venerdì 23 novembre 2018

Venezia: Tintoretto 1519 -2019, fino al 6 Gennaio 2019 a Palazzo Ducale

L'autunno è il periodo migliore per visitare Venezia perché è il periodo di minore afflusso turistico ed esattamente il periodo che va da Novembre all'inizio di Febbraio con il Carnevale.
Tuttavia si tratta di un periodo da sempre ricco d'eventi culturali, quest'anno ricorre il cinquecentenario della nascita del Tintoretto. 
Lo si celebra con due mostre importanti una a Palazzo Ducale ( Tintoretto 1519-2019) di respiro internazionale, con la promozione della Fondazione Musei Civici di Venezia e la National Gallery of Art di Washington fino 6 gennaio 2019, un percorso  espositivo nell’Appartamento del Doge dove si potranno ammirare 50 dipinti e 20 disegni autografi di Tintoretto, prestati dai grandi musei internazionali, unitamente ai famosi cicli realizzati per Palazzo Ducale tra il 1564 e il 1592, visibili nell’originaria collocazione. 
L’esposizione permetterà dunque di riscoprire pienamente la pittura visionaria e audace del Tintoretto. Siamo all'inizio del declino della Repubblica di Venezia, grandi cambiamenti all'orizzonte la scoperta dell'America ha spostato l'interesse dal Mare Mediterraneo all'Oceano Atlantico, l'avanzare dell'Impero Ottomano e la Riforma protestante. Bisogna guardare l'opera del Tintoretto anche sotto una prospettiva storica dove a una perdita di rappresentatività economica e politica Venezia si pone come centro di rinnovamento culturale in Europa. 
Tra questi prestiti eccezionali, saranno esposte opere provenienti da Londra (National Gallery, la Royal Collection, il Victoria and Albert Museum, la Courtauld Gallery), da Madrid ( le opere Giuseppe e la moglie di Putifarre , Giuditta e Oloferne e Il ratto di Elena), da Vienna (Susanna e i vecchioni, celebre e fascinoso capolavoro del 1555-1556)  da Berlino (Ritratto di Giovanni Mocenigo) altre opere da Parigi, Gent, Lione, Dresda,, Praga, Rotterdam
Una seconda esposizione invece a Gallerie dell’Accademia di Venezia con l’esposizione Il giovane Tintoretto, in un percorso integrato di straordinari capolavori provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private del mondo sul periodo più giovanile del pittore veneziano.
Visitabile tutto l'anno invece la Scuola Grande di San Rocco, una delle più storiche istituzioni veneziane dove Tintoretto colpito dalla peste in forma lieve fece voto di donare un opera ogni anno.
Per coloro che sono più attenti all'aspetto gastronomico consiglio una vista al Mercato del Pesce di Rialto e all'attiguo mercato di Frutta e Verdura e di non farsi mancare un buon cicheto in qualche vecchio bacaro nel sestiere di San Polo e Cannaregio ( il cicheto è l'antesignano dell'aperitivo indica un bicchiere di vino con stuzzichini come baccala mantecato, polenta e seppie, radicchio tardivo, polpettine di pesce, alici fritte )


Come arrivare a Venezia in treno: la città è collegata con il treno dalle principali città d'Italia e con le principali città internazionali come Parigi, Vienna e Monaco, info Trenitalia, Italotreno, Thello, Ferrovie tedesche.
Dove dormire a Venezia:
Per saperne di più: Venezia Unica

11 commenti:

  1. Venezia la visitai negli anni scolastici tanti anni fa quando avevo un'età in cui non seppi apprezzarla come realmente merita.
    Mi piacerebbe tantissimo tornarci con gli occhi di adesso!!

    RispondiElimina
  2. Angoli del mondo che porto nel cuore, tanto che la nostalgia li fa diventare spigoli pungenti! Prima o poi ci torno e ci resto! :)

    RispondiElimina
  3. Una occasione molto importante per avvicinarsi a Venezia ed alle sue grandi espressioni artistiche!

    RispondiElimina
  4. Palazzo Ducale merita una visita anche se esponessero le cassette della frutta vuote :-)
    Se poi c’è anche una mostra dedicata a Tintoretto deve essere un avvenimento imperdibile. Grazie Carmine, buona domenica
    enrico

    RispondiElimina
  5. stupenda Venezia e tutti i suoi averi, a partire dal palazzo ducale e qui posso finalmente dire di esserci stata, grazie per avermi fatto rivivere una citta' incantevole!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  6. Quante mostre interessanti in questo periodo! Conosco Venezia abbastanza bene perchè mio marito è veneto.Ciaoo.

    RispondiElimina
  7. Venezia ed il Tintoretto, un'accoppiata da urlo!

    RispondiElimina
  8. Adoro Venezia. Qualche anno fa ho avuto la fortuna di soggiornare in un appartamento nei pressi di Rialto godendo i il mercato e la vita del sestriere. Poi mostre come quelle che tu proponi son veramente il massimo.

    RispondiElimina
  9. C'ero proprio ieri, splendida mostra a Palazzo Ducale! E si possono anche fotografare alcuni quadri :) peccato solo per il maltempo...ciao, Arianna

    RispondiElimina
  10. Una meravigliosa città per chi ama l'arte o va in cerca di ispirazione.

    RispondiElimina