mercoledì 16 ottobre 2019

Nelle terre del Perugino: Zafferiamo, Città della Pieve (PG) il 19/20 e 25/26/27 Ottobre

Si chiamava Pietro di Cristoforo Vannucci nato a Città della Pieve nel 1448 ma da tutti noto come il Perugino, fu per circa 30 anni tra il '400 e il '500 il più noto pittore italiano.
Nel medioevo erano famosissimi i panni e i damaschi di Città della Pieve e le preziose sete colorate con lo zafferano che il Perugino riprendeva nei suoi affreschi per quel riflesso dorato dei tessuti tinti che dava quel colore giallo oro naturale. 
La coltura dello zafferano era molto diffusa nel Medioevo, portato inizialmente dagli arabi in Spagna, si diffuse anche in Italia forte della sua fama di virtù farmacologiche, venne inoltre utilizzata per colorare i tessuti, e in seguito nel Rinascimento per dare colore e aromatizzare le ricette per i banchetti delle Signorie italiane.
Non tutti i luoghi sono adatti per la coltura dello zafferano, ma in Italia alcune in alcune località ha trovato un ambiente ideale per la coltivazione come le terre intorno al Borgo di Città della Pieve in Val di Chiana in Umbria.
Per fare conoscere e valorizzare la coltura dello zafferano per due fine settimana nella Città della Pieve si tiene Zafferiamo un evento contenitore che comprende mostre, laboratori e mercato dedicato allo zafferano con tutti i prodotti agro alimentari in cui viene utilizzato lo zafferano come l'olio, il formaggio e i dolci tipici. 
Per chi invece vuole andare allo scoperta del territorio organizzano un trekking esplorativo alla ricerca del sentiero delle sorgenti di Nestore con visita dei luoghi di produzione dello zafferano. Interessanti i percorsi proposti dalla Terre del Perugino per scoprire questo territorio tra Toscana e Umbria, che d'autunno si colora di mille colori e mille sapori del bosco dalle castagne, ai funghi e al tartufo.
Come arrivare a Città della Pieve in treno: a Città delle Pieve dal 2017 non fanno più fermata i treni la stazione più vicina è Chiusi - Chianciano Terme sulla linea Firenze - Roma, dalla stazione di Chiusi Chianciano Terme Linea E014 per Città della Pieve 17 fermate info: Busitalia
Per saperne di più: 



12 commenti:

  1. Quante belle idee per un fine settimana all'insegna della cultura e della buona tavola! A Città della Pieve sono stata solo di corsa anni fa: meta molto interessante in cui mi piacerebbe tornare.
    Grazie, Carmine, degli spunti che ci offri!

    RispondiElimina
  2. L'Umbria è una regione bellissima quanto forse poco considerata.

    RispondiElimina
  3. Una bella regione tutta da scoprire, l'ho visitata diverse volte.

    RispondiElimina
  4. Caro Carmine, ora che il mio tempo è passato e purtroppo non mi sposto, fortuna che ci sei tu che ci porti in giro!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Una bella proposta per un week end. Anch'io sono in partenza per l'Umbria, è una regione molto bella. Saluti.

    RispondiElimina
  6. Umbria una bella regione, ci sono stato tante volte anche di recente e ci ritornerò.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  7. Bellissimi i fiori squisito il sapore

    RispondiElimina
  8. L'Umbria è una regione molto bella. Adoro lo zafferano in cucina e mi piacciono molto i fiori ^_^
    A presto.

    RispondiElimina
  9. entre les safrans et les marrons(:)) tout et bon!

    RispondiElimina
  10. Che profumo inebriante, ottimo in tutti i piatti!

    RispondiElimina
  11. che bel post e che foto!!Quei fiori sono meravigliosi!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  12. amo l'Umbria e i suoi profumi
    buona serata

    RispondiElimina