martedì 22 gennaio 2019

Turismo lento a Plovdiv: percorsi d'arte, di storia e di vino

Plovdiv è l'altra Capitale Europea della Cultura 2019 insieme con Matera in Italia, a molti questo nome può non volere dire nulla, ma se la chiamo Filippopoli come veniva chiamata un tempo, ci risulta un nome a noi più familiare.
Filippopoli era il nome che diede alla città più importante della Tracia dopo la conquista Filippo II di Macedonia, il padre di Alessandro Magno.
Pochi sanno che è una delle più antiche città del mondo, prima di Tiro, di Gerusalemme e di Atene, Plovdiv era una città fortificata Tracia, divenne poi Romana, Bizantina, Ottomana e infine Bulgara.
La seconda città più grande del paese dopo Sofia, veniamo qui per scoprire il grande patrimonio storico e architettonico tra cui il bellissimo Teatro Romano voluto dall'imperatore Romano Marco Ulpio Nerva Traiano del secondo secolo non solo una testimonianza del passato ma una vera e propria opera d'arte.
La città è riuscita a conservare e ad inglobare le religioni che hanno fatto parte della sua storia : le chiese ortodosse, i luoghi di culto della Chiesa Cattolica che si identificano nella Cattedrale San Luigi dei francesi, la moschea Dzhumaya, la chiesa Armena, il Monastero ortodosso Bachkovo, la Sinagoga.
Il quartiere di Kapana meta dello shopping e il centro storico sono il luogo ideale per ammirare le case d'architettura balcanica più vicino alla cultura ottomana che si apprezzerà anche a tavola con la negozika salata (cetrioli, pomodori, cipolle, feta) o kyopolou, questa versione molto gradevole di caviale di melanzane.
Da Plovdiv partono alcuni percorsi per fare wine tour, ci sono almeno 20 aziende vitivinicole nei dintorni, in questa zona la coltivazione della vite ha più di duemila anni, caratterizzata dalla coltivazione di una varietà d'uva autoctona chiamata Mavrud, dai quali si producono dei vini rossi corposi e densi dal profumo che possono ricordare l'aroma della prugna e della mora. Il villaggio di Prestovitsa è il centro vitinicolo più rinomato della Bulgaria a pochi km da Plovdiv.
Come arrivare a Plovdiv: in aereo fino a Sofia con voli Bulgaria Air, diversi voli diretti da Sofia a Plovdiv in treno con BDZ circa 1,30h. Per arrivare in treno dall'Italia a Plovdiv la strada più veloce dall'Italia è andare prima a Vienna, poi a Budapest e poi a Sofia, circa 2 giorni di viaggio, Non c'è più invece la linea ferroviaria ma neanche i binari della Simplon Orient Express che collegava Parigi con Venezia, Belgrado e Sofia (Come Matera anche Plovdiv non è molto comoda da raggiungere con i mezzi di trasporto da turismo lento).
Dove alloggiare a Plovdiv: città universitaria con molti ostelli e guest house che offrono alloggi turistici di buon livello nel centro della città come Ulpia House o Old Plovdiv.
La Bulgaria è ritenuta una delle mete turistiche più abbordabili dell'Unione Europea o per lo meno con un buon rapporto qualità/ prezzo.
Per saperne di più: Plovdiv Turismo

10 commenti:

  1. Conosco pochissimo la Bulgaria, andai a Sofia negli anni settanta e credo che il paese di oggi non abbia niente a che spartire con quello di allora. Come dico spesso: è tempo di tornare! Grazie delle informazioni, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. You interested me in this place. I was in Bulgaria, but I did not get there, and it's worth it from what you describe. Thank you for showing him and greetings.

    RispondiElimina
  3. Non sono mai stata in Bulgaria, prendo nota delle tue preziose informazioni, grazie e buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  4. wow chissa' che bella!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  5. Un altro signor servizio ed una spinta a visitare la Bulgaria che non conosco.

    RispondiElimina
  6. Grazie per le preziose informazioni!
    A presto.

    RispondiElimina
  7. Carmine ti ringrazio per queste notizie e per le immagini di un luogo che non conosco.
    Felice giornata.
    enrico

    RispondiElimina
  8. posti sempre itinerari interessanti e mai banali, grazie Carmine !

    RispondiElimina