sabato 14 maggio 2016

Giardini delle rose in Italia

Quale mese è migliore per il apprezzare il colore e il profumo delle rose se non il mese di maggio? Un invito per ammirare la fioritura ma anche l'arte, il paesaggio e la storia, ogni giardino ha una sua storia, ogni varietà di rosa ha dietro un racconto d'amore e di passione.
Forse pochi sanno che le rose che oggi possiamo vedere nei nostri giardini, "discendono" da più di 200 varietà di rose, che Napoleone Bonaparte fece impiantare nel Castello di Maimason provenienti dalla Persia, per amore di Giuseppina Beauharnais poi Giuseppina Imperatrice dei francesi.
Il botanico francese Andre Dupont creò grazie a nuova tecnica 25 varietà di rose nuove e 1000 nei 30 anni dopo successivi alla morte dell'Imperatrice, grazie all'istituzione di un lascito di Giuseppina.
Tra i citati regione per regione segnalo :
Museo Giardino della Rosa Antica (MO) a Montagnana di Serramazzoni,
Siamo in provincia di Modena a Montagnana di Serramazzoni dove le varietà di rose selvatiche popolano da sempre le colline intorno al paese, dopo la creazione del Museo Giardino della Rosa Antica è nato il progetto "Città delle Rose", creato per offrire ad appassionati di rose, natura, arte e cultura una serie di eventi e percorsi unici alla scoperta dei tesori del territorio.
Per saperne di più:  Museo Giardino della Rosa Antica, via Giardini Nord n°10250, 41028 Montagnana di Serramazzoni (MO) - tel. e fax (+39) 0536 939010 ingresso 9 euro
Palazzo Patrizi Castel Giuliano, Bracciano (Roma)
Grazie alla passione delle rose della  marchesa Umberta Patrizi che ha trasformato Castel Giuliano in uno dei più belli roseti privati italiani, si possono ammirare centinaia di rose antiche, tra le quali restano impressi nella mente le “Albértine Barbier” (varietà del 1821), “Blu Magenta” (del 1900), “Sweet Juliette” (del 1989).
Castel Giuliano, Bracciano (Roma) Ingresso con visita guidata euro 9,00, dalle ore 10:00 alle ore 19:00, Tel. +39 06 99802530
Il Giardino delle rose, Firenze
Fu realizzato nel 1865 dallo stesso architetto del piazzale Michelangelo, Giuseppe Poggi. Il giardino copre circa un ettaro di terreno terrazzato dal quale si gode una splendida vista panoramica della città, racchiuso fra l'attuale viale Poggi, via di San Salvatore, e via dei Bastioni. Già appartenuto a una villetta di proprietà dei Padri Filippini e denominato podere di San Francesco, venne poi spartito a terrazzamenti da Attilio Pucci che utilizzò la sua posizione e i muri di sostegno delle terrazze per dar vita ad una collezione di rose.
Indirizzo: Viale Giuseppe Poggi 2 - Firenze, Ingresso gratuito, Orario apertura: Fino al 31 luglio: 8.00/20.00

Sono stati suddivisi per regioni, invito a consultare i siti, molti di questi giardini fanno parte dell'Associazione Grandi Giardini Italiani, perché alcuni sono giardini pubblici con ingresso gratuito aperti tutti i giorni, altri sono giardini privati aperti con ingresso a pagamento, aperti solo il sabato e domenica o solo su prenotazione.

Liguria: 
Giardini Botanici Hanbury (Mortola Ventimiglia, IM) 
Villa Durazzo (S. Margherita Ligure, GE), un piccolo roseto dedicato all'attrice Virna Lisi

Piemonte: 
Giardini Botanici di Villa Taranto (Pallanza, VB)

Lombardia: 
Parco della Villa Reale di Monza - ReGis (MB) visite a ingresso con gratuito con guida gratuita la domenica mattina e il mercoledi e il sabato pomeriggio.
Isola del Garda (San Felice del Benaco, BS), dalla Cina rose rosate, la rosa Lady Hillingdon, la rosa Banksia gialla.
Villa Pizzo (Cernobbio, CO) 
Villa Carlotta (Tremezzo, CO) 
Villa della Porta Bozzolo – FAI (Casalzuigno, VA) 

Trentino Alto Adige

Veneto: 
Castello di San Pelagio (Due Carrare, PD) 
Parco Giardino Sigurtà (Valeggio sul Mincio, VR) 
Villa Arvedi (Grezzana, VR) 
Villa Pisani Bolognesi Scalabrin (Vescovana, PD) 
Villa Trissino Marzotto (Trissino, VI) 

Emilia Romagna: 
Museo Giardino della Rosa Antica (MO) a Montagnana di Serramazzoni
Palazzo Fantini (Tredozio, FC) 
Castello di Grazzano Visconti (Grazzano Visconti, PC) 
Villa La Babina (Sasso Morelli, BO) 
Villa Montericco Pasolini dall'Onda (Imola, BO) , un azienda storica vitivinicola con un grande giardino.

Toscana:
Giardino delle rose a Firenze 
Viale Giuseppe Poggi 2 - Firenze, Ingresso gratuito
Giardino di Boboli (Firenze) 
Villa Poggio Torselli (San Casciano Val di Pesa, FI) 

Marche:
Parco Storico Seghetti Panichi (Castel di Lama, AP) 

Lazio:
Palazzo Patrizi Castel Giuliano 00062 Bracciano (Roma)
Giardini Botanici di Stigliano (Canale monterano, Roma) 
Giardini della Landriana (Ardea, Roma) per le aperture guardare il sito
Parco Botanico di San Liberato (Bracciano, Roma) 
Roseto Vacunae Rosae (Roccantica, RI) 
Villa d'Este a Tivoli (Tivoli, Roma) 

Campania:
Reggia di Caserta (Caserta) – Giadino all'Inglese 

Sicilia:
Il Giardino del Biviere (Lentini, SR) 

Per saperne di più: Grandi Giardini Italiani

20 commenti:

  1. per me le rose sono il top grazie per le belle foto!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Ciao Carmine, puoi citare anche il mio giardino? (hi hi hi). Per l momento le rose sono due, ma ne aspetto altre. Ho due roseti che rimontano a dieci anni fa e resistono a tutto facndi delle rose color rosa. Anzi uno dei due mi fa sempre una rosa anche in dicembre e per me resta un mistero non essendo certo un floricultore. I tuoi consigli sono veramente validi ma bisognerebbe avere il tempo per visitare tutti i giardini che tu citi. Mi accontenterei di uno o due ma, per il momento, sono impossibilitato a muovermi. Buona domenica.

    RispondiElimina
  3. Amo molto le rose, in modo particolare quelle rosse. Bellissime foto, complimenti. Un saluto Fabiola

    RispondiElimina
  4. Quanto mi piacciono le rose, credo siano i fiori che preferisco. Sono "raccolte" con il loro bocciolo stretto al centro e quando le annusi ... un profumo che adoro. Grazie per le info sempre interessanti e precise.

    RispondiElimina
  5. Grazie, Carmine. Io ho una passione per le rose antiche e anche quest'anno, nonostante non sappia più dove metterle, ne ho comprato altre due: M.Me Isaac Pereire (Garcon, 1881) e Enfant de France (Lartay, 1860). Il solo vederle mi da tanta gioia!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia, le rose sono magiche per donare serenità !

    RispondiElimina
  7. Caro.. non sai che piacere leggere questo post. Adoro le rose e adoro anche i giardini pieni di queste splendide creature! Grazie, uno alla volta mi piacerebbe visitarli tutti! <3 Un abbraccione!

    RispondiElimina
  8. Qualche giorno fa ho visitato proprio il castello di San Pelagio, ma ancor più ricco di roseti è Villa Giustiniani in località Vanzo (PD).
    Bacio e buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Ciao Carmine, mi hai fatto sprofondare nel dolce profumo di tutte queste magnifiche rose! Per fortuna che qualcuno di questi giardini ce l'ho vicino... un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  10. Meravigliose...semplicemente meravigliose in ogni varietà.
    La rosa non è il mio fiore preferito, ma so riconoscerne la bellezza!

    RispondiElimina
  11. Immagino i profumi.... Un caro saluto.

    RispondiElimina
  12. conosco i Giardini di Castel Trauttmansdorff di Merano per esserci stato un paio di volte

    RispondiElimina
  13. me che bei fiori ! e che fotografie ! BELLISSIMO - e grazie per l utile guida ai giradini d?Italia - MENNI

    RispondiElimina
  14. Davvero un post meraviglioso! Complimenti e grazie per queste preziose informazioni!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  15. è il fiore che piu' di tutti preferisco..
    Grazie per le interessanti notizie!!

    RispondiElimina
  16. è il fiore che piu' di tutti preferisco..
    Grazie per le interessanti notizie!!

    RispondiElimina
  17. i giardini di merano confermo che sono stupendi, quelli qui in emilia romagna non li ho visitati, ma ora che so della loro esistenza ci faremo una capatina al più presto

    RispondiElimina
  18. sarebbe un'ottima occasione per tornare a Stresa!

    RispondiElimina
  19. Il tuo blog tutto in fiore è una meraviglia, pare quasi di sentire il profumo! :-) Bellissime dritte come sempre Carmine, complimenti!

    RispondiElimina
  20. Magnifiche foto... evviva la primavera!!!

    RispondiElimina