lunedì 5 dicembre 2016

Roma Natale 2016: Piazza San Pietro, Pan Giallo e Palazzo Braschi con Artemisia Gentileschi

Quale migliore luogo che raccoglie l'atmosfera del Natale che la città di Roma, sede della Chiesa e del Vaticano. La città si mette in mostra con le sue luci scintillanti, un atmosfera tutta speciale accoglie i pellegrini a Roma dalla fine di Novembre fino all'Epifania.
Gli appuntamenti liturgici classici sono:
08 Dicembre, Piazza di Spagna ore 16,00 omaggio all'Immacolata
24 Dicembre Basilica Vaticana ore 21,30 messa della Notte di Natale
25 Dicembre Piazza San Pietro ore 12,00 Messaggio Natalizio e benedizione Urbi et Orbi
I Presepi tradizionali del Natale
In piazza del Popolo ci sarà la Mostra dei 100 presepi, Sala Bramante in Piazza del Popolo 12, Basilica di Santa Maria del Popolo, dalle 10 alle 20, ingresso 8 euro, Interessante la varietà di materiali per la realizzazione dei presepi come il corallo, l'argento, la porcellana e il vetro.
Dall'8 Dicembre il tradizionale presepe di Piazza San Pietro.
Il Presepe Tradizionale presente presso il Museo Tipologico Internazionale del Presepio Angelo Stefanucci Via Tor de’ Conti, 31/A (presso Chiesa dei SS Quirico e Giulitta).
Il Presepe dei Netturbini romani  in Via dei Cavalleggeri, 5
Ogni Chiesa organizza il proprio presepe secondo la tradizione.


Come in tutti gli anni verrà allestito il mercato natalizio di Piazza di Navona e di Piazza di Spagna, suggerisco anche di fare un salto al Mercato di Campo dei Fiori, il mercato tradizionale di frutta e verdura, con anche dei bravi fiorai per delle composizioni molto originali per Natale.
Se a Milano c'è il Panettone a Roma il dolce tipico per Natale è il Pan Giallo un'insieme di mandorle, frutta candita, la cui origine si fa risalire ai tempi dell’Impero Romano. Veniva preparato per celebrare il solstizio d’inverno in segno di buon auspicio, nella ricetta d'oggi si aggiunge anche cacao e spezie, per rendere il dolce più goloso.
Altri dolci tipici a Roma per il Natale sono i mostaccioli, il croccante di mandorle, le nociate, le nocchiate, il panpepato dei Castelli, i tozzetti e anche il maritozzo con la panna, dolce tipico romano per tutto l'anno.

Per il menù di Natale non c'è una vera e propria tradizione anche se si vuole che il giorno di magro della vigilia il Brodo di Arzilla (Razza Chiodata), oppure la Ministra di Broccolo e Arzilla.
Due gli appuntamenti che suggerisco dedicati al mondo della cultura e dell'arte che sono stati da poco inaugurati a Roma:
Per chi ama la pittura è stata appena inaugurata a Palazzo Braschi, proprio in Piazza Navona 2, sede del Museo di Roma, una nuova mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi Una delle poche pittrici donne che si ricordano, purtroppo nell'immaginario collettivo è più famosa per la storia di violenza sessuale subita. Questa mostra mette in risalto la sua opera pittorica, la sua tecnica e il confronto con gli artisti contemporanei, la mostra proseguirà fino al 7 maggio 2017.
Dall'antica alla nuova via della seta, questa il nome della Mostra che invece ospita il Quirinale, un resoconto dei viaggio fatto da Marco Polo e dai Gesuiti Matteo Ricci e Martino Martini, sull'antica via della seta con opere che documentano un canale commerciale e artistico che ha unito più popoli, la mostra aperta oggi, sara visitabile fino al 26 Febbraio 2017.
Arrivare a Roma: grazie all'alta velocità Roma è divenuta più facilmente raggiungibile dalle principali località italiane come Torino, Bologna, Firenze, Napoli, Salerno, Venezia per gli orari consultare i siti Trenitalia e Italo treno.  (tariffe scontate durante i weekend)
Alloggiare a Roma.
Art Hotel, in Via Margutta, vicino Piazza di Spagna.
Mangiare a Roma: 
Il Margutta, ristorante vegetariano dal 1979, offre sabato e domenica Green Brunch, Via Margutta 118 ( strudel di funghi, vellutata di porri e patate con porro croccante e crumble di patate, mousse morbida al gianduia)
Otello alla concordia, ristorante tipico di cucina romana con ingresso in via Croce 81 (vicino Piazza di Spagna), in menù fiori di zucca alla romana, carciofi alla giudia, pasta cacio e pepe, pasta amatriciana.
Per saperne di più su Roma: Ufficio Turismo Roma

Slow Green Roma

11 commenti:

  1. Sempre molto interessanti le notizie che ci dai Carmine!!Tra l'altro Roma non sta molto lontana da me.La visita ai presepi mi piacerebbe molto!!!
    Buona serata :-)

    RispondiElimina
  2. Per qualche dolcetto goloso ci andrei anche io, ma c'è troppa distanza. Lo so che la Roma è bella, sono stata tempo fa e non si sa mai se non ci saranno altre occasioni !

    RispondiElimina
  3. Roma a Natale è davvero magica, ho molta nostalgia delle feste con i nonni... un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Con questo post, caro Carmine mi hai fatto davvero un regalo: io amo tantissimo Roma e lo scorcio che ci offri è molto caratteristico, grazie, a presto!

    RispondiElimina
  5. Che voglia di Roma ! Bel post, dovrei avere più tempo.... ciao Carmine !!

    RispondiElimina
  6. Sai che pur essendo stata a Roma decine di volte, non mi è mai capitato di esserci in questo periodo? Bello però, mi piacerebbe vedere la citta eterna, vestita a festa. Grazie per le info

    RispondiElimina
  7. Dev'essere bellissima Roma vestita a festa...e poi la mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi mi attirerebbe molto!
    Grazie Carmine per mostrarci sempre luoghi e manifestazioni così interessanti, un caro saluto e buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
  8. Mmmm che voglia di addentare un goloso maritozzo... splendida Roma!!!

    RispondiElimina
  9. Ho sempre passato il giorno di Natale a casa con i famigliari, ma mi fai venir voglia di chiudere casa e partire :-).
    E’ sempre bello leggerti.
    Buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  10. Quanto mi piacerebbe!!!!! Grazie mille per questo interessantissimo post!! Buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
  11. Quel maritozzo mi è quasi uscito dal monitor ^_^
    Magari poter visitare Roma durante il periodo natalizio...
    Grazie delle informazioni.

    RispondiElimina