martedì 6 marzo 2018

In Provenza, la strada della Mimosa da Bormes les Mimosas a Grasse

Uno dei miei viaggi preferiti in Provenza, perchè mi fa sentire che l'inverno è solo un ricordo.
Questa strada che parte da Bormes les Mimosas e che finisce a Grasse, non è solo un percorso naturalistico dedicato al fiore della Mimosa ma una ricchezza culturale e gastronomica. 
Si possono vistare le Pepiniere o Forcerie, che sono le serre e i vivai, le aziende dove si coltivano le mimose, hanno tante varietà sia di fiori che di piante da frutto come gli agrumi.
Ci sono i mercati di Provenza, frutta e verdura fresca ma anche formaggi di piccoli produttori locali, produttori d'olio d'oliva, di lavanda, mi piace provare piccole specialità che hanno come tema proprio la mimosa.
Un itinerario che va scoperto tra il mare e le colline che si conclude a Grasse la vera capitale dei fiori e dei profumi.

Bormes les Mimosas 
Un cittadina che si affaccia sul mare con la parte più caratteristica il village su una collina, in cui perdersi tra viuzze strette, piccoli negozi d'antiquariato e di prodotti locali.
Mercato: ogni mercoledì mattina c'è il mercato per potere fare acquisti di frutta e verdura.
Bormes è famosa per i giardini dai mille colori uno su tutti il Giardino Botanico con più di 85 specie tropicali tra cui alcune varietà di Fuchsia del Messico e una ricca collezione d'Ibisco.
Presso ufficio turistico si può prenotare un percorso di visita alle 90 differenti varietà di mimose tra i parchi di Cigalou e Gonzalez, per conoscere la storia di questo fiore arrivato nel 1920 in paese e poi ne è divnetato il simbolo.
A Bormes c'è Il più famoso coltivatore di mimose : Julien Cavatore, coltiva ben 180 varietà diverse di mimosa, una collezione unica in Europa.

Rayol - Canadel-sur.mer
Domaine du Rayol l'Odyssée des Mimosas una vista ai giardini con la storia delle mimosa e le diverse varietà.

Saint Maxime
La muscadine, les chocofleurs di Jean-Louis Viassaud, cioccolato al gusto di fiori, rosa, violetta, fior d'arancio e fior di mimosa presso la Chocolaterie la Muscadine visite private solo per gruppi Tel. 04 94 96 46 12. 7 Rue du Commerce,  Saint Maxime.
Mercati a Saint Maxime, tutti i giorni mercato dei pesce, Lunedi, Mercoledi e Giovedi c'è un piccolo mercato alimentare, mentre il grande mercato c'è il Venerdi.
Jardin botanique des Myrtes, per scoprire diverse varietà di corbezzoli, mirto e cisto

Saint-Raphael: 
Patisserie Le Palet d’Or : Macarons, guimave e cioccolato alla Mimosa , 170 rue d’Agay

Mandelieu - La Napoule:
Coltivazione di Mimose : Forcerie Oggero Mimosa, 120 place Jeanne d’Arc e Pepiniere Rubino  Rue Antoine Laurent
Torta Mimosa ai frutti canditi di Provenza di François Raimbault o Torta mimosa (pasta al sesamo, confettura di albicocca e crumble al limone) chef pâtissier del ristorante e boutique Pasticceria Oasis, ristorante di due stelle della Guida Michelin, a mezzogiorni menù a 45 euro. 8, rue Jean-Honoré Carle.
Il mercato si tiene in paese tutti i Mercoledi, Giovedi, Venerdi e Sabato mattina



Tanneron:
Visita ai vivai di coltivatori di mimose come : Forcerie Augier, Forcerie Bosi, Forcerie Leze, Forcerie Apicoltore Vial : quest'ultimo oltre ad una vera una coltivazione di mimose ha una interessante collezione di agrumi, produce miele e sciroppi di mimosa.
Tanneron non è solo mimosa ma anche mirto, pistacchi e lavanda, dal paese si gode un ottima vista di tutto il territorio.
Da gennaio a Marzo tutti i pomeriggi c'è un mercato in paesi di produttori locali di miele e prodotti derivati della mimosa.  
Sentiero : les Crêtes de Tanneron (trekking di 15 km tra mimose e eucalipti).

Pegomas :
Non si può andare a Pegomas senza provare la Mimosette, una Brioche alla crema pasticcera della Boulangerie la Bannette, si tratta di una specialità tipica che si prepara solo in inverno per la festa della Mimosa in Place Logis
Visitare la Serra di Mimosa da Reynaud Stéphane e Reynard Jean-Paul, Direct Mimosa

Grasse:
Conosciuta in tutto il mondo per la lavorazione delle essenze e dei profumi, la coltivazione dei fiori occupa gran parte del territorio, oltre alla mimosa sono rinomati i gelsomini e la rosa di maggio. Consiglio d'arrivare il sabato mattina quando c'è uno dei mercati più rinomati della Provenza.
Maison Venturini, 1 rue Marcel Journet per la tipica Fougassette, una deliziosa brioche profumata all'acqua di fiore d'arancio, è anche il forno più famoso di Grasse da gustare anche la focaccia semplice e la tipica focaccia con cipolle e uvetta, in stagione è possibile trovare anche la torta di zucca, uno dei tradionali tredici dessert di provenza da mettere in tavola per le festività natalizie.
Mercati a Grasse ogni mercoledi mattina c'è Les Matinales du Cours Honoré Cresp, con 40 produttori artiginali di prodotti tipici. Tutti i sabato mattina in centro Place aux Aires c'è il tipico mercato provenzale con prodotti del territorio.
Profumi a Grasse, la città è sinonimo di storia dei profumi e delle essenze, da non perdere le visite nelle profumerie, ci sono più di 40 profumerie a Grasse ma solo 5 sono aperte al pubblico Molinard, Fragonard, Galimard, Gagwleski, Guy Buchara.
Nei dintorni di Grasse:
La Confiserie Florian a pochi minuti da Grasse, visita guidata con lavorazione di frutta candita e fiori cristallizzati, località Le Pont du Loup a Tourrettes-sur-Loup.
Domaine du la Royrie, 88 Chemin des Hautes Ribes, si tratta di uno dei più noti produttori d'olio d'oliva di Grasse.

Per saperne di più: Route du Mimosa

19 commenti:

  1. Ah quanto mi piacerebbe andarci!! Grazie per avermi portata, almeno virtualmente

    RispondiElimina
  2. Che belle foto, immagino esserci di persona che incanto !

    RispondiElimina
  3. Un viasggio davvero interessante , grazie per averci regalata l'atmosfera magica della Provenza in questo periodo. Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  4. Bella la Provenza. Sono stato a Grasse molto particolare

    RispondiElimina
  5. Che bello! Viene voglia di partire subito.
    Grazie per il post.
    Buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  6. Bello...aspettando che la primavera arrivi sul serio! Ciao, Arianna

    RispondiElimina
  7. sono anni che desidero andare in provenza in primavera perchè deve essere uno spettacolo!

    RispondiElimina
  8. tutto questo giallo stordisce, o forse è il profumo? io voto giro pasticcerie evivai ;O)
    più foto, più foto!

    saluti golosi, il cat

    RispondiElimina
  9. Come mi piacerebbe andarci! Leggo e un po' mi illudo di esserci stata... Sia i fiori che la cucina mi attirano molto!

    RispondiElimina
  10. A Bormes les Mimosas ci sono stata d'estate: ricordo un bellissimo borgo, ma ovviamente nessuna mimosa!
    Però c'era una bouganville da rimanere a bocca aperta!

    RispondiElimina
  11. Son stato a Bormes le Mimosas. E' un posto bellissimo. Il giorno in cui sono arrivato c'era una riunione di bikers con le loro Harley Davidson. Hanno un po' movimentato l'ambiente ma, tutto sommato, è stato un diversivo interessante.

    RispondiElimina
  12. posti splendidi che visiterei di nuovo !

    RispondiElimina
  13. Posti che conosco e di cui mi fai provare nostalgia.... Ero in toscana giorni fa e le mimose erano tutte già sfiorite... Un abbraccio !!

    RispondiElimina
  14. Bellissimo, chissà che profumo inebriante!!!

    RispondiElimina
  15. Bellissimo : mimose, agrumi, fiori, aria di primavera !

    RispondiElimina
  16. Io quest'anno non ne ho ancora visto nemmeno un rametto.. incredibile! Bisogna proprio andare :-)

    RispondiElimina
  17. Che profumo!!! E' arrivato fin qua.....Un viaggio stupendo.

    RispondiElimina