martedì 6 luglio 2010

Isole della lentezza: Zante ( Zakynthos, Zacinto),



La Grecia più vicina all'Italia non solo per la distanza ma anche per la cultura, potrei raccontarvi della sua storia, della ricchezza delle sue chiese, del sapore del suo olio di oliva invece voglio consigliarvi una vacanza a Zante per una vacanza da turismo responsabile per conoscere le tartatughe marine Caretta Caretta.
Ricordate a Zante non ha senso alzarsi presto al mattina, correre di corsa per occupare le sdraio sulla spiaggia di Gerakas, perchè a nessuno è consentito l'ingresso sulla spiaggia prima che il sole sorge, e non ci sono sedie a sdraio. La ragione è che le tartarughe caretta caretta vengono qui a deporre le uova e non devono essere disturbate.
Eco Vacanze a Zante e possibile offrirsi come volontari per monitorare le spiagge durante la stagione di nidificazione. A parte questo Zante è un isola meravigliosa si può girarla comondamente in bus o in bicicletta nonchè affittare un barca per fare il giro intorno all'isola.
Turismo lento vi invita a visitare Zante, dove e come decidetelo voi vi lascio i link per i trasporti, alloggi e informazioni: Zante island.com , Zacinto.com , Grecia Turismo , Ionian Island

Un po' di solidarietà economica con la Grecia un invito a scoprire le altre "isole della lentezza" della Grecia che vi sono segnalato in passato: Skyros, Kithnos, Amorgos,

9 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. grazie per essere passato .
    massimo.

    RispondiElimina
  3. Grazie Carmine della tua visita. Il tuo post mi ha di colpo lasciato affiorare alla mente non tanto la poesia del Foscolo quanto quella di Egard Allan Poe "A Zante", bellissima, anche se triste "... O purpurea Zante! Isola d'oro! Fior di Levante!"
    Ho messo in vacanza il blog, lo guardo solo ogni tanto perché a breve me ne vado da questa caldissima invivibile Milano.
    Ma ritornerò appena riprendo un ritmo normale.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. ci andrei di corsa, ci sono molte isole nel mediterraneo che proteggono le tartarughe anche in turchia mi risulta

    RispondiElimina
  5. riuscire a guardare oltre quello che si vede , turismo lento .

    RispondiElimina
  6. La Grecia è meravigliosa, ci sono stata una decina d'anni fa e ne ho ancora un bellissimo ricordo.
    Non sono stata però a Zante, ma questo rispetto nei confronti della natura e delle tartarughe è ammirevole, per cui approvo la tua recensione :)

    RispondiElimina
  7. adoro la Grecia,c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire ed apprezzare!L'unica cosa che non farei più però è il soggiorno in albergo...Affitterei una di quelle bianche e tipiche casette con la bouganvillea sul muro,andrei a comperare il pesce fresco dai pescatori,frequenterei quei variopinti mercatini, insomma vivrei la Grecia un pò come i greci...grazie per avermi fatto sognare , buona domenica!

    RispondiElimina
  8. Amorgosssssssssss un isola piú che meravigliosa!!! Bellissima!! aprofitto per complimentarti per il tuo blog!! molto interessante

    RispondiElimina