domenica 3 ottobre 2010

Il treno delle Castagne, Marradi 2010


I percorsi del passato si intrecciano lunga la rete dei percorsi del presente tra Intercity e Frecciarossa dove il viaggio deve essere il più breve possibile, non è stato sempre così una volta era sempre un avventura, non iniziava mai dalla destinazione ma dalla partenza. Un treno a vapore che per il volere di un gruppo di volontari è stato rimesso in sesto sulla linea per Marradi, che sia dalla Toscana che dall' Emilia Romagna che conduce nel cuore dell'Appennino Tosco Emiliano il Mugello, tra i boschi folti di castagneti. La cultura della Castagna per queste montagne è stata fonte di sostentamento, nei lunghi mesi invernali, facile da conservare, venivano d'autunno messe a seccare e poi trasformata in farina per fare la pasta, le zuppe, i dolci.

I marroni di Marradi sono famosi in tutto il mondo, sono considerati un autentica prelibatezza tanto che prendono il viaggio per i migliori pasticceri di Parigi che li trasformano in Marron Glacè, Hediard, Pierre Hermè, la Familiers utilizano solo i Marroni di Marradi.

Ad attendere i viaggiatori nelle Domenica del 10, 17 , 24, 31 Ottobre la sagra delle castagne un mercato dedicato alla castagna e tutti i locali preparano menù a base di castagne dai tortelli ai dolci, autentiche prelibatezze sono le i tortellini fritti, le ballotte e le frittelle di castagne.

Info: Sagra della castagna

I treni partono in coincidenza della Sagra dalle stazioni da Pistoia- Prato-Firenze (Agenzia Omega 055 291312 ) 7,40- 11,20 l'arrivo. Da Rimini o da Bologna (Dopolavoro Ferroviario 0546/22715-Agenzia Palumbo 0546.22177) . Il treno a vapore parte il 17 da Firenze e da Bologna, il 10 da Rimini sono le date certe delle partenze.
Per le escursioni a piedi e in mountain bike: Proloco Marradi
Per informazioni potete contattare l’Ufficio Turistico di Marradi al numero 055/8045170 o scrivendo all’indirizzo info@pro-marradi.it


17 commenti:

  1. ho letto questo post con grande emozione!!! che bellissima iniziativa!!! ( mi ricorda un pò il trenonatura http://trenonatura.terresiena.it/trenonatura2010/treno-vapore.html )

    adoro la toscana, una delle mie regioni preferite!!! e le castagne ne vado matta!! e visto che Rimini nn è poi così distante da dove vivo inizio a programmare!!
    grazie per le informazioni!!

    RispondiElimina
  2. Grazie per la segnalazione, per una come me che mangerebbe castagne in continuazione è un'occasione da non perdere.

    RispondiElimina
  3. Conosciamo bene questi posti.... complimenti per il post.... ciao e buona domenica dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  4. Sono memmea ed anche se non sei mio fratello, sei il benvenuto a Palermo!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Non posso perdermi assolutamente questa splendida sagra, grazie per l'interessantissimo post!!! Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  6. Bello! Sembra un reportage alla Paolo Rumiz!

    RispondiElimina
  7. Un tuffo nel passato. Meno male che ogni tanto tornano tradizioni dimenticate. Fra l'altro quando in cucina si tuilizzano le castagne nascono dei piatti prelibatissimi.

    RispondiElimina
  8. So che in Emilia Romagna ci sono gruppi amatoriali appassionati di ferrovie d'epoca, che periodicamente organizzano viaggi spettacolari come questo.
    Il treno delle castagne non lo conoscevo, complimenti a questi volontari!
    Ciao,grazie di questa segnalazione e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  9. Gianna Aliverti4 ottobre 2010 12:49

    è importante la modalità del viaggio più che la destinazione, complimenti

    RispondiElimina
  10. Viaggiare come una volta e assaggiare castagne straordinarie. Un mix prepotentemente affascinante.

    RispondiElimina
  11. hai ragione è tempo di castagne...e iniziano sagre e feste dedicate....perchè nessuno a voglia di rintanarsi in casa (io un po' sì ma sono un caso eccezionale)...questa poi segnalata è davvero unica! grazie e a presto

    RispondiElimina
  12. gnammmm! già le castagne valgono il viaggio!!! mammamia Carmine ma dove li trovi tutti questi itinerari?
    un bacione!
    Ale

    RispondiElimina
  13. Sbavvvvvvvvvvvv... Io adoro le castagne e tutto ciò che da loro può nascere...

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Carmine, che meravigliosa iniziativa da sostenere e divulgare, queste si che sono esperienze da fare!

    P.S. Ti ringrazio per il sostegno al mio post su Giorgia, sei stato uno dei pochi!

    RispondiElimina
  15. Uffa... mi sono persa anche questa volta il treno da Rimini! Penso sempre che sia troppo presto per le castagne e zac, il treno a vapore passa senza che nemmeno ce ne accorgiamo...
    Comunque grazie lo stesso per avermelo ricordato. Magari ci organizziamo per un altro weekend partendo da una località diversa.

    RispondiElimina