martedì 15 novembre 2022

Festa del Torrone a Cremona dal 12 al 20 Novembre 2022


Si rinnova quest'anno l'appuntamento goloso della Festa del Torrone a Cremona dal 12 al 20 Novembre, in corso di svolgimento in questi giorni.

Per le vie della città di potranno degustare torroni provenienti da Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Marche, Piemonte, Lombardia.

Ogni regione utilizza lavorazione differenti e ingredienti diversi dalla frutta secca come mandorle, nocciole e pistacchi alla versione abruzzese anzi meglio aquilana che prevede il cacao a quella sarda che si distingue per i diversi tipi di miele da quello di corbezzolo a quello di castagno.

Ci sarà anche il corteo della rievocazione storica del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti composto da 150 configuranti, dove pare che sia comparso il Torrone per la prima volta nel 1441 in Italia.




Su quando sia nato il torrone è più difficile da dire, sicuramente gli arabi sono stati i maggiori diffusori della pasticceria a base di albume d'uovo. mandorle e miele. Non a caso i primi torroni compaiono in Spagna nel 1221.

Sono del parere che a diffondere la preparazione in Europa furono i crociati che combattendo in terra santa, portarono in Europa una preparazione dolciaria che scoprirono a Gerusalemme, che mise in relazione il Natale e la nascita di cristo.

Sto parlando dell' Halva una preparazione culinaria a base di pasta di sesamo che proprio a Gerusalemme c'è una versione più dura e compatta a base di frutta secca che ricorda proprio il torrone. 

Molto probabilmente per imitare questa preparazione si avvio la ricetta del torrone in particolare nei conventi, con gli ingredienti che si trovavano più facilmente e dalle tecniche per realizzarlo e conservarlo in tutto il bacino del Mediterraneo.


La Festa del Torrone è l'occasione per visitare una delle città lombarde più belle e ricche di tesori di valore a iniziare dalla Liuteria Cremonese un itinerario musicale che vi condurrà nel mondo magico della Liuteria e del Violino con visita al Museo del Violino e alle botteghe liutaie.

Una visita importante al Duomo della città il cui interno ci sono dei affreschi realizzati tra il XVI ° secolo che per la bellezza hanno meritato l'appellativo di Cappella Sistina della Pianura Padana. 

L'interesse gastronomico della città di Cremona, non riguarda solo il Torrone ma anche altre specialità che rappresentano la città come la Mostarda, il Salame Cremonese e i Marubini.





Come arrivare a Cremona in treno: siamo sulla linea Milano Mantova ci sono treni regionali diretti che in circa un ora portano a Cremona al prezzo di 7,30 euro, oppure treni che prevedono cambio a Codogno e impiegano 1,30h. Dalla stazione ferroviaria si arriva facilmente in centro citta in 15 minuti a piedi, 

Info: Trenitalia e Trenord

Dove mangiare a Cremona: 

Osteria la Sosta

Osteria del Melognano

Ristorante il Violino 

In questi tre ristoranti potrete degustare i piatti della tradizione gastronomica di cremona unita ad una moderna rivisitazione come i tortelli di zucca, tortelli di torrone, risotto con zucca mostarda e torrone, marubini, gnocchi vecchia cremona.

Per saperne di più: 

Festa del Torrone a Cremona dal 12 al 20 Novembre 2022

Si ringrazia il Quotidiano la Provincia di Cremona e Cremona 1tv per la condivisione del video dai canali you tube


5 commenti:

  1. Giustamente sottolinei che Cremona è una città ricca d’arte, la sagra del torrone può essere un incentivo in più per visitarla.
    Ciao Carmine, grazie per i tuoi preziosi suggerimenti.
    enrico

    RispondiElimina
  2. Ti ricordi, Carmine, che alla festa del torrone di Cremona eravamo andati diversi anni fa in gruppo con gli amici blogger? Ma anche al Museo del violino e in Duomo. Che nostalgia soprattutto di chi non c'è più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che ne parlo il pensiero corre a quel giorno che abbiamo passato con tanta gioia, come non ricordare Ambra, grazie

      Elimina
  3. una bellissima città dove trascorrere un dolce week-end!

    RispondiElimina
  4. Cremona è una delle città che più amo. Davvero meravigliosa. Purtroppo, per quest'anno, ho perso l'occasione per essere presente a questo bell'evento. Mi rifarò alla prossima edizione.
    Grazie, Carmine!
    Un caro saluto,
    MG

    RispondiElimina