sabato 19 agosto 2017

Tuffi liberi a Nizza

Li avevo notati già questa primavera verso Maggio il pomeriggio, un po' di ragazzi e ragazzini si riunivano vicino al porto e andavano a tuffarsi in mare dopo la scuola, in una zona di nessuno, tra la spiaggia le Castellet e il porto di Nizza, una zona poco appetibile agli operatori del settore che un gruppo di ragazzi ha trasformato in un zona di tuffi in mare.

Quello che mi ha divertito è stato lo spirito di questi ragazzi, la totale mancanza d'omogeneità, ce ne sono di tutte le età, di tutti i colori, di tutte le estrazioni sociali, magri o grassi, bianchi e neri, mulatti o gialli, sono accomunati solo dalla voglia di divertirsi e di migliorarsi, si tuffano per il piacere di stare insieme.
Sono tornato indietro anche io con la testa in quella età dove le differenze non contano ma sono importanti le uguaglianze, il condividere le stesse cose.

A quell'età non si hanno tanti soldini e non tutti possono permettersi un ingresso in piscina tutti i giorni, cosi hanno trovato un modo per divertirsi e per stare insieme.
Il Comune ha messo anche a disposizione un istruttore per evitare che i ragazzi si facciano male e ha promesso che renderà il luogo più sicuro, ma è un piacere vederli tuffare e divertirsi, che ha fatto venire voglia anche a me di tuffarmi.

Una vacanza a Nizza dove tra un gelato, una visita al mercato, una focaccia di cipolla, una socca di farina di ceci e una torta al limone, andare a vedere questi ragazzi e ragazzini cosi intraprendenti e spericolati, fanno bene all'umore e allo spirito della vacanza.
Come arrivare a Nizza con il treno dall'Italia: ricordo i treni Thello che da Milano portano a Nizza e poi a Marsiglia, altre città possono collegarsi sempre in treno con la stazione di Genova Porta Principe, dove tutti i Thello provenienti da Milano fanno sosta.
Come arrivare a Nizza con il bus dall'Italia: tante le compagnie che vanno a Nizza, segnaliamo le più note: Flexibus, Eurolines, Ouibus,


5 commenti:

  1. E' così che si dovrebbe sempre fare! Ciao, Arianna

    RispondiElimina
  2. Bella questa iniziativa di questi ragazzi. Per il resto Nizza è bellissima l'ho vista più volte e merita di essere visitata.

    RispondiElimina
  3. E bravo il comune a cercare di salvaguardare la sicurezza, cosa non da poco in questi casi. Speriamo vada sempre bene :-) Grazie Carmine per le dritte!

    RispondiElimina
  4. manco da qualche anno da Nizza, grazie per le dritte!

    RispondiElimina
  5. Ma che posto merabiglioso! Grazie Carmine, sei sempre bravissimo nel descrivere i luoghi e anche i preziosi prodotti tipici che si trovano! :-) Buona serata! Unospicchiodimelone!

    RispondiElimina