sabato 25 ottobre 2014

La mostra di Segantini a Palazzo Reale, Milano

Fino al 18 Gennaio a Milano all'interno delle sale del Palazzo Reale, c'è la mostra di Giovanni Segantini, un pittore molto milanese, anche se nato in Trentino ad Arco, la sua formazione si è svolta nella città di Milano nei primi anni dopo l'Unita d'Italia presso Accademia di Brera e poi in Brianza a Pusiano,
Di quel periodo infatti sono i dipinti bucolici della Brianza, dove l'autore inizia un suo percorso molto personale d'uomo davanti alla natura, impressionato dalla luce e dai colori.
La vita, l'arte e la pittura si mescolano nei suoi dipinti, i drammi personali, le sue paure, i suoi affetti, il lato inconscio e vagabondo, un uomo che fugge dal mondo e che si rifugia in montagna, prima a Savognin in Svizzera e poi in Engadina a Maloggia. Nei suoi dipinti della montagna sembra che il pittore sia alla ricerca di una forte spiritualità nella natura.
Quella luce naturale cosi bella forte che da energia e senso alla vita, una vita breve, morì giovane, a soli quarantun'anni, per questa occasione sono presenti molte tele esposte nei musei di tutto il mondo, a Milano, Palazzo Reale Mostra Segantini fino al 18 gennaio 2015.






7 commenti:

  1. Vedo che in questo periodo a Milano ci sono mostre interessantissime come quella su Chagall e questa che mi piacerebbe ammirare dal vivo...... Chissà se riuscirò ;-)

    RispondiElimina
  2. In una città come Milano, si trovano sempre qualcosa di interessante. Buona domenica caro Carmine.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Grazie per l'informazione, una mostra che merita di essere visitata
    ciao buona serata

    RispondiElimina
  4. L'ho visitata settimana scorsa con guida. Non lo conoscevo, ma l'immagine usata per la promozione "Mezzogiorno sulle Alpi" mi ha preso l'anima e non mi ha delusa! Questa settimana visiterò la mostra di Van Gogh!
    Bernadette

    RispondiElimina
  5. A Palazzo Reale le mostre si susseguono a ritmo incalzante. Durante queste visite è bello vedere anche i restauri delle sale che per anni sono state lasciate al degrado più completo. Purtroppo della Sala delle Cariatidi, la più importante, è rimasto solo un pallido ricordo.
    Buona settimana
    enrico

    RispondiElimina
  6. Mia nonna mi parlava di un certo Segantini che abitava a Fiume. Son contenta di averti conosciuto, carissimo Carmine. Sei una persona simpaticissima.Mostra interessantissima. Buona vita!!!

    RispondiElimina
  7. Segantini! Questa mostra me la sono già segnata da un po' e spero di riuscire ad andarci. Pensa che l'avevo portato come artista all'esame di terza media! E' ora di dare una spolverata ai ricordi che ho delle sue opere :D

    RispondiElimina