giovedì 9 novembre 2017

47° Mostra Mercato del Tartufo Bianco a San Miniato (PI): 11-12, 18-19, 25-26 Novembre 2017

Tra gli appuntamenti più golosi d'autunno c'è la Mostra Mercato del Tartufo Bianco a San Miniato in Toscana. 
Siamo sulla strada che da Firenze porta al mare verso Livorno, a metà strada in Provincia di Pisa si trova San Miniato, che conserva intatto il suo fascino di borgo antico inserito in un contesto paesaggistico unico . 
Si respira aria di storia, arte, di botteghe, di caffè, di ristoranti, un misto di luoghi d'arte, luoghi dello spirito e luoghi del piacere culinario.
Come ogni autunno i tre fine settimana di novembre sono caratterizzati dalla grande fiera dedicata al pregiato tartufo bianco.
Si inizia sabato 11 novembre, alle ore 12, quando si darà il simbolico via libera all’apertura degli stand dislocati nelle piazze storiche di San Miniato, l'evento prosegue la domenica 12 e nei weekend 18 e 19, 25 e 26 novembre.
Non solo tartufo bianco ma saranno presenti tutti i prodotti del territorio, il vino dei Vignaioli di San Miniato, l’olio extra vergine d’oliva, i prelibati salumi, i dolci tipici locali, formaggi come i pecorini ed altri prodotti della filiera corta.
Un occasione per conoscere questo affascinate borgo antico con la Cattedrale di Santa Maria dell'assunta e San Genesio Martire, la Chiesa del Santissimo Crocefisso, il Palazzo Vescovile, Il convento di San Francesco, Palazzo Comunale, la Rocca di Federico II, Palazzo Grifoni, Conservatorio di Santa Chiara, sono solo alcune dei luoghi che è possibile apprezzare.


Si ringrazia Stefano Giorgetti per la condivisione del video dal canale you tube

Come arrivare a San Miniato: i treni regionali fermano alla stazione di San Miniato Fucecchio siamo sulla linea Firenze - Pisa da Firenze Santa Maria Novella circa 30 minuti, la stazione si trova nei presi di San Miniato basso, diversi pullman della Pisa Cttnord portano a tutte le destinazioni per San Miniato Alto Autobus 320.  
Dove dormire a San Miniato: il fascino di un palazzo Medioevale nell'Hotel Miravalle a San Miniato Alto, con una magnifica vista delle colline.
Dove mangiare a San Miniato alto : non mancano le buone locande  dove potere gustare il tartufo bianco che si apprezza bene nelle ricette tradizionali come le uova al tegamino o ai classici tagliolini all'uovo, si segnala il raffinato Pepe nero, con Tortelli ripieno di parmigiano liquido con tartufo bianco e petto d'anatra affumicato, baccalà mantecato al tartufo con salsa di cozze e porri croccanti, oppure  Osteria l'Upupa.  
Per saperne di più sulla 47° Fiera del Tartufo Bianco di San Miniato (Pisa):  San Miniato Promozione

10 commenti:

  1. Conosco San Miniato, un borgo che merita di essere visitato.
    Grazie per la condivisione :)

    RispondiElimina
  2. Ecco, questo sarebbe un modo magnifico di passare un week-end.

    RispondiElimina
  3. Complimenti per il tuo blog!! Grazie per essere passato nel mio :)

    RispondiElimina
  4. Mmmmmm slurp!:-) Manca solo la frase... venite come ospiti non come turisti :-)
    Scherzo ma i tuoi suggerimenti sono sempre molto interessanti e documentati, grazie.
    Buon fine settimana
    enrico

    RispondiElimina
  5. Devo trovare il modo di andarci, a me piace il tartufo ma non ho mai avuto l'occasione di assaggiare quello bianco ed è una mancanza che voglio colmare assolutamente!

    RispondiElimina
  6. Caro Carmine, è sempre bello seguirti nei tuoi viaggi, oggi ci ai portato nella terra dei tartufi bianchi, i tuoi suggerimenti sono sempre di un caro amico ma molto esperto!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Molto bello il video, grazie per farci conoscere posti interessanti! Non ho mai assaggiato il tartufo bianco, deve essere una prelibatezza! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Che bello, ci andrei molto volentieri, pur essendo legata al tartufo bianco nostrano d'Alba, lo sai che sono curiosa :-) buon week end caro Carmine!

    RispondiElimina
  9. Buono a sapersi, e non è neanche tanto lontano da casa! Ciao, Arianna

    RispondiElimina