8 novembre 2016

Venezia Slow a Novembre : la Biennale, 500 anni del Ghetto, Carpaccio, Tintoretto, Tessuti e Furlane

Per questo mese di Novembre vi propongo un viaggio a Venezia, una delle destinazioni preferite dai turisti in Italia. Una città affollata durante tutto il resto dell'anno da Carnevale fino a Ottobre, poi la città torna ad essere dei veneziani a quel movimento e turismo lento che noi apprezziamo molto.
Una visita in questo periodo ci fa apprezzare meglio la città e il suo scorrere del tempo, girare per i mercati come il Mercato del Pesce di Rialto e il barcone di Frutta e Verdura a sestiere Dorsoduro, fare un giro per i lattai vicino alla Biennale e i bacari per un bicchiere di vino e un assaggino d'antipasti tipici crostini di radicchio, di polenta e baccalà e di seppie.



Se si parte dalla Stazione il tragitto deve essere fatto solo a piedi per arrivare in Piazza San Marco, ci sono due strade, la prima classica costeggia il Canal Grande, la seconda si attraversa il canale di fronte alla Stazione e si passa per il sestiere di San Polo in un parte di Venezia molto autentica e si arriva a Rialto ci si ricongiunge per la prima strada e si arriva in San Marco.
Due gli appuntamenti per l'arte più importante che chiudono a fine mese:



La 15° Biennale d'Architettura di Venezia: sarà aperta fino a Domenica 27 Novembre, dal titolo Reporting from the front, vuole offrire un momento di riflessione per la progettazione di spazi e luoghi collettivi. Il percorso espositivo dal Padiglione Centrale (Giardini) all’Arsenale, include 88 partecipanti provenienti da 37 paesi diversi con 33 architetti under 40.
500 anni del Ghetto di Venezia, si festeggia la comunità del Ghetto di Venezia che quest'anno festeggia i 5 secoli di presenza a Venezia, una comunità che ha dato lustro alla città. Per festeggiare l'evento si tiene a Palazzo Ducale la Mostra "Venezia, gli Ebrei e l'Europa", ma ogni giorno ci sono eventi con musica, cultura e visita alle sinagoghe e case della comunità ebraica.
Tra i progetti più interessanti il recupero dei Giardini Segreti del ghetto, 2 orti vicino uno alla Sinagoga Spagnola e l'altro vicino alla Sinagoga Levantina.

Tra i luoghi di Venezia meno noti e curiosi che io consiglio d'andare a vedere:



La Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, (siamo nel Sestiere Castello) è chiamata anche Scuola Dalmata dei Santi Giorgio e Trifone, sede di una delle confraternite, quella dei dalmati, tra le più antiche della città. Al suo interno conserva un ciclo pittorico di Vittore Carpaccio, ritenuto il migliore pittore veneziano per avere rappresentato al meglio la vita e i costumi del periodo della Serenissima.
Chiesa della Madonna dell'Orto, località Cannareggio, la chiesa conserva dieci tele di Jacopo Robusti dello il Tintoretto.
Libreria Acqua Alta a Venezia, si tratta di una delle librerie più originali che io abbia visto, siamo in Calle lunga Santa Maria Formosa, scaffali  a forma di gondole, libri vecchi rielaborati in oggetti d'arredamento, uno dei luoghi che bisogna assolutamente conoscere e vedere a Venezia.



Colorcasa, Campo San Polo, uno dei pochi luoghi dove trovare i tessuti Fortuny, provengono da un laboratorio che si trova alla Giudecca, che produce tessuti con cotone di qualità con pigmenti naturali che danno delle tonalità uniche e originali.
Pied a Terre, S. Polo, 60 Rialto, per acquistare le famose Furlane, le babbucce in velluto dei gondolieri, difficile resistere all'acquisto.
Se volete trovare un momento di silenzio e tranquillità ci sono le isole della Laguna: Murano, Burano, il Lido, Mazzorbo, Torcello e Sant'Erasmo l'orto di Venezia.
Arrivare a Venezia in treno: il migliore modo per raggiungere Venezia con Trenitalia ci sono molte offerte per il weekend come il biglietto andata e ritorno a prezzo scontato oppure 2 x1 il sabato, 2 biglietti per due persone al prezzo di uno nel solo giorno di sabato.


Post correlati:

B&B a Venezia

Su Go Slow Green Venezia / venice trovate tutti gli indirizzi






20 commenti:

  1. Venezia una perla d'arte, unica nel mondo.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  2. Con te giro l'Italia senza uscird di casa...
    Ciaoo

    RispondiElimina
  3. Con te giro l'Italia senza uscird di casa...
    Ciaoo

    RispondiElimina
  4. Ho sempre visto la stupenda Venezia affollata di turisti in estate e sicuramente vista in tranquillità deve essere ancora più affascinante.
    Come sempre sono molto dettagliati ed interessanti i tuoi post.
    Felice giornata
    enrico

    RispondiElimina
  5. Ah la mia amata Venezia, ci sono stata a fine settembre, sempre meravigliosa...

    RispondiElimina
  6. Ciao Carmine - Bellissimo Post e Fantastica Venezia !
    Nuova Follower del tuo Blog.
    Partecipando all'incontro Blogger di Milano organizzato da Ambra e non conoscendo quasi nessuno dei blog partecipanti ho pensato di conoscere meglio i vari blogger passando a trovarli sul loro blog, come prima mossa. Spero che vorrai darmi il follow back per il Rifugio degli Elfi http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/
    Buona giornata e settimana.

    RispondiElimina
  7. Sono stata due volte a Venezia ma sempre in estate, quando c'era molta gente, in questo periodo deve essere ancora più bella. Buona serata

    RispondiElimina
  8. Ahhh la meravigliosa Venezia... devo farci un giretto!

    RispondiElimina
  9. Venezia!!!Sono anni che non ci metto piede!L'ultima volta è stato quando andavo ancora a scuola,praticamente del 89.In quell'occasione comprai il rullino per la macchina fotografica (allora si vendevano ancora!!!!!)Mi piacerebbe tornarci specie per queste occasioni!!!!!
    Buona serata carmine :-)

    RispondiElimina
  10. Che nostalgia ...manco da troppo tempo. Una città per me, da sogno davvero.

    RispondiElimina
  11. Ci sono stata a luglio, bella ma mi manca ancora molto da vedere...ciao, Arianna

    RispondiElimina
  12. Che bella città Venezia, è da tanto che ci manco! Buona serata, ciao!

    RispondiElimina
  13. è sempre il momento per andare a Venezia, la ricordo sempre con nostalgia !

    RispondiElimina
  14. Romanticismo, stupore.. voglia immensa di visitare questa città che da tempo vorrei vedere. E quella libreria? Non ho parole.. grazie a te viaggio anche quando sono costretta a casa. Grazie, amico mio. Grazie <3

    RispondiElimina
  15. E' una vita che non ci vado....è una città meravigliosa che amo! Grazie per avermela fatta rivivere attraverso questo bellissimo post! Buona giornata!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  16. adoro venezia e potrebbe essere una buona scusa per tornarci!

    RispondiElimina
  17. Una chicca! Veramente una chicca! E poi la cucina è fantastica!

    RispondiElimina
  18. Grazie del post ! a Venezia mi sento un po' di casa, ma mi mancava quel posto delle stoffe Fortuny ... Grazie ! ciao !!!

    RispondiElimina
  19. Venezia è sempre una bellissima meta. A presto!

    RispondiElimina