giovedì 5 giugno 2014

Hotel zero waste, alberghi senza rifiuti l'esempio del Hotel Conca Park a Sorrento

Negli ultimi anni si sono intensificate le critiche al turismo come attività ad alto impatto ambientale e poco in linea con l'economia sostenibile, ad essere presi di mira sono stati i classici operatori del turismo i vettori aerei e gli alberghi.
Le critiche si sono sommate alle nuove evoluzioni tecnologiche tanto che per esempio in Europa ci sposta di più in treno, si sono ridotte molte distanze, come per esempio Parigi Marsiglia in tre ore, Koln Amsterdam in sole due ore. 
Per quanto riguarda invece i pernottamenti sempre di più i viaggiatori preferiscono strutture alternative come i Bad and Breakfast, Couchsurfing, Appartamenti che aiutano di più a preservare l'ambiente, non aumentano le superficie di nuovi edifici sfruttano l'esistente e hanno un servizio più esclusivo e diretto.
Tutti i nuovi hotel oramai si costruiscono con una sensibiltà all'ambiente recuperando materiali locali e con nuovi sistemi eco compatibili per la gestione dell'attività, per i nuovi hotel sono importanti i termini località che vuole dire prodotti e risorse del territorio e basso impatto ambientale.
Negli ultimi anni è cresciuta la nuova sensibilità zero rifiuti, zero waste, ad attuarla in Italia è stato al momento Hotel Conca Park a Sorrento, ne hanno parlato il 2 Giungo in un convegno tenuto proprio nello stesso albergo.
Hotel ha prodotto il 50% dei rifiuti in meno per esempio nella prima colazione togliendo le porzioni monodosi, hanno risparmiato sulle bottiglie dell'acqua in pet, ci sono dei comodi erogatori d'acqua in ogni piano e ogni cliente ha a disposizione un bicchiere ma di vetro.
Altre innovazioni sono state introdotte anche in lavanderia, bar e in cucina al fine di creare meno rifiuti e tutelare l'ambiente e il paesaggio.
Si spera ora che la stessa filosofia vanga seguita anche da altri operatori ma che soprattutto i clienti comprendano l'importanza e accettino di buon grado questo nuova modalità di gestione.

5 commenti:

  1. Lodevole inziativa che si spera venga imitata da tanti altri alberghi.

    RispondiElimina
  2. Tutti gli alberghi dovrebbero seguire questa filosofia! A volte si vede troppo spreco negli alberghi a partire dalla colazione.

    RispondiElimina
  3. Lo spero. Ti racconto questa. A Jesolo mio fratello per caso si è imbattuto in un ragazzo che raccoglie i rifiuti e gli ha raccontato che subito dopo la partenza della differenziata aveva segnalato gli hotel che ancora non si erano adeguati al suo responsabile. Questi, invece di avviare i controlli di legge e le sanzioni, gli ha risposto che lui era pagato solo per raccogliere e non per fare altro. Da allora, nonostante il comune proclami una certa percentuale di differenziata, gran parte dell'immondizia finisce in discarica. E i cittadini pagano di più.

    RispondiElimina
  4. Ciao Carmine abito in una zona dove i ciliegi sono di casa e come tutti i frutti la ciliegia e molto più buona appena colta.
    ciao buon fine settimana.

    RispondiElimina