venerdì 29 maggio 2020

Napoli: Reggia e Real Bosco di Capodimonte #iorestoacasa

Quando si parla di Napoli, si fa riferimento a piazza Plebiscito, al Palazzo Reale, al Castel dell'Ovo, Chiostro di Santa Chiara,  al Vesuvio ma poca attenzione viene riservata alla Reggia di Capodimonte, residenza dei Borbone, di Bonaparte, di Murat e dei Savoia, che ospita una delle collezioni d'arte storiche più interessante: la collezione Farnese.
Ancora meno si parla del Parco delle Reggia di Capodimonte che recentemente è stato ristrutturato con una grande opera di manutenzione, un autentico polmone verde per la città di Napoli.
Si tratta di ben 124 ettari di parco, inizialmente adibito alla caccia, venne ristrutturato nell'800 come giardino inglese, oltre alla Reggia trasformata oggi in Museo, ci sono all'interno, statue, grotte, chiese e caseggiati tra cui è nata la tradizione della Porcellana di Capodimonte.
Il Real Bosco di Capodimonte riapre domani 30 Maggio dopo essere stato chiuso per le disposizioni anti covid 19, nel 2014 ha ottenuto il titolo di Parco più bello d'Italia, ci sono ben 4 giardini: 
il Giardino Paesaggistico con un Belvedere panoramico da cui si vede tutta Napoli, 
Giardino Anglo Cinese
Giardino Tardo Barocco
Giardino Paesaggistico Pastorale
Ci sono ben più di 400 diverse specie vegetali, molte specie rare ed esotiche come la canfora e magnolia provenienti dall'Asia ma anche specie locali dimenticate nel 2012 è stato istituito un orto con solo varietà tipiche campane come il pomodoro san marzano, papacella napoletana, il fagiolo cannellino di acerra, .
Per informazioni.

1 commento:

  1. Io sono stata a Napoli, ma solo di passaggio, deve essere una bella città e ha anche molti parchi. A me piacciono i parchi. Saluti.

    RispondiElimina